Tu sei qui

Tutto sul GPL per il riscaldamento: costo, serbatoi in comodato d'uso, contatti fornitori

Info serbaoi e GPL

011 196 201 84

Preventivo gratuito

Che cos'è il GPL - Gas Petrolio Liquefatto?

serbatoio

Il GPL è un combustibile che viene impiegato in molti settori: dall'autotrazione al riscaldamento degli ambienti, dalla cottura dei cibi fino all'uso industriale nelle aziende. A seconda del suo impiego il GPL viene commercializzato sia in bombole o in piccoli serbatoi da 300 litri o inferiori, quando i consumi sono bassi, sia in serbatoi di più grande capacità.
Il GPL, costituito da una miscela di gas, è una valida alternativa al gas metano grazie ai suoi numerosi vantaggi rispetto ad altri combustibili fossili.
Per le utenze domestiche esistono diverse fonti di energia ed è importante valutare le caratteristiche ed i costi per trovare la soluzione giusta adatta alle proprie esigenze. Ecco una breve guida con i pro e i contro delle varie opzioni per confrontare il GPL con altri combustibili:

Quanto costa il GPL per il riscaldamento?

Il costo del GPL per riscaldamento domestico o per uso industriale varia in base a diversi fattori e non è paragonabile al prezzo del GPL per l'autotrazione. Il prezzo del GPL può essere espresso in euro al litro oppure al metro cubo, se il consumo viene misurato con un contatore. La conversione tra le due unità di misura dipende dalla miscela, scopri quanti litri ci sono in un metro cubo di gas GPL.
In alcune zone di Italia la rete del gas metano non arriva, quindi si è obbligati a scegliere un'altra fonte. Nelle aree montane non metanizzate sono previste delle agevolazioni fiscali dallo Stato. I cittadini che rientrano in queste zone del territorio hanno diritto ad uno sconto sul prezzo del GPL o del gasolio. Inoltre alcune tipologie di aziende e le utenze domestiche che usano il GPL per cottura cibi e produzione di acqua calda sanitaria, hanno diritto all'IVA agevolata al 10%.

Tutto sull'installazione del serbatoio GPL

installazione serbatoio gpl

Serbatoio GPL esterno

In occasione di una nuova installazione di un serbatoio GPL è necessario rispettare una serie di normative per garantire la sicurezza dell'impianto e l'incolumità delle persone. 
Per l'installazione di un bombolone GPL devono essere rispettate delle distanze di sicurezza dagli elementi circostanti come la casa, strade, confine di proprietà ecc. Per il primo allacciamento e per la successiva manutenzione del serbatoio è indispensabile un tecnico abilitato, per la compilazione dei documenti. Per alcune tipologie di serbatoi prima di utilizzare l'impianto è obbligatorio presentare ai vigili del fuoco la SCIA, la Segnalazione Certificata di Inizio Attività, oppure il CPI, Certificato Prevenzione Incendi.
Il serbatoio GPL può essere posto:

  • esterno, il serbatoio, fuori terra e quindi visibile, è posto su un basamento e circoscritto da una recinzione;
  • interrato, in questo secondo caso il serbatoio rimane praticamente invisibile dall'esterno, a meno del coperchio del pozzetto.

Il serbatoio interrato, oltre all'ovvio vantaggio estetico, ha una maggiore flessibilità perché alcune distanze di sicurezza sono ridotte della metà, d'altro canto il costo dell'installazione di un interrato è maggiore per via dello scavo necessario.

Il serbatoio GPL a contatore per condomini o ville plurifamiliari

Un serbatoio può servire una singola abitazione oppure più utenti, come nel caso di un condominio di un palazzo, di tante villette a schiera vicine tra loro o di un'abitazione plurifamiliare. Nel caso di multiutenze viene installato un contatore del gas per ogni singolo utente, per misurare i consumi di ogni famiglia. In questo caso il cliente non si preoccupa di chiedere il rifornimento del gas, bensì riceve una classica bolletta, con la fatturazione del consumo di gas da lui effettuato.

Quali sono le tipologie di contratto GPL per la casa?

In occasione di una nuova installazione di un serbatoio GPL viene stipulato un contratto per l'installazione e la fornitura di GPL. In genere le modalità principali per l'installazione di un serbatoio sono due:

  1. Serbatoio in comodato d'uso gratuito
    La maggior parte dei serbatoi per uso domestico sono concessi in comodato d'uso gratuito. Questa è la modalità più comoda perché il gestore si occupa sia della progettazione, sia dell'installazione e manutenzione del serbatoio, rimanendo proprietario dell'impianto. Per conto il cliente è vincolato ad acquistare il gas GPL solo da quel gestore e non può farlo da altre società. Il cliente finale ha sempre la possibilità di cambiare le modalità da lui scelte inizialmente oppure inviare la disdetta del contratto, se deve trasferirsi in un'altra casa oppure se vuole cambiare fornitore.
  2. Serbatoio di proprietà
    In altri casi invece il cliente acquista il serbatoio e gli accessori necessari al suo funzionamento e sarà lui il responsabile dell'impianto che sarà di sua proprietà. In questa situazione tutti gli oneri di installazione e manutenzione sono a carico del cliente che però non alcun vincolo contrattuale e può richiedere il rifornimento ad un gestore qualsiasi. Per l'installazione e la manutenzione è comunque indispensabile l'apporto di un tecnico abilitato per la redazione della documentazione ai fini della sicurezza, prevista dalla normativa.

In caso di trasloco in una casa con un serbatoio già presente ma obsoleto, hai l'opportunità di sostituire il vecchio serbatoio con uno nuovo.

Il GPL per le aziende: uso industriale di processo e riscaldamento

gpl aziende

Il GPL per le aziende

Il GPL viene impiegato anche dalle aziende in tantissimi settori, dall'artigianato all'agricoltura fino al riscaldamento di capannoni o per la produzione di acqua calda o vapore per uso industriale. Grazie alla sua combustione pulita, il GPL viene usato nel settore agricolo, per l'essiccazione di prodotti, per il riscaldamento di serre e per processi di stagionatura. Inoltre per gli usi industriali il GPL viene agevolato con un'accisa ridotta al 10%, scopri quali sono i requisiti per beneficiare del GPL defiscalizzato.
Ecco tutti gli impieghi del GPL per le aziende e i principali vantaggi di questa tecnologia nei diversi settori:

Quando vi sono consumi molto elevati di gas, un'alternativa al GPL è il gas naturale liquefatto (GNL), costituito principalmente da gas metano. Data la complessità di questo tipo di impianti, il GNL non è adatto all'uso domestico, bensì viene impiegato solamente per usi industriali con un fabbisogno elevato di gas oppure per interi comuni.

Quali sono i principali fornitori di GPL in Italia?

In Italia ci sono tantissime società che si occupano della distribuzione e commercializzazione del GPL. Alcuni fornitori più grandi operano a livello nazionale, con depositi, stabilimenti e rivenditori dislocati su tutto il territorio italiano. D'altro canto esistono tante altre aziende locali, che offrono i loro servizi solamente in determinati comuni.
I maggiori fornitori di GPL attivi attualmente in Italia sono:

Aggiornato il