Info contatori luce gasInfo contatori luce gas

Info Attivazione Contatore, Subentro, Allaccio e Voltura

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Come fare un Subentro Luce e Gas con A2A? Tempi, Costi e Modalità

Subentro con A2A: info utili
Tutte le informazioni che possono servirti ad effettuare un subentro con A2A in questo articolo, passo dopo passo.

Stai traslocando in una nuova abitazione o hai appena aperto un negozio e le forniture sono staccate? Probabilmente la soluzione è il subentro. Nell'articolo che segue ti illustreremo tutti i dati e le azioni necessarie per riattivare i tuoi contatori luce e gas con A2A.


Cos'è il subentro?

Il subentro, o riattivazione di un contatore luce o gas, è quell'operazione necessaria a far attivare nuovamente i tuoi misuratori domestici o di uffici e negozi qualora siano stati disattivati dal precedente intestatario dopo un periodo di consumo.

Se al tuo arrivo il contatore si troverà in una condizione differente da quella appena descritta, allora sarà necessaria una operazione diversa. Effettuare fin da subito la corretta operazione ti aiuterà a diminuire i tempi di attesa per ottenere le forniture elettriche e gas, evitando anche spiacevoli inconvenienti. Non parliamo di subentro quando:

  1. Il contatore non è mai stato installato nell'immobile, si parla di Allacciamento luce e gas A2A;
  2. Il contatore è stato allacciato, ma non è mai stato attivato (Potrai verificarlo controllando i consumi sul monitor, che dovranno essere pari a zero), ovvero una Prima Attivazione luce e Gas;
  3. I contatori sono attivi ma desideri cambiare gestore, servirà un Cambio fornitore;
  4. Devi cambiare l'intestatario della tua bolletta ma la fornitura è attiva, ovvero effettuare una Voltura.

Come effettuare un subentro con A2A?

A2A offre diversi metodi per effettuare un subentro luce e gas. Come ogni fornitore del mercato libero, sarà sufficiente entrare in contatto con il servizio clienti A2A con una precedente bolletta alla mano per effettuare l'operazione.

In aggiunta al classico servizio telefonico di subentro, il fornitore offre un servizio extra denominato Cambio CasA2A, creato proprio per agevolare riattivazioni e volture di energia elettrica e gas causate da un trasloco, e permette inoltre durante la stessa operazione di richiedere la chiusura dei contatori della casa che si lascia, il tutto direttamente dalla pagina del sito dedicata. Ecco i contatti per effettuare un subentro con A2A:

  • Puoi contattare l'assistenza clienti ai seguenti numeri:
    - da rete fissa, il numero verde 800.199.955 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00;
    - da cellulare o dall'estero il numero 02.36.60.91.91 con costi variabili in funzione dell'operatore;
  • Puoi effettuare l'operazione dall'apposito sito www.cambiocasa.a2aenergia.eu;
  • Puoi recarti ad uno degli sportelli fisici - o Spazi A2A - del fornitore presenti sul territorio;
  • Puoi scrivere al servizio clienti nella sezione Scrivici sul sito del fornitore www.a2aenergia.eu.

Subentro A2A: Costi e Tempistiche

Sul sito del fornitore non è esplicitamente indicata la spesa totale del costo per riattivare i contatori: A2A indica che costi e tempi di attivazione potranno variare in base alla prestazione necessaria da effettuare per l'attivazione stessa.

Restano certamente i costi fissi legati al Distributore locale: attualmente i costi di gestione del subentro da parte del distributore ammontano a 25,51€ + IVA nel caso in cui non dovessero esserci lavori particolari da effettuare sull'impianto per riattivarlo.

Per quanto riguarda i tempi di attivazione, non sono presenti particolari variazioni rispetto a quanto stabilito da ARERA, l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente: un massimo di 7 giorni lavorativi per la luce e 12 giorni lavorativi per il gas, salvo eventuali lavori particolari da effettuare su impianto e contatori da riattivare.

Perché il contatore Gas richiede più tempo per il subentro?Per motivi di sicurezza, riattivare un contatore del gas prevede l'intervento di un tecnico specializzato del Distributore locale, il quale, una volta effettuati tutti i controlli del caso, procederà a riattivare fisicamente la tua fornitura gas. Per quanto riguarda l'energia elettrica, l'attivazione avviene da remoto poiché a rischio zero per i clienti finali, risparmiando quindi diverso tempo rispetto a dover fissare un appuntamento.

Dati necessari

Per completare il subentro con A2A sarà necessari diversi dati, alcuni dei quali saranno reperibili in una qualsiasi bolletta precedente della fornitura. Assicurati di aver recuperato tutti i dati necessari per evitare ritardi e disservizi alla riattivazione. I dati che ti serviranno sono:

  • Codice POD per la luce e codice PDR per il gas;
  • Dati anagrafici o ragione sociale del futuro intestatario del contratto luce e gas;
  • Codice fiscale o partita IVA dell’intestatario;
  • Indirizzo di residenza o sede legale della società;
  • L'indirizzo delle forniture luce e gas da attivare;
  • Indirizzo di recapito delle bollette;
  • Un numero di telefono;
  • Un indirizzo e-mail;
  • Codice Iban dell'intestatario, qualora si voglia effettuare il pagamento delle fatture tramite addebito bancario;
  • La titolarità in base alla quale si risiede nell'immobile per cui stai chiedendo il subentro (propietà, usufrutto, affitto, etc.);
  • I dati catastali dell’immobile;
  • Apparecchi a gas utilizzati (cucina, scaldabagno, caldaia, etc.);
  • Potenza richiesta per il contatore di energia elettrica espressa in kW.

Contatore moroso disattivato con A2A? Voltura e non SubentroQualora l'abitazione o l'ufficio in cui ti stai trasferendo dovessero risultare chiusi per morosità dal contratto del precedente intestatario con A2A, l'operazione corretta non sarà il subentro, bensì la voltura, poiché il contatore in realtà sarà solo sospeso temporaneamente in attesa del saldo, e non realmente chiuso. Se non avessi legami con il precedente intestatario non ti saranno addebitati i debiti pregressi. Qualora invece non volessi riattivare il contatore con A2A, dovrai prima procedere al distacco del contatore per chiudere il contratto ancora in corso, per poter poi scegliere il fornitore che preferisci.

Subentro causa decesso

Nel caso in cui l'intestatario precedente della bolletta A2A di una fornitura ancora attiva sia deceduto, non dovrai effettuare un subentro, bensì una voltura per decesso, anche chiamata voltura mortis causa. Quest'operazione non comporta disagi in materia di distaccamento di energia elettrica e gas, e sarà a titolo gratuito solo per eredi e coniuge del defunto/a, se al momento del decesso questi siano già domiciliati all'indirizzo in cui è attiva la fornitura di riferimento.

In tutti gli altri casi, il costo della voltura A2A seguirà le regole standard del fornitore.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche