Come si fanno Voltura e Subentro? Costi e Tempistiche

aggiornato il
min di lettura
Info luce gasInfo contatori luce gas

Info Attivazione Contatore, Subentro, Allaccio e Voltura

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Info luce gasInfo contatori luce gas

Migliore offerta Subentro, Allaccio o Voltura?

Confronta ora le tariffe luce e gas o prendi un appuntamento per essere ricontattato. Servizio Gratuito e senza impegno.

trasloco e subentro
Qual è la differenza tra Voltura e Subentro? E quali i Costi e i Tempi?
Voltura e Subentro luce e gas: Quando farle, Costi e Tempi
Quando farlaCosti*Tempi
VOLTURA
Il contatore è attivo ma intestato a un'altra persona/P.IVA e vuoi passarlo a tuo nome
💡23€ + IVA
🔥 Variabili
Entro 7 giorni lavorativi
SUBENTRO
Il contatore è stato disattivato dal precedente intestatario (non eroga luce o gas) e hai bisogno di riattivarlo
💡23€ + IVA
🔥Variabili
Entro 7 giorni lavorativi per la luce
Entro 12 giorni lavorativi per il gas
02 8295 8097Info e attivazione 02 8295 8097

*Il prezzo dell'operazione è composto da un contributo fisso al Distributore di 0€, più una componente di oneri di gestione per il fornitore di circa 23€ + IVA, soggetto a variazioni a seconda del fornitore di riferimento.

La voltura è l'operazione con la quale si richiede il cambio d'intestatario sulla bolletta di un'utenza ancora attiva. Il subentro lo si richiede invece quando il contatore non è attivo e desideriamo riattivarlo.

Le operazioni di voltura o subentro sono necessarie in caso di trasloco in una nuova abitazione. Ricorda di muoverti per tempo per evitare spiacevoli disservizi sulle tue nuove forniture di luce, gas e acqua: le operazioni infatti necessitano di circa una settimana per essere ultimate. Scopri tutte le informazioni utili su costi, tempistiche, documenti necessari per stipulare il nuovo contratto, quali rischi e problemi possono presentarsi se si vuole chiedere la voltura o il subentro delle utenze. 

Qual è la differenza tra voltura e subentro?

  • VOLTURA (O VOLTURAZIONE): nel caso in cui ci sono un contatore e un contratto di fornitura attivo, e devi solo cambiare l'intestatario dell'utenza si tratta di voltura.
  • SUBENTRO: Se è presente un contatore ma il contratto precedente è stato cessato, allora devi riattivare la fornitura grazie a un subentro, analogo alla richiesta di attivazione.
Quale di queste operazioni devi fare?
Voltura LuceSubentro LuceVoltura GasSubentro Gas
✔ Utenza attiva
✔ Contratto intestato al precedente inquilino
✔ Contatore chiuso
✔ Nessun contratto di fornitura in essere
✔ Utenza attiva
✔ Contratto intestato al precedente inquilino
✔ Contatore chiuso
✔ Nessun contratto di fornitura in essere

Non hai ancora ben chiaro quando è necessario richiedere un'operazione piuttosto che un'altra? Niente paura, noi di Luce-Gas.it abbiamo preparato degli esempi pratici per te

Immaginiamo che tu abbia appena acquistato un appartamento in un palazzo non di nuova costruzione, abitato precedentemente da un'altra famiglia. Durante la fase di ristrutturazione o trasloco, ti conviene dare un'occhiata ai contatori di luce e gas, per capire se sono attivi o meno.

  1. Nel primo caso, vuol dire che il contratto è ancora in essere ma è intestato ancora al vecchio inquilino. È quindi necessario richiedere una voltura, cioè il cambio di intestatario. Alcuni gestori permettono anche di richiedere una voltura con cambio fornitore
  2. Nel secondo caso, cioè, quando il contatore è stato disattivato, non arriva più corrente elettrica o gas nel tuo appartamento. Di solito questo accade quando l'immobile è rimasto per qualche tempo disabitato, per permettere al vecchio proprietario di non pagare le bollette e risparmiare qualcosa. Devi quindi affrettarti e richiedere a un fornitore l'operazione di subentro: sarà quest'ultimo a mettersi in contatto con il distributore che ti permetterà di riattivare le utenze

Cosa fare se sei in affitto? I contratti di affitto variano da caso a caso. Se però le bollette di luce e gas non sono comprese nel prezzo pattuito, conviene sempre chiedere la voltura e intestarsi i contratti delle utenze.

Mortis causa: voltura o subentro? 

E se il precedente inquilino è morto? Cosa accade? Qual è l'operazione giusta? Ovviamente, come è facile immaginare, un contratto di luce e gas non può essere intestato a una persona defunta. I suoi cari, quindi, devono chiedere il cambio di intestazione delle forniture. Esiste in questo caso un'operazione particolare, chiamata voltura mortis causa

L'operazione è gratuita quando si presentano determinate condizioni: 

  • viene chiesta da un erede (coniuge o figlio del defunto); 
  • il richiedente è già residente nell'immobile. 

A essere gratuiti, con la precisione, sono gli oneri amministrativi dovuti al distributore. Per quanto riguarda le spese di gestione, l'ultima parola spetta al fornitore. 

Il subentro mortis causa, invece, non esiste! Se il contatore è stato disattivato, è necessario chiedere una normale operazione di subentro. 

Quanto costa fare una voltura o un subentro?

Chiama Selectra e i nostri consulenti ti aiuteranno a verificare la coperturaVoltura e Subentro? Ci pensa Selectra!

Generalmente il costo di voltura o subentro si aggira attorno ai 23€ + IVA per fornitura, e si paga una tantum nella prima bolletta utile. A questa spesa si aggiungono eventuali oneri amministrativi e depositi cauzionali. 

Il vero risparmio è sul lungo periodo, scegliendo una tariffa adatta alle tue abitudini di consumo. Scopri l'offerta luce e gas Scopri l'offerta luce e gas migliore per te.

Chiama Selectra e i nostri consulenti ti aiuteranno a verificare la coperturaVoltura e Subentro? Ci pensa Selectra!

Generalmente il costo di voltura o subentro si aggira attorno ai 23€ + IVA per fornitura, e si paga una tantum nella prima bolletta utile. Il vero risparmio è sul lungo periodo, scegliendo una tariffa adatta alle tue abitudini di consumo. Prendi un appuntamento per parlare con un esperto di Selectra. Il servizio è gratuito e senza impegno.

I costi di voltura e subentro sono diversi in relazione al tipo di contratto. Di seguito trovate tutte le informazioni relative ai costi da sostenere sia per un contratto di maggior tutela sia per un contratto sul mercato libero.

Luce
Maggior tutela

I costi di voltura o subentro in regime di maggior tutela sono fissati dall’Autorità, che nel caso non si richieda aumento di potenza contrattuale, sono pari a:

Il costo totale dell'operazione è quindi di ca. 39 €, che vanno sommati all’eventuale deposito cauzionale a discrezione del fornitore di elettricità. Inoltre, se si richiede anche un aumento della potenza contrattuale contestualmente alla voltura o al subentro, il vostro fornitore vi chiederà un ulteriore corrispettivo, dipendentemente dalla potenza richiesta.

Mercato libero

Nel mercato libero, il costo di voltura o subentro comprende:

  • un contributo fisso di 23€ + IVA per oneri amministrativi;
  • una quota di servizio determinata dal fornitore e che può variare considerevolmente, generalmente attorno ai 23€.

Oltre ai contributi amministrativi e di servizio, il fornitore può richiedere di pagare l'imposta di bollo di 16 € e il versamento di un deposito cauzionale.
Inoltre in caso di aumento della potenza contrattuale viene solitamente richiesto un ulteriore corrispettivo.

Gas
Maggior tutela/ Mercato liberoI costi amministrativi destinati al distributore si sommano a quelli commerciali della voltura e del subentro a carico del cliente, che variano da un fornitore all'altro e sono indicati nel contratto.

Come si fa una voltura e un subentro con Enel, Acea, Servizio Elettrico Nazionale e gli altri principali fornitori?

Per inoltrare la voltura o riattivare il contatore ecco tutti i contatti utili per i principali fornitori di luce e gas del mercato libero e tutelato, tra cui Enel, Plenitude, Acea e Servizio Elettrico Nazionale:

FornitoreContatti 
voltura subentro enel
Enel Energia
  • Per la riattivazione del contatore chiama il numero 02 8295 809702 8295 8097prendi un appuntamento;
  • Se sei già cliente Enel per fare la voltura puoi chiamare il numero verde 800.900.860, gratuito da tutti i numeri nazionali, oppure +39 06.64.511.012 per chiamate dall’estero (il costo della telefonata dipende dal tuo operatore telefonico).
voltura subentro eni
Plenitude Eni Gas e Luce
  • Se il tuo contatore è attivo con un altro fornitore e vuoi passare a Eni chiama il numero 02 8295 809702 8295 8097prendi un appuntamento;
  • Se sei già cliente Eni gas e luce puoi contattare da telefono fisso il numero verde 800.900.700 attivo tutti i giorni 24 ore su 24, mentre dall'estero puoi chiamare il numero 02.89.67.41.81, attivo dalle 08.00 alle 22.00, 7 giorni su 7 (festività escluse);
  • Per completare la richiesta di voltura o subentro puoi chiamare il Servizio clienti di Eni;
  • Eni attiverà la fornitura dopo aver verificato la Proposta di Contratto e averti inviato la "lettera di accettazione";
  • Avrai sempre il diritto di ripensamento, che potrai esercitare entro 14 giorni dalla sottoscrizione.
voltura subentro acea
Acea Energia

Hai tre diverse modalità per effettuare una voltura o un subentro con Acea:

  • Parlare con un operatore che ti darà tutte le informazioni necessarie, per la fornitura di energia elettrica chiama il numero verde 800.130.334, per il gas (gratuito)  800.130.338, attivi tutti i giorni 24 ore su 24; Se chiami da cellullare il numero per la luce è lo 06.45.69.82.45, mentre per il gas 06.45.69.82.40;
  • Recati presso gli sportelli Acea ed effettuare l'operazione sul posto;
  • Scarica da internet il modulo, compilalo e invialo al numero fax indicato sul modulo stesso.
voltura subentro iren
Iren Mercato
Voltura Sorgenia
Sorgenia
Voltura ser
Servizio Elettrico Roma
  • Per effettuare voltura o subentro con il Servizio Elettrico Roma (Maggior Tutela) puoi chiamare il numero verde 800.199.900 e parlare con un operatore che ti darà tutte le informazioni necessarie.
voltura subentro edison
Edison
  • Per richiedere un subentro con Edison chiama il numero 02 8295 809702 8295 8097prendi un appuntamento per parlare con un operatore che ti aiuterà ad effettuare rapidamente la riattivazione;
  • Per effettuare una voltura con Edison contatta il Servizio Clienti che provvederà ad inviare tutta la documentazione contrattuale necessaria per la pratica; Se sei già cliente chiama il numero verde gratuito 800.031.141.
Voltura servizio elettrico nazionale
Servizio Elettrico Nazionale
  • Per effettuare subentro e voltura con il Servizio Elettrico Nazione (Maggior Tutela) puoi chiamare il numero verde 800.900.800 gratuito da linea fissa, oppure il numero 199.50.50.55 per le chiamate da cellulare;
  • Se chiami dall'estero puoi usare il numero +39 02.301.720.11, il costo della chiamata è a tuo carico e dipende dal tuo operatore telefonico.
voltura subentro a2a
A2A

Hai tre diverse modalità per effettuare una voltura oppure un subentro:

  • parlare con un operatore che ti darà tutte le informazioni necessarie. Puoi chiamare Acea al numero verde 800.199.955;
  • recarti presso gli sportelli A2A ed effettuare l'operazione sul posto;
  • attraverso lo sportello online, sul quale puoi compilare la richiesta di subentro o voltura online

Puoi trovare tutti i contatti di A2A alla pagina Servizio clienti A2A.

voltura subentro hera comm
Hera Comm
  • Per riattivare il contatore con Hera o fare la voltura puoi chiamare da numero fisso il numero verde gratuito 800.999.500, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 13;
  • Da telefono cellulare è necessario invece comporre il numero a pagamento 199.199.500.
voltura subentro illumia
Illumia
  • Per riattivare il tuo contatore puoi contattare un operatore che ti aiuterà ad effettuare il subentro, rispondendo a tutte le tue domande;
  • Per inoltrare la voltura scopri i numeri del servizio clienti Illumia.
voltura subentro engie
Engie
  • Per riattivare il tuo contatore puoi chiamare Engie al numero verde 800.422.422;
  • Se sei già cliente scopri i numeri del servizio clienti per avviare la voltura.
voltura subentro eon
E.On
  • Per fare un subentro o una voltura con E.On puoi chiamare da numero fisso il numero verde 800.999.777, gratuito anche dal cellulare ed attivo tutti i giorni 24 ore su 24, 7 giorni su 7 domeniche e festivi inclusi;
  • Se chiami dall'estero è disponibile il seguente numero a pagamento: +39 02.916.461.02.
voltura subentro agsm
AGSM
  • Per riattivare il tuo contatore o fare una voltura puoi chiamare AGSM da rete fissa al numero verde 800.552.866 o da cellulare al numero 199.129.191. Il call center è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 ed il sabato dalle 8.00 alle 13.00.

Se avessi bisogno di maggiori informazioni su operazioni e loro costi prima di contattare il fornitore di tuo interesse ti invitiamo a leggere le nostre guide complete alle operazioni di Subentro e Voltura, raccolte in questa tabella:

Cosa ti sarà richiesto per effettuare una voltura e un subentro? Ecco tutti i dati

Prima di contattare il fornitore di energia elettrica e/o gas per effettuare una voltura o un subentro assicurati di avere con te i seguenti dati.

  • Quali dati servono per fare Subentro e Voltura? 
  • I tuoi dati personali: codice fiscale, carta d'identità dell'intestatario del contratto (anche una fotocopia, sempre utile), recapito telefonico, indirizzo di residenza.
  • Per la Luce il Codice POD mentre per il Gas il Codice PDR, identificativi dei contatori, che puoi trovare sulla bolletta del precedente inquilino.
  • L'autolettura del contatore.
  • Le coordinate del conto corrente bancario/postale (solo se richiedi il pagamento tramite SDD).
  • Solo in caso di voltura, l'indirizzo di recapito della fattura di conguaglio finale di chi lascia l'unità immobiliare.
  • Solo per contratto LUCE: la potenza impegnata.
  • Solo per contratto LUCE se si tratta di prima casa: l'autocertificazione di residenza anagrafica per approfittare della tariffa agevolata per i residenti.

Vuoi attivare il contatore o fare la voltura?Per attivare nuovamente un contatore luce o gas oppure per effettuare una voltura chiamare il numero 02 8295 8097 02 8295 8097 prendere un appuntamento, un esperto di Selectra ti aiuterà a trovare il fornitore e la tariffa più adatti alle tue esigenze di consumo, risparmiando sui costi delle operazioni grazie alle tante promozioni attive.

Guarda il video tutorial sul subentro luce e gas: quali documenti servono, quanto costa ed entro quanto tempo si completa la procedura?

A chi spetta fare voltura o subentro luce e gas? 

Entrambe le operazioni spettano al nuovo inquilino

Nel caso della voltura, sarai tu a preoccuparti di contattare il fornitore e chiedere il cambio di intestazione del contratto. Ricordati di contattare il vecchio proprietario del tuo immobile e chiedere i suoi dati personali e i dati della fornitura, oppure di farti lasciare una sua vecchia bolletta. 

Nel caso del subentro, il vecchio inquilino avrà in precedenza fatto disattivare il contatore chiedendo una disdetta al suo fornitore. A te invece toccherà chiedere la riattivazione delle utenze al gestore che preferisci. A sua volta, lui contatterà il distributore che si occuperà materialmente di riazionare gli apparecchi. 

Quanto tempo occorre per fare la voltura e il subentro?

voltura subentro luce gas
Qual è la differenza tra voltura e subentro?

Calcolare bene i tempi per l'invio della richiesta di voltura (o volturazione) e subentro al fornitore è importante per avere luce e gas a disposizione nella nuova casa prima del trasloco definitivo. Per questo è necessario conoscere le tempistiche per l'archiviazione delle rispettive pratiche. Vediamole insieme.

  1. Per quanto riguarda la voltura luce e gas, si legge sul sito dell'Autorità, che il fornitore, entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta completa di tutti i dati e le informazioni necessarie, deve effettuare tutte le altre comunicazioni perché l'attivazione contrattuale possa essere registrata presso il distributore. Se tutto è regolare, per la registrazione della voltura occorreranno quindi almeno 2 giorni lavorativi dall'invio della pratica. Quindi il tempo tecnico minimo è pari a 4 giorni lavorativi dalla richiesta del cliente.
  2. Per quanto invece riguarda il subentro bisogna fare una distinzione tra le tempistiche del subentro luce e del subentro gas:
    1. per il subentro luce saranno necessari 7 giorni lavorativi, ovvero il fornitore ha 2 giorni di tempo per inoltrare la richiesta al distributore e quest'ultimo ha a disposizione 5 giorni per eseguire l'attivazione;
    2. per il subentro gas invece occorrono 12 giorni lavorativi, cioè il fornitore ha 2 giorni lavorativi per passare la richiesta al distributore locale di gas metano e quest'ultimo ha 10 giorni lavorativi per inviare un tecnico e attivare il gas.

Relativamente alla riattivazione del contatore l'Autorità prevede un indennizzo a favore del cliente in caso di ritardo. Se il distributore tarda nell'attivazione della luce il cliente ha diritto a un risarcimento automatico di 35 € se l'attivazione è stata effettuata entro il doppio del tempo previsto, di 70 € entro il triplo del tempo previsto e di 105 € oltre il triplo del tempo previsto.

Per il gas invece se la fornitura viene attivata oltre il tempo previsto e la colpa è da imputare al distributore, il cliente ha diritto ad un rimborso automatico di 30 €.

Per maggiori informazioni e per evitare ritardi affidati al nostro servizio gratuito contattandoci al numero 02 8295 809702 8295 8097 prendendo un appuntamento, un esperto energia ti guiderà al meglio nella selezione di un fornitore affidabile di tuo gradimento.

Voltura con cambio fornitore: due operazioni in una! 

Voltura con Cambio fornitore? Si può!Da luglio 2021 sarà possibile effettuare, in contemporanea, questa operazione ottenendo vantaggi sia di tempi di attivazione sia economici. Leggi la news "Svolta storica: sì alla voltura con cambio fornitore!".

Ormai da qualche anno, diversi fornitori hanno introdotto una nuova operazione: la voltura con cambio fornitore. Di cosa si tratta? In pratica potresti trovarti nella condizione di dover cambiare l'intestatario del contratto luce e gas della tua casa, ma il fornitore del vecchio inquilino non ha più offerte convenienti e vorresti quindi attivare una tariffa più adatta alle tue esigenze. Questo è il caso in cui è specificatamente consigliata la voltura con cambio fornitore: in una sola mossa avrai il contratto stipulato a tuo nome con il fornitore che più preferisci! 

Voltura e subentro rischi: tra vecchi inquilini morosi e ritardi nel servizio

Quando acquisti un immobile più vecchio e precedentemente abitato da altri, potresti trovare qualche brutta sorpresa: impianti obsoleti, grandi lavori di ristrutturazione, bollette non pagate. Cosa accade se il vecchio inquilino era moroso? Dovrai pagare tu i suoi debiti? Assolutamente no! I fornitori non addebitano mai le bollette non pagate ai nuovi coinquilini, a meno che non siano parenti stretti del vecchio proprietario e non si sia effettuata una voltura mortis causa. In tutti gli altri casi, potresti dover compilare un modulo dove dichiari la tua estraneità ai fatti.

E nel caso del subentro, cosa potrebbe andare storto? Come abbiamo visto più sopra, i tempi del subentro potrebbero essere leggermente più lunghi di una settimana, specie per il gas che necessita dell'intervento di un tecnico per riattivare il contatore. Il distributore, quindi, potrebbe ritardare ulteriormente l'invio dell'incaricato, creando qualche problema al nuovo inquilino. In questa circostanza è previsto un indennizzo che verrà accreditato automaticamente in bolletta. L'ammontare dipende dall'entità del ritardo. 

Quindi, se stai per cambiare casa, preoccupati di verificare lo stato del tuo contatore immediatamente e chiedere la voltura del contratto o il subentro per tempo. 

Voltura e Subentro: cosa ti resta da scoprire?

Sulle due più diffuse operazioni legate alle forniture di luce e gas c'è sempre qualcosa in più da esplorare. Se questa guida non ha risposto alle tue domande puoi consultare alcune delle nostre guide specifiche, pensate apposta per ogni esigenza. Puoi trovarle nella tabella che segue:

Voltura e Subentro Acqua: tutto quello che c'è da sapere

Queste due operazioni esistono ovviamente anche per l'acqua

Nel caso della voltura, bisogna fare richiesta al gestore incaricato, secondo le modalità da lui indicate. Al momento della domanda sarà necessario anche dimostrare di avere titolo che attesti la proprietà, il regolare possesso o la regolare detenzione dell'unità immobiliare. In caso contrario, il gestore idrico potrebbe anche rifiutarsi di effettuare la voltura dell'utenza. 

Se la documentazione fosse regolare, la voltura acqua dovrà essere svolta in massimo cinque giorni dall'invio della domanda. Superato questo limite, il cliente ha diritto a un indennizzo automatico di 30 euro

Anche nel caso del subentro acqua, l'utente deve seguire le indicazioni del gestore, che a sua volta si impegna a terminare le procedure di riattivazione del contatore entro cinque giorni. Anche in questa situazione è previsto un risarcimento per l'utente in caso di ritardo. 

In entrambi i casi, il gestore può richiederti di pagare i costi amministrativi per il cambio intestatario o la riattivazione del contatore dell'acqua. La voltura mortis causa è invece sempre gratuita, qualora a farne domanda siano gli eredi del defunto, residenti nell'immobile. 

Ti potrebbe interessare anche