Cos'è la spesa per gli oneri di sistema nella bolletta del gas?

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia oltre 700€ su Luce e Gas, è Gratis!

Confronta ora le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Spese oneri di sistema per il Gas: Come funzionano?
Cosa sono gli oneri di sistema e come incidono sulla bolletta del gas?

Le voci sulla bolletta del gas sono numerose e non sai cos’è la spesa per gli oneri di sistema? Sappi che questi oneri rappresentano circa il 4% della spesa annua in bolletta.


Gli oneri di sistema del gas sono costi fissi presenti in bolletta per coprire diversi generi di spesa le spese relative al sostegno delle energie rinnovabili, nonché interventi a copertura per servizi di interesse generale per l'intero sistema del gas.

Aggiornamento 23/9/2021: Taglio Oneri di Sistema in bolletta: arriva il sì di Draghi!Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha confermato la sospensione degli oneri di sistema per il IV trimestre 2021, da ottobre a dicembre del 2021.

Cos'è la spesa per oneri di sistema nella bolletta del gas?

La bolletta del gas metano è formata da quattro componenti principali:

Per una famiglia tipo con consumi annui di gas pari a 1400 Smc, la spesa per gli oneri di sistema corrisponde a circa il 4% del totale della bolletta del gas e comprendono una quota fissa (€/anno) ed una quota legata al consumo (€/Smc).

Taglio agli oneri di sistema in bolletta luce e gas nel 2021?La bozza del Ddl Concorrenza contiene la proposta del taglio delle spese per le energie rinnovabili dagli oneri di sistema, ricollocandole ad oneri generali fuori dalle bollette di luce e gas.

Gli importi degli oneri generali di sistema sono stabiliti periodicamente dall’ARERA. Tra gli oneri di sistema che il cliente si trova a pagare in bolletta ci sono:

  • RE (Risparmio Energetico): costi di interventi per il risparmio energetico e lo sviluppo di fonti rinnovabili;
  • UG2: costi di commercializzazione della vendita del gas al dettaglio;
  • UG3: recupero oneri di morosità per gli esercenti i servizi di ultima istanza;
  • GS (Bonus Gas): pagata solo dai condomini con uso domestico.

Per quanto riguarda il risparmio energetico (RE), l'importo serve a finanziare progetti di risparmio energetico, di sviluppo delle fonti rinnovabili del settore gas, nonché a sostegno della realizzazione delle reti di teleriscaldamento e dello sviluppo tecnologico.

La componente UG2, invece, serve a garantire che gli importi complessivamente versati dai clienti tramite la componente di commercializzazione (QVD) equivalgano a quelli sostenuti dalle imprese di vendita per i clienti serviti a condizioni di mercato libero e i clienti serviti in regime di maggior tutela, i quali generano costi di gestione commerciale inferiori da quelli nel mercato libero. La componente UG3, invece, serve a coprire oneri sostenuti dalle imprese distributrici per gli interventi di interruzione della fornitura per morosità.

Infine, la componente GS viene utilizzata per finanziare il sistema dei bonus sociali destinati ai clienti domestici del servizio gas che si trovano in stato di disagio economico. Questa componente è pari a zero per i clienti domestici e viene pagata unicamente dai condomini che utilizzano contatori gas per uno o più immobili, come ad esempio il riscaldamento centralizzato.

Dove posso trovare le spese per gli oneri di sistema?

Come abbiamo accennato in precedenza, in bolletta le spese per oneri di sistema compaiono tra le varie voci costitutive della fattura. Nel dettaglio, questa voce è differenziata per scaglioni di consumo: infatti, gli Smc fatturati per alcuni costi vengono ripartiti in scaglioni sulla base del consumo annuo del cliente finale.

Gli oneri di sistema nel Grafico a Torta in bolletta gas.

Voci aggiuntive nella fattura! Molto spesso in bolletta si può trovare la voce “Altre partite” che include tutte quelle spese che normalmente non sono già comprese in fattura, come ad esempio i contributi di allacciamento o l’addebito/ restituzione del deposito cauzionale.

La variazione degli oneri di sistema negli ultimi anni

Gli oneri di sistema vengono ricalcolati trimestralmente per far fronte al fabbisogno delle spese già elencate. Negli ultimi anni gli oneri di sistema hanno visto un incremento graduale sempre maggiore, come dimostra la tabella che abbiamo elaborato dai dati pubblicati da ARERA:

Variazione degli oneri di sistema del gas negli anni*
Anno di riferimento Costo medio oneri di sistema
(centesimi di € al metro cubo)
Spesa media annua
2016 2,01 c€/mc 28,14 €/anno
2017 2,23 c€/mc 31,22 €/anno
2018 2,34 c€/mc 32,76 €/anno
2019 3,16 c€/mc 44,24 €/anno
2020 3,17 c€/mc 44,38 €/anno
2021** 3,47 c€/mc 48,58 €/anno 

*Il confronto è stato effettuato attraverso i consumi del cliente domestico tipo del gas, con riscaldamento incluso e consumi pari a 1400 Smc.
**Il valore del 2021 è influenzato da due fattori: il primo derivante dalla riforma in atto sugli oneri di sistema, il secondo causato dal fatto che manca ancora il valore del IV trimestre, portando quindi una stima incompleta.

Al momento in cui scriviamo (settembre 2021) è in discussione una proposta del governo di tagliare gli oneri di sistema dalla bolletta. L'idea è di ripartirli nella fiscalità generale, per cui se passa il decreto continueremo a pagarli, ma non in bolletta, ridistribuiti in modo progressivo (più guadagni, più paghi) invece che proporzionali per il consumo (più consumi, più paghi). In questo modo, gli oneri pesano in minor misura sulle famiglie meno abbienti, il cui consumo di gas è ovviamente maggiore di singoli o nuclei familiari ridotti e benestanti.

Non pagare oneri di sistema è possibile?

Non è possibile non pagare gli oneri di sistema nella bolletta del gas, in quanto dipendenti da una imposta statale.

Se parliamo di abbassare gli oneri di sistema, essendo collegati direttamente al consumo, l'unico metodo per ridurne i costi in bolletta è appunto consumare meno gas facendo attenzione agli sprechi. Se sei già un attento consumatore, però, saprai già che questo ha un basso impatto sugli oneri, specie perché in parte costi fissi.

L'unico modo per riuscire concretamente a risparmiare in bolletta è quello di scegliere una offerta gas competitiva, vantaggiosa e adatta alle tue abitudini di consumo, e per aiutarti a scegliere la più adatta per te puoi dare uno sguardo alla Top 3 delle offerte gas che segue:

Offerte Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di ottobre 2021
POSIZIONE NOME OFFERTA PREZZO e Spesa Mensile *
primo

Prima Posizione

Eni Link Gas
logo eni
0,23 €/Smc
GAS: 52,6 €/mese


Scopri Offerta Sconto 10% Scopri Offerta (Sconto 10%)
secondo

Seconda Posizione

NeN Special 48

nen
0,44 €/Smc
GAS: 61,9 €/mese


Scopri Offerta Sconto 48€ Scopri Offerta (Sconto 48€)
terzo

Terza Posizione

Sorgenia Next Energy Gas
logo-sorgenia
0,63 €/Smc
GAS: 80 €/mese


Scopri Offerta Scopri Offerta
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio: perché la spesa mensile è minore con un prezzo più alto?La bolletta può essere più bassa, nonostante il prezzo gas sia superiore, per diversi motivi: nella spesa in € al mese rientra il costo fisso anno, che cambia tra le tariffe, e nel caso di NeN perché è incluso lo sconto esclusivo di 48€ in un anno (per ogni utenza attivata)!

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche