Caro Bollette Energia: come frenare il raddoppio di ottobre?

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 268 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 268 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

caro bollette
Il Caro Bollette è un termine coniato per etichettare il rincaro dei prezzi in bolletta segnalato in tutto il 2022.

I prezzi dell'energia sono aumentati a dismisura da gennaio 2022, mettendo in ginocchio gli operatori e i clienti del settore. E per ottobre è previsto un ulteriore raddoppio della spesa nel tutelato. Ecco le cause dei rincari e come capire se la tua tariffa è conveniente.


L'ennesimo allarme per il prossimo autunno arriva dall'ARERA, che teme che i fondi stanziati dal Governo non siano sufficienti per affrontare i rincari dell'inverno.
Per avere un'idea più chiara di come siano evoluti i prezzi dell'energia elettrica e del gas, abbiamo costruito questa tabella che mette a confronto i prezzi degli ultimi cinque anni.

Aumento annuo bollette di energia e gas dal 2018 al 2022
Anno Spesa bolletta luce Spesa bolletta gas Totale spesa utenze
2018 551 €/anno 1.086,24 €/anno 1636,93 €/anno
2019 558 €/anno 1.073,20 €/anno 1631,41 €/anno
2020 483 €/anno 932,40 €/anno 1415,42 €/anno
2021 631 €/anno 1.139,60 €/anno 1770,57 €/anno
2022* 1.160 €/anno 1.794,61 €/anno 2954,53 €/anno
Per maggiori info 02 8295 8097Per maggiori info 02 8295 8097
Per maggiori info parla con noi Gratis

*Il prezzo relativo al 2022 è basato sui prezzi dei primi tre trimestri del 2022. I dati sono elaborati sulla base delle tariffe ARERA al netto delle imposte.

Nella tabella vedi i prezzi stimati del mercato tutelato, calcolati su un consumo annuo di 2700 kWh per l'energia elettrica e a 1400 m3 per il gas. Come puoi vedere, l'aumento dei prezzi, di anno in anno, è stata graduale, tranne la flessione calcolata durante il 2020 a causa del lockdown.

Dalla Commissione europea arriva il disegno per tamponare la crisi energetica nei mesi invernali, tra le proposte c'è anche la riduzione della potenza dei contatori.

Aumento prezzi energia e gas 2022: cause e conseguenze

La crisi energetica è stata causata da molti fattori, perlopiù geopolitici e di mercato. Già con la ripresa dell'economia in seguito alla pandemia i prezzi avevano iniziato ad aumentare nell'inverno del 2021. La guerra in Ucraina è stato un ulteriore fattore scatenante della crisi energetica, poiché ha influito sulla scarsa reperibilità del gas proveniente dalla Russia, il maggiore esportatore di gas in Europa. In risposta alle sanzioni dell'Unione europea la Russia ha diminuito i flussi di gas del 15%, interrompendo anche il passaggio di gas dal principale gasdotto adducendo motivi tecnici dovuti alle stesse sanzioni.

In risposta a questo evento e alla paura di una chiusura netta da parte della Russia, tutti gli Stati non autonomi dal punto di vista energetico, hanno incrementato la richiesta di materia prima cercando nuovi esportatori per riempire gli stoccaggi, con l'obiettivo di riuscire ad affrontare l'inevitabile aumento di domanda di gas dei mesi invernali.

Caro Bollette, perché?

La vendita delle materie prime di gas ed energia, muovendosi tramite i mercati all'ingrosso, segue le classiche dinamiche di mercato basate su domanda e offerta. Per cui all'aumento della domanda, l'offerta del prodotto aumenta il suo valore. Ma non solo, a giocare un grande ruolo su questa tematica ci sono anche le speculazioni all'interno degli Hub in cui si scambia il gas, ossia il TTF per il mercato olandese e il PSV per quello italiano. Inoltre ricordiamo sempre che il prezzo dell'energia elettrica ad oggi, è strettamente legato a quello del gas.

Valuta se la tua offerta di luce conviene

In questo panorama, è difficile trovare un offerta realmente economica e conveniente, poiché i prezzi del gas e di conseguenza dell'energia elettrica sono aumentati anche per i fornitori che la acquistano e la rivendono ai clienti finali. Da questo ne consegue che, il mercato libero presenta perlopiù offerte a prezzo indicizzato basate sui principali indici di riferimento all'ingrosso, ossia TTF e PSV per il gas e il PUN per l'energia.

Le poche offerte a prezzo fisso, invece, hanno prezzi molto elevati rispetto all'anno scorso per fronteggiare l'oscillamento del valore delle materie prime sui mercati all'ingrosso.

Se non conosci il prezzo a cui paghi l'energia elettrica, allora ti spieghiamo come scoprirlo utilizzando semplicemente la tua ultima bolletta delle utenze.

  1. Leggi il prezzo relativo alla voce "Spesa per la materia prima";
  2. Cerca in bolletta il valore dei consumi fatturati in quel periodo di riferimento;
  3. Inserisci i tuoi dati nel Bollettometro;
  4. La cifra che verrà fuori rappresenta il costo dell'energia elettrica in cts di euro al kWh.

Se hai bisogno di aiuto per valutare la tua offerta o hai scoperto di pagare il gas e l'energia elettrica più del dovuto, contattaci al numero 02 8295 8097 02 8295 8097 prendi appuntamento con un esperto, il servizio è gratuito e senza impegno.

Risparmia contro il caro bolletta con l'offerta giusta e non solo

Ognuno, nel proprio management domestico, può trovare diversi modo per risparmiare quanto più possibile in bolletta. I principali modi per riuscire a pagare meno sono i seguenti:

  • Diminuire i consumi, essere attenti ai piccoli sprechi ogni giorno;
  • Verificare che il contatore non abbia una potenza eccessiva rispetto a quella necessaria;
  • Assicurati di avere l'offerta migliore al momento sul mercato.

Avere l'offerta giusta è sempre un fattore fondamentale ai fini di un risparmio in bolletta. Cambiando gestore potrai avere un risparmio di oltre 268 €.

Nella tabella puoi vedere le migliori offerte luce e gas presenti oggi 30 Novembre 2022 sul mercato libero.

Offerte Luce e Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Novembre 2022
POSIZIONE NOME OFFERTA SPESA* (€/mese)
first-place

Prima Posizione
NeN Special 48 Luce e Gas

a2a
Tariffa prezzo fisso
LUCE: 77,5 €
GAS: 138 €


Attiva online Sconto 96€ Attiva online (Sconto 96€)
secondo

Seconda Posizione
Sorgenia Next Energy Sunlight Luce e Gas
sorgenia
Tariffa indicizzata
LUCE: 81,6€
GAS: 155€


02 8295 8095 Attiva online Sconto 150€Attiva online (Sconto 150€)
third-place

Terza Posizione
Eni Trend Casa Luce e Gas

eni
Tariffa indicizzata
LUCE: 93,5 €
GAS: 159,5 €


02 8295 8093 Attiva online sconto 12€ Attiva online (Sconto 12€)
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata con una stima del prezzo medio del PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno realizzata dall'Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio delle offerteNen ti regala un bonus di 96€, con Eni hai uno sconto di 12€ se scegli la domiciliazione, mentre con Sorgenia lo sconto è di 50€ ad utenza attivata (150€ se attivi luce, gas e fibra)

Caro bollette e Decreto del Governo: i provvedimenti statali

Il Governo, per fronteggiare il rincaro dei prezzi, ha messo in atto una serie di iniziative, decreti e bonus sociali, come il decreto Caro Energia. Elenchiamo qui parte dei provvedimenti statali presi negli ultimi mesi:

  • Taglio agli oneri di sistema per alleggerire il prezzo complessivo in bolletta;
  • Bonus bolletta 200 euro per i cittadini con reddito minore di 35.000€;
  • Bonus sociale in bolletta, per ISEE non superiore a 12.000€;
  • Crediti d'imposta su luce e gas per le imprese;
  • Misure per aumentare i rigassificatori in Italia;
  • Aumento delle tasse sugli extraprofitti delle aziende energetiche;
  • Bonus bolletta 150 euro per i cittadini con reddito fino a 20.000€.

Questi sono solo alcuni delle manovre messe in atto per cercare di tamponare l'impatto dei costi per i cittadini italiani e per fronteggiare la crisi energetica in generale.

Inoltre, il Governo Draghi ha anche predisposto un piano d'azione in caso di emergenza, da mettere in atto in caso di un ulteriore rincaro nei mesi invernali. Il piano Austerity, così viene chiamato, predispone diverse misure che puntano a diminuire il consumo di gas e energia elettrica.

Una delle prime manovre varate dal nuovo governo Meloni è la nuova legge di bilancio per il 2023 che predispone 21 miliardi solo per contrastare il caro bollette.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche