Capire e Leggere le Bollette della Luce e del Gas

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 268 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 268 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Bollette Luce e Gas
Scopri come capire tutte le voci presenti nelle tue bollette luce e gas.

Le bollette dell'energia elettrica e del gas possono risultare difficili da comprendere. Ciò non deve demoralizzarti: leggere la bolletta della luce o del gas ti aiuta a capire se la tariffa sottoscritta con il tuo fornitore è davvero conveniente o puoi passare ad un'offerta migliore.


Per fare questo dovrai prima di tutto comprendere dove leggere la tariffa in bolletta. Tutte le informazioni necessarie sono proprio sotto ai tuoi occhi: i prezzi dell'energia elettrica e il gas, le imposte, le quote fisse e quelle variabili, bonus energia, i consumi fatturati, ecc. Addirittura in bolletta puoi capire se sei nel mercato regolamentato o in quello mercato libero. Inoltre se vivi in una casa condivisa, saper leggere la bolletta ti sarà utile per comprendere la ripartizione delle spese tra gli inquilini o ancora, nel caso in cui tu abbia subito ritardi da parte del tuo fornitore, puoi verificare che in fattura ti sia stato versato il rimborso per il disservizio subito. Molte di queste informazioni, inoltre, vengono riportate anche nella Bolletta in Braille per non vedenti ed ipovedenti.

Caro Bollette: price cap e razionamento a distanza

Il 2022 è stato costellato da notizie, preoccupazioni e dall'effettivo innalzamento dei prezzi del gas, e conseguentemente dell'energia elettrica. Le cause che hanno provocato l'inizio della crisi sono state molteplici, ma ad alimentare la situazione già preoccupate è stata la guerra in Ucraina e la conseguente decisione della Russia a diminuire i flussi di gas diretto in Europa.

Alle porte dell'autunno 2022 le preoccupazioni sul caro bollette aumentano in vista dell'inverno, la stagione in cui la richiesta di gas aumento vertiginosamente a causa del riscaldamento di case e uffici. Di pari passo aumenta anche la richiesta di energia elettrica, in primis per una diminuzione delle ore soleggiate e quindi la necessità di luci artificiali.

Gli Stati europei, infatti, si riuniscono per cercare una soluzione capace di tamponare il più possibile la situazione odierna. Le strada da intraprendere sono molteplici, in primis diminuire i consumi a livello nazionale, far in modo di stringere la cinture dei comfort, con l'aiuto "volontario" dei cittadini.

Negli ultimi giorni si è sentito parlare però anche del "razionamento a distanza". L'unione europea ragiona sulla possibilità di abbassare la potenza dei contatori luce di nuova generazione (smart metering) durante la fascia oraria in cui i consumi registrati sono i più alti , ossia F1. Dal disegno si evince come questo depotenziamento verrà fatto dal distributore di elettricità e probabilmente non coprirà tutte le undici ore della fascia F1, ma si concentrerà su quelle in cui c'è un ulteriore incremento della richiesta, per tre o quattro ore al giorno.

Un'altra soluzione ora sul tavolo della commissione europea è il così detto "price cap", ossia il tetto al prezzo del gas. In sostanza si tratterebbe di porre un limite sopra il quale non può essere venduto il gas all'interno dei mercati europei.

Come è aumentato il prezzo delle bollette?

Qui di seguito abbiamo creato una tabella che registra l'andamento della spesa in bolletta del gas e della luce dal 2018 al terzo trimestre 2022.

Aumento annuo bollette di energia e gas dal 2018 al 2022
Anno Spesa bolletta luce Spesa bolletta gas Totale spesa utenze
2018 551 €/anno 1.086,24 €/anno 1636,93 €/anno
2019 558 €/anno 1.073,20 €/anno 1631,41 €/anno
2020 483 €/anno 932,40 €/anno 1415,42 €/anno
2021 631 €/anno 1.139,60 €/anno 1770,57 €/anno
2022* 1.160 €/anno 1.794,61 €/anno 2954,53 €/anno

*Il prezzo relativo al 2022 è basato sui prezzi dei primi tre trimestri del 2022. I dati sono elaborati sulla base delle tariffe ARERA al netto delle imposte.

Cosa significa mettere un tetto al prezzo del gas?

Il significato della dicitura "tetto al prezzo del gas" è fissare un limite massimo al prezzo del gas proveniente dalla Russia. Questo comporterebbe un limite economico imposto nei mercati del gas europei. Con l'impostazione di un price cap si avrebbe anche la creazione di un'entità unica europea per l'acquisto del gas.

Chi ha diritto alla riduzione delle bollette?

Nel corso di questo anno ci sono stati diversi provvedimenti statali, primo fra tutti il bonus sociale per azzerare o diminuire i costi in bolletta devoluto ad una percentuale della popolazione. Nella platea designata c'erano tutti coloro che avevano un ISEE dal valore non più alto di 12.000 euro, 20.000 euro con più di quattro figli a carico oppure fossero percettori di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza.

Si vocifera però che la platea potrebbe aumentare in vista dell'inverno 2022/20023, aumentando la fascia dell'ISEE fino a 15.000 euro. Grazia alla ricontabilizzazione degli extraprofitti delle società energetiche e ad ulteriori recuperi nel bilancio, il governo cerca di alzare l'asticella a 13,6 miliardi di euro.

Leggi le ultime news su Bollette e Mercato Energia

Prezzi Luce e Gas dopo la liberalizzazione del mercato

Fino al 2007 i prezzi nel mercato dell'energia in Italia venivano fissati dall'Autorità (ARERA, ex AEEGSI). Ogni operatore doveva fornire energia elettrica e gas a prezzi prestabiliti.
Dopo la liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica, avvenuta nel 2007, i fornitori possono concorrere liberamente sul mercato e offrire prezzi diversi. La liberalizzazione del mercato dell'energia ha finalmente messo in moto meccanismi virtuosi di competizione, che spesso portano benefici in termini di prezzi e di qualità dei servizi offerti. Scopri qual è il prezzo della luce al kWh che paghiamo in Italia quest'anno e quello relativo al gas naturale in euro al metro cubo.

A gennaio 2024 il Servizio di Maggior Tutela non esisterà più Cosa succederà agli attuali clienti alla fine del mercato tutelato? Si stanno valutando possibili alternative, ma nulla è ancora certo al momento.

Quanto costano la luce e il gas in Italia?

Oggi una famiglia italiana paga per le bollette mediamente un totale di oltre 1600 € (ca 1050 € per il gas e ca 555 € per la luce, dati dell'Autorità riferiti al 1° trimestre del 2018 per un cliente tipo), ossia 400 € in più di sei anni fa. Dopo un periodo di costante crescita dei prezzi, dall'inizio del 2014 la spesa annua per il gas si è ridotta rispetto a prima grazie all’adozione di un nuovo criterio di indicizzazione, legato al prezzo dei mercati del gas all’ingrosso e non più a quello del petrolio, e grazie anche al ribasso del prezzo della materia prima. La spesa dell'energia elettrica nel corso degli ultimi 15 anni ha avuto un andamento in crescita, ad eccezione di un calo negli anni 2009-2010 dovuto alla crisi economica.

Purtroppo in Italia paghiamo prezzi molto più alti rispetto alla media europea. La famiglia media italiana paga circa il 20% in più della famiglia media europea, una differenza di circa 300 € in più all'anno. Il motivo principale di tale divario va ricercato nella massiccia presenza di oneri aggiuntivi e tasse che gravano considerevolmente sull'utente finale. Le imposte infatti in Italia sono circa il 17% del totale della bolletta luce ed il 37% del totale della bolletta gas, mentre la media europea è del 16% per la luce e del 20% per il gas.

Se sei interessato ai prezzi aggiornati delle migliori offerte luce e gas, abbiamo selezionato per te le tariffe migliori di Dicembre 2022.

Offerte Luce e Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Dicembre 2022
POSIZIONE NOME OFFERTA SPESA* (€/mese)
first-place

Prima Posizione
NeN Special 48 Luce e Gas

a2a
Tariffa prezzo fisso
LUCE: 77,5 €
GAS: 138 €


Attiva online Sconto 96€ Attiva online (Sconto 96€)
secondo

Seconda Posizione
Sorgenia Next Energy Sunlight Luce e Gas
sorgenia
Tariffa indicizzata
LUCE: 81,6€
GAS: 155€


02 8295 8095 Attiva online Sconto 150€Attiva online (Sconto 150€)
third-place

Terza Posizione
Eni Trend Casa Luce e Gas

eni
Tariffa indicizzata
LUCE: 93,5 €
GAS: 159,5 €


02 8295 8093 Attiva online sconto 12€ Attiva online (Sconto 12€)
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata con una stima del prezzo medio del PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno realizzata dall'Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio delle offerteNen ti regala un bonus di 96€, con Eni hai uno sconto di 12€ se scegli la domiciliazione, mentre con Sorgenia lo sconto è di 50€ ad utenza attivata (150€ se attivi luce, gas e fibra)

Per approfondire leggi anche "Come fare il Calcolo della Bolletta Gas e Luce" e "Caro bollette e Carbon Credits".

Se vuoi una guida rapida alla lettura delle bollette puoi guardare il nostro video sulle Bollette Luce e Gas e come leggerle:

Come Leggere la Bolletta dell'Energia Elettrica

La bolletta della luce presenta una struttura identica da un fornitore all'altro. Questa scelta è stata presa per facilitare i clienti nella lettura della bolletta a prescindere dal fornitore. Quindi se stai pensando di cambiare fornitore, sappi che la bolletta non subirà alcuna variazione: troverai sempre il riepilogo delle voci fatturate nell'ormai famoso grafico a torta. Tali voci si riferiscono:

bolletta enel luce

Spesa in Bolletta Luce

  • alla spesa per la materia energia che comprende il prezzo dell'energia, le perdite di rete, il dispacciamento ed altre voci;
  • alla spesa per il trasporto e la gestione del contatore (ex servizi di rete) che coprono i costi per la distribuzione dell'energia elettrica;
  • alla spesa per gli oneri di sistema, fatturata per coprire attività di interesse generale per il sistema elettrico;
  • le imposte (accise e IVA).

Ricordiamo che la bolletta è composta da varie quote fisse e variabili, le prime non variano da un fornitore all'altro (come la quota potenza o gli oneri di sbilanciamento); le seconde invece sono influenzate dai consumi elettrici di ciascun cliente.

Un'importante novità, introdotta dal 2017, è la riforma della tariffa TD, che ha ridotto la progressività degli oneri di trasporto e di sistema. Questa tariffa fa sì che le bollette luce seconda casa con consumi elettrici bassi siano più alte rispetto alle bollette d'energia elettrica delle utenze domestiche residenti. Per la bolletta del condominio, invece, la tariffa di riferimento non è la TD ma la cosiddetta tariffa BTA altri usi.

Canone Rai in Bolletta LuceTutto sul pagamento del Canone Rai, esonero e rimborso in casi di domiciliazione bancaria.

Come Leggere la Bolletta del Gas

Anche la bolletta del gas mantiene la stessa struttura a prescindere dal fornitore per renderne più facile ed immediato il confronto bollette tra una società di vendita e l'altra. Anche in questo caso il totale in bolletta gas è dato da una serie di spese, divise tra quote fisse e variabili:

bolletta eni gas

Spesa in Bolletta Gas

  • spesa per la materia prima che comprende il costo per il consumo gas, l'acquisto e la commercializzazione da parte del fornitore;
  • spesa per il trasporto e la gestione del contatore (ex servizi di rete) per il trasporto, lo stoccaggio, la distribuzione del gas e la gestione del contatore;
  • spesa per gli oneri di sistema, fatturata per coprire attività di interesse generale per il sistema gas;
  • imposte gas (accise e IVA);
  • altre partite non è presente in tutte le bollette ma solo in quelle in cui sono addebitati o accreditati importi di conguaglio, interessi di mora, restituzione/addebito del deposito cauzionale, ricalcoli, contributi di allacciamento, ecc.

Quanto tempo devi conservare una bollettaRicorda di conservare la ricevuta del pagamento di una bolletta luce per almeno due anni, oltre i quali la bolletta cade in prescrizione, scopri per quanto tempo conservare le altre bollette.

Bolletta non pagata: cosa fare in caso di morosità?

Un bolletta viene detta morosa quando non è stata pagata nonostante sia passata da molto la data di scadenza. In questi casi, non basta soltanto pagare la bolletta: se hai ricevuto il sollecito, dopo aver pagato la somma dovuta dovrai avvisare prontamente il tuo fornitore tramite fax, inviando la ricevuta del pagamento.
Scopri invece cosa accade leggendo la guida se la bolletta è scaduta da 10 giorni o 1 mese.

In più ti ricordiamo che non è possibile procedere al cambio fornitore in caso in cui hai una bolletta non pagata con il vecchio gestore o al massimo il nuovo gestore può comunque fatturare in bolletta il corrispettivo Cmor, che garantisce un indennizzo al vecchio fornitore in caso di mancato pagamento da parte del cliente di fatture degli ultimi tre mesi prima del passaggio.

È possibile rateizzare una bolletta troppo alta?Sì, per dividere l'importo della bolletta a rate dovrai contattare il servizio clienti del tuo fornitore. Scopri anche se puoi cambiare fornitore con rateizzazione della bolletta in corso.

Per evitare di scordarti di pagare le scopri ogni quanto arrivano le bollette Enel, Eni, Iren e degli altri principali gestori del mercato.

Come risparmiare in Bolletta Luce e Gas?

La spesa in bolletta luce e gas pesa molto sul bilancio familiare di fine mese. Motivo per cui se ci fosse la possibilità di abbassare la bolletta, perché non coglierla al volo? La web bolletta, la domiciliazione bancaria o il pagamento tramite app della bolletta possono farti risparmiare sui costi di invio della bolletta da parte del fornitore ed i costi di commissione per il pagamento del bollettino postale o del bollettino freccia. Senza parlare della possibilità di passare ad una tariffa luce e gas più conveniente. È stato calcolato, infatti, che un cliente in maggior tutela che passa all'offerta più bassa e conveniente del mercato libero, può arrivare a risparmiare fino a 250€ all'anno. Il cambio fornitore è semplice: basterà scegliere la nuova offerta e sottoscriverla. Della disdetta del vecchio contratto si occuperà il nuovo fornitore: l'ex fornitore ti invierà la bolletta di chiusura e nel giro di un mese le bollette inizieranno ad arrivarti da parte della nuova società di vendita da te selezionata. Per maggiori informazioni puoi chiamare lo 02 8295 8097 chiamare lo 02 8295 8097 prendere un appuntamentoprendere un appuntamento.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche