Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Voltura Luce Gas per Decesso: quanto costa?

trasloco utenze domestiche

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

Servizio gratuito e attivo  .

trasloco utenze domestiche

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato, servizio gratuito.

La voltura in caso di decesso dell'intestatario del contratto luce e gas può essere a titolo gratuito. Ciò significa senza alcun costo per chi richiede il cambio intestatario in seguito alla morte di un coniuge o di un familiare stretto. Vediamo insieme quando la voltura non ha costi e quale delibera ARERA regola la voltura a titolo gratuito.

voltura utenze per decesso coniuge

Voltura in caso di decesso

Voltura di energia elettrica e gas

La voltura dell’energia elettrica o del gas metano consiste nel cambio di nominativo delle bollette ed è possibile inoltrare la pratica nel caso in cui le utenze siano ancora attive. Per richiedere la voltura è necessario contattare il fornitore con cui sono attive le utenze di luce e gas e comunicare i dati del nuovo intestatario. Se la pratica è stata inoltrata in maniera corretta, nel giro di circa tre settimane la voltura diventerà effettiva.

 

Voltura per decesso di un familiare: cosa fare?

In caso di decesso di un familiare, come ad esempio di un coniuge o di un genitore, è possibile in alcuni casi procedere alla voltura a titolo gratuito. Il familiare può richiedere il cambio d'intestatario mantenendo le stesse condizioni cotrattuali, sia in caso di untenza residente che non residente. La richiesta di voltura in caso di decesso è  differente rispetto ad una normale voltura. Il richiedente della voltura dovrà dichiarare di essere un erede del defunto ed indicare la data del decesso. All'apposito modulo da inviare al fornitore, dovrà inoltre essere allegata la carta d'identità del richiedente.

Nel caso di fornitura domestica residenteL'erede che richiede la voltura deve risultare già residente nell'abitazione al momento del decesso dell'intestatario.

Voltura Catastale: l'erede diventa proprietario della casa

Nel caso in cui il richiedente della voltura è anche l'erede dell'abitazione servirà la cosiddetta voltura catastale. La voltura catastale è obbligatoria per registrare qualsiasi variazione della titolarità di un bene immobile e va fatta presso l'Agenzie delle Entrate. All'atto della firma di un contratto di energia elettrica o gas, l'intestatario è tenuto a comunicare al fornitore a che titolo detiene l'immobile, dunque qualora intercorressero dei cambiamenti in merito alla proprietà della cas, sarà necessario indicarlo in sede di sottoscrizione del contratto.

La Voltura Mortis Causa si paga?

Per gli eredi del defunto la voltura è gratuita se al momento del decesso erano già domiciliati all'indirizzo in cui è attiva la fornitura del parente defunto. Le stesse condizioni valgono anche per il coniuge dell'intestatario delle utenze. Attenzione però: sono gratuiti SOLO i contributi a copertura degli oneri amministrativi  (ovvero   € destinati al distributore), per tutti gli altri costi la decisione è lasciata al fornitore di energia elettrica e del gas. Dunque il nostro consiglio è quello di contattare il fornitore, a cui sono intestate le utenze, e chiedere in merito alle disposizioni previste in caso di voltura per mortis causa.

Autocertificazione in caso di Voltura per DecessoIl modulo da compilare ed inviare al fornitore ha valore di autocertificazione regolata dall'artt.46 e 47 del DPR 28 dicembre 2000, n.445.

Non sei un familiare dell’intestatario defunto?

Se il soggetto che vuole volturare non è un familiare del vecchio intestatario deceduto, incorrerà nei costi richiesti dal fornitore di energia elettrica e gas metano. I costi varieranno a seconda del mercato di appartenenza del defunto intestatario: mercato libero o tutelato. Se il precedente intestatario aveva un contratto nel mercato libero, il nuovo dovrà pagare un contributo di   € per oneri amministrativi, ed un addebito dei costi come indicato dal contratto. Se invece il contratto è attivo con un fornitore attivo nel servizio di maggior tutela, il nuovo intestatario dovrà pagare un contributo di 23€ e l’imposta di bollo come prevista dalla legge.

Nel caso in cui il cliente subentrante non fosse un familiare del deceduto, si parla di subentro totale o voltura umana. Per legge, si può continuare a fruire delle agevolazioni tariffarie e fiscali godute dal defunto, mentre, nel caso ci fosse stato un deposito cauzionale, questo viene trasportato dal vecchio al nuovo titolare.

Voltura Energia Elettrica e Gas: Documenti necessari

voltura enel per decesso quanto costa

Voltura Mortis Causa Gratis?

Come dicevamo se la persona che vuole effettuare la voltura è un familiare del defunto, avrà diritto a mantenere lo stesso tipo di contratto senza alcuna variazione tariffaria. Per richiedere il cambio di nominativo dovrà essere compilato un modulo dedicato disponibile sul sito di ciascun fornitore. Questo modulo dovrà essere inviato per fax o posta, oppure consegnato direttamente allo sportello più vicino a casa. Nel caso in cui il nuovo intestatario non fosse un parente del defunto, l'iter per l'invio della voltura è quello classico e saranno necessari i seguenti documenti:

  • Numero cliente e codice POD;
  • Dati anagrafici del nuovo intestatario;
  • Autocertificazione della residenza anagrafica;
  • Fotocopia di un documento di identità;
  • Coordinate bancarie o postali in caso di domiciliazione delle bollette.

Cosa fare se l’intestatario defunto era moroso?

Il nuovo intestatario, in questo caso, è obbligato a rimborsare al fornitore gli eventuali debiti lasciati dal soggetto a cui era precedentemente intestato il contratto solo se si tratta di un familiare. In caso contrario il nuovo inquilino estraneo all'ex intestatario defunto può chiedere una cessazione amministrativa del contratto in essere.