Subentro Gas Metano: quanto costa e come si fa?

Info luce gasInfo contatori luce gas

Migliore offerta Subentro, Allaccio o Voltura?

Confronta ora le tariffe luce e gas o prendi un appuntamento per essere ricontattato. Servizio Gratuito e senza impegno.

Subentro Gas
Tutto sulla riattivazione del contatore del gas: Tempistiche, costi e come fare il subentro gas!

Il subentro del gas metano è la procedura da richiedere nel caso in cui, nella tua nuova abitazione, il contatore è stato chiuso dal precedente inquilino, ma niente paura, per riattivarlo basta chiamare il numero 02 8295 809702 8295 8097. I tempi di riattivazione possono arrivare fino a 12 giorni lavorativi ed il costo del subentro varia da fornitore a fornitore (Enel, Eni, Edison, Sorgenia, ecc.), aggirandosi attorno al valore di 50€ + IVA.


Subentro contatore del gas: Costi e Tempi
COSTI* TEMPISTICHE
50€ + IVA
+ eventuali commissioni per il fornitore
Fino a 12 giorni lavorativi

*Il costo del subentro del gas è soggetto a variazioni dettate dal distributore locale di provenienza, che può o meno applicare costi aggiuntivi rispetto a specifiche necessità.

Devi fare un subentro o una voltura del gas?

Se hai appena fatto un trasloco in una nuova abitazione, una della prime cose da controllare è se il tuo nuovo contatore del gas è o meno in funzione. Se girando la manopola che apre il gas i fornelli non funzionano, e se andando a vedere il contatore del gas hai trovato un sigillo di piombo a chiudere l'apparecchio, dovrai certamente richiedere il subentro. Viceversa, se la fornitura del gas risulta attiva, recupera una recente bolletta dal precedente inquilino e richiedi una voltura delle utenze, o cambio di intestatario!

In pratica, con il subentro si sottoscrive un nuovo contratto di fornitura di gas con un fornitore a tua scelta (es. Enel Energia, Eni gas e luce, Acea energia, A2A energia, Agsm, Edison, ecc.). Una volta inviata la richiesta al fornitore, dopo qualche giorno e previo appuntamento, un tecnico incaricato dal distributore verrà a togliere il sigillo e ad attivarti di nuovo il gas.

Chiama Selectra e i nostri consulenti ti aiuteranno a verificare la copertura Subentro Gas? Ci pensa Selectra!

Prendi un appuntamento prendi un appuntamento, un esperto di Selectra ti aiuterà a trovare l'offerta gas migliore per le tue abitudini di consumo. Il Servizio è gratuito e senza impegno.

Quali documenti servono per fare un subentro del gas metano?

Se stai per contattare un fornitore di gas per richiedere il subentro verifica prima di avere con te tutti i documenti e i dati necessari, simili a quelli che servono per un subentro luce. Tra le principali cause di ritardi nelle attivazioni è proprio l'incompletezza delle domande di attivazione che arrivano al distributore locale.

  • Dati dell'intestatario del contratto: codice fiscale, copia della carta d'identità, recapito telefonico, indirizzo email (consigliato)
  • Indirizzi: residenza, fornitura e recapito delle fatture
  • Il codice PDR che trovi sulla bolletta del precedente inquilino o il numero di matricola che trovi sul contatore
  • Utilizzo per cui chiedi l'attivazione: cottura, riscaldamento e/o acqua calda
  • Se preferisci pagare con addebito diretto su conto corrente, il codice IBAN

Se il tuo impianto è soggetto alla delibera 40/2014 (impianti trasformati, modificati o mai attivati prima) dovrai fornire anche altri documenti tecnici che ti saranno indicati dal fornitore.

Qual è il costo per un subentro del gas?

La riattivazione del contatore del gas, o subentro, ha un costo che si aggira in media attorno ai 50€ + IVA, e può variare da fornitore a fornitore e rispetto alla zona in cui si trova l'immobile.

Abbiamo riassunto per te le varie componenti imputabili ad un subentro del gas:

subentro contatore gas

Il costo per un subentro dell'utenza gas prevede:

  • un contributo fisso di 25,51€ per oneri amministrativi;
  • un contributo di gestione pratica di 23€ per il mercato tutelato, nel libero dipende dal fornitore;
  • un deposito cauzionale, eventualmente richiesto;
  • l'imposta di bollo di 16€ per il contratto, se richiesta.

In caso di prima attivazione del gas si aggiunge il costo per l'accertamento (previsto anche in caso di modifica impianto): il fornitore addebita al cliente 40€ per gli impianti normalmente utilizzati per usi domestici, indipendentemente dal fatto che l'esito dell'accertamento, effettuato dal tecnico del distributore al momento dell'attivazione, sia positivo o negativo.

Per chiedere la riattivazione della fornitura di gas dovrai contattare la società fornitrice con la quale intendi poi firmare il contratto, scoprendo quindi se è prevista o meno una quota di gestione della pratica. Troverai il costo del subentro da saldare nella tua prima bolletta con il fornitore da te selezionato.

Se l'impianto è soggetto alla delibera 40/2014 (impianti trasformati, modificati o mai attivati prima) il fornitore può addebitare al cliente 40€ per gli impianti normalmente utilizzati per usi domestici.

Quanto tempo ci vuole per un subentro di gas?

L'Autorità ha definito 12 giorni lavorativi come tempo massimo per l'attivazione di un contatore del gas metano da quando il cliente ha trasmesso la richiesta al fornitore:

  • il fornitore ha 2 giorni lavorativi per passare la richiesta al distributore locale di gas metano
  • il distributore ha 10 giorni lavorativi per inviare un tecnico e attivare il gas

Se per colpa del distributore la fornitura viene attivata oltre il tempo previsto il cliente ha diritto ad un rimborso automatico di 30 €.

I consigli di Selectra

Per non ritrovarti senza gas anticipa la richiesta ad almeno 2 settimane prima dell'effettivo trasferimento. Insisti con il proprietario dell'abitazione per avere le ultime bollette, ti sarà più facile recuperare i dati tecnici della fornitura che dovrai indicare al fornitore. Per maggiori informazioni su attivazioni gas chiama il numero 02 8295 809702 8295 8097.

Mr Subentro

Scegli il tuo fornitore di gas metano

Dal 1° gennaio 2003, con la liberalizzazione del mercato del gas, tutti i clienti domestici o imprese che acquistano gas per il proprio consumo possono scegliere il proprio fornitore di gas naturale e attualmente il mercato libero dell'energia e del gas è ricco di offerte e promozioni per ogni tipo di necessità.

Di seguito puoi trovare la top 3 delle migliori offerte gas del momento, per aiutarti a scegliere la tariffa più adatta alle tue abitudini di consumo:

Offerte Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di settembre 2021
POSIZIONE NOME OFFERTA PREZZO e Spesa Mensile *
primo

Prima Posizione

Eni Link Gas
logo eni
0,23 €/Smc
GAS: 53,6 €/mese


Scopri Offerta Sconto 10% Scopri Offerta (Sconto 10%)
secondo

Seconda Posizione

NeN Special 48

nen
0,44 €/Smc
GAS: 62,9 €/mese


Scopri Offerta Sconto 48€ Scopri Offerta (Sconto 48€)
terzo

Terza Posizione

Iren Quick Web Gas
logo-iren
0,28 €/Smc
GAS: 56,3 €/mese


Scopri Offerta Scopri Offerta
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio: perché la spesa mensile è minore con un prezzo più alto?La bolletta può essere più bassa, nonostante il prezzo gas sia superiore, per diversi motivi: nel costo al mese rientra il costo fisso anno, che cambia tra le tariffe, e nel caso di NeN perché è incluso lo sconto esclusivo di 48€ in un anno (per ogni utenza attivata)!

Se hai già scelto il tuo fornitore per il subentro del gas metano e vuoi avere maggiori informazioni sulle procedure e i costi del subentro con tutti i fornitori del mercato libero, puoi consultare la nostra Guida completa al subentro gas con i principali fornitori del mercato libero:

Contatore moroso e subentro: come si fa?

Se il contatore del gas non è stato chiuso regolarmente e invece risulta bloccato a seguito di un mancato pagamento del precedente intestatario, riattivare il contatore potrà richiedere più tempo del previsto.

In caso di morosità, l'utenza può venire momentaneamente sospesa e quindi il contatore risulterà inattivo, ma non attivabile con altre società di fornitura, questo perché il contratto con il precedente fornitore creditizio è ancora attivo. Generalmente in questi casi contatore del gas viene piombato con un sigillo per interrompere il flusso del metano, passando anche per il taglio colonna nel caso in cui il tecnico non possa arrivare fisicamente al contatore.

Qualora il nuovo inquilino non sia in alcun modo legato al precedente intestatario moroso, questi non è tenuto a pagare il debito dell'altra persona, ma dovrà contattare la società fornitrice con cui è attivo il contratto e rivolgersi a loro per la riattivazione con una voltura senza accollo oppure, se non disposti a proseguire con il fornitore di riferimento, a chiedere la cessazione amministrativa del contatore. Il debito passerà così dal contatore al precedente intestatario e permettendo al nuovo di fare un subentro con il fornitore che preferisce.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche