Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Spesa per il Trasporto e la Gestione del Contatore Luce: cos'è?

confronto luce e gas

Confronta le offerte e risparmia oltre 150€ all'anno!

Servizio gratuito e attivo  .

confronto luce e gas

Confronta le offerte e risparmia oltre 150€ all'anno!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Confronta le offerte sul comparatore o compila il form per essere ricontattato.

La lettura delle bollette di luce e gas può essere spesso complicata, soprattutto perché sono numerose le voci che compongono la fattura.
Tra pochi minuti saprai che cos'è la spesa per il trasporto e la gestione del contatore dell'energia elettrica e come si calcola l'importo di questo costo che viene addebitato in tutte le bollette della luce.

trasporto elettricità
Quanto costa il trasporto dell'energia?

Tutti i fornitori del mercato inviano la bolletta della luce con la stessa struttura, poiché questa è stata definita dall'Autorità ARERA. Prendendo in esame la bolletta dell'energia elettrica, vediamo che il costo del servizio è formato da quattro componenti principali:


Cos'è la spesa per il trasporto e la gestione del contatore?

 

La spesa per il trasporto e gestione contatore Enel si paga con tutti i gestori del mercato dell'energia. Il costo per il trasporto viene addebitato in ogni bolletta di un'utenza domestica e non cambia se hai un contratto nel servizio di maggior tutela o nel mercato libero. Le condizioni economiche della spesa per il trasporto vengono infatti definite sempre dalla stessa Autorità e il fornitore non ha possibilità di modificarle. La spesa per il trasporto è uniforme su tutto il territorio nazionale e tiene conto dei costi sostenuti per questa attività.

Per cosa si paga la spesa di trasporto in bolletta?

L'energia elettrica viene prodotta nelle varie centrali di produzione sparse nel nostro paese e viene poi convogliata nella rete per farla arrivare fino a ciascuna utenza finale. Sotto questa voce appaiono quindi i costi sostenuti per consegnare l'elettricità alle case, alle aziende ecc. In particolare la tariffa per il trasporto comprende i costi a copertura dei seguenti servizi:

  • trasporto dell'energia sulla rete di trasmissione nazionale (rete per la grande distanza ad alta tensione, gestita da Terna);
  • distribuzione locale, che avviene sulle reti in media e bassa tensione, per la consegna ai clienti finali, gestite dai distributori locali in base alla zona (E-Distribuzione, Areti, Unareti, Ireti ecc);
  • gestione dei contatori, attività svolta sempre dal distributore locale;
  • lettura dei contatori: gestione e trasmissione dei dati di lettura. 

Risparmia in bolletta

010.848.01.61

Il prezzo complessivo comprende quindi le componenti della tariffa di trasporto, distribuzione e misura. A queste però vanno anche aggiunte la componente tariffaria UC3, destinata a coprire gli squilibri dei costi di trasporto, e UC6, incentivi per migliorare la gestione delle reti di distribuzione da parte delle imprese.

Come si calcola la spesa trasporto e gestione del contatore luce?

Fino a dicembre del 2016 la tariffa per il trasporto era progressiva ed era più elevata per i clienti non residenti (allora questa quota si chiamava servizi di rete). Il termine progressiva sta a significare che l'importo applicato aumentava in funzione del consumo elettrico del cliente in base a 4 scaglioni previsti. Dal 2017, con la riforma della tariffa, questa progressività è stata eliminata e ad oggi la quota energia applicata è unica, qualsiasi sia il consumo effettivo e non cambia tra residente e non.

Ora vediamo come viene calcolata la spesa per il trasporto e gestione del contatore per arrivare al costo che troviamo in bolletta. Sia per i clienti residenti che per quelli non residenti, la spesa per trasporto e gestione del contatore è la stessa ed è costituita da 3 sotto componenti:

  • Quota fissa, si paga in €/anno;
  • Quota potenza, in base alla potenza impegnata dell'utenza, si paga in euro/kW all'anno;
  • Quota energia, è variabile e viene applicata all'energia consumata in €/kWh.

L'importo di ciascuna quota viene definito dall'Autorità e in genere cambia di anno in anno in base alle necessità del sistema elettrico. Nella tabella trovi gli importi delle 3 quote per il trasporto, che non vengono dettagliate all'interno della bolletta.

Calcolo della spesa per trasporto e gestione del contatore dell'energia elettrica - 2019
Quota per il trasporto in bolletta Importo addebitato
Quota fissa 20,28 €/anno
Quota potenza 21,29 €/kW/anno
Quota energia 0,00798 €/kWh

Fonte: Tariffe trasmissione, distribuzione e misura - clienti domestici Delibera 673/2018 ARERA

Ad esempio, per una classica utenza domestica con 3 kW e 2700 kWh di consumo, avremo ca 20 € di quota fissa, ca 64 € di quota potenza e ca 21 € di quota variabile, per un totale di ca 105 euro all'anno nella bolletta della luce per il trasporto e gestione contatore (ossia ca 17,5€ nella bolletta bimestrale).