Info luce gasInfo contatori luce gas

Info Attivazione Contatore, Subentro, Allaccio e Voltura

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Subentro Estra Luce e Gas: come fare? La Guida con Costi e Tempistiche

subentro Estra Luce e Gas
Tutte le informazioni che ti servono sul subentro con Estra: costi, tempistiche, moduli richiesti e contatti da utilizzare.

Il contatore della tua nuova casa è chiuso e non è presente alcun contratto attivo? Allora puoi procedere con il subentro per attivare l'utenza con Estra Energia, il costo è di circa 50-70 € + IVA e i tempi sono di massimo 7 giorni lavorativi per la luce e 12 per il gas.


Il significato del subentro è chiaro: con questa operazione, si va ad attivare una fornitura dopo un periodo di inattività del contatore. Tolte le definizioni, però, rimane da vedere come attivarsi per iniziare questa procedura con Estra.
Continua a leggere per scoprire tutte le info che ti servono su costi, modulistica, contatti e molto altro.

Come fare la richiesta di Subentro con Estra?

La procedura di subentro inizia contattando il fornitore desiderato, in questo caso Estra Energia. Per fare ciò, puoi sfruttare i vari riferimenti messi a disposizione dall’operatore.

Tra i vari contatti Estra, il più importante è il numero verde 800 128 128, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 21:00 ed il sabato dalle 08:00 alle 13:00. A questo proposito, trovi maggiori informazioni nell’articolo “Estra Numero Verde: Contatti Servizio Clienti, Area Clienti”.

La trasmissione dei documenti avviene comunque via email! Se scegli di avviare la procedura di subentro via telefono, sarai comunque chiamato a inviare copia dei documenti richiesti tramite email, all’indirizzo clienti@estraspa.it.

In alternativa, puoi recarti presso uno degli Estra Store sparsi sul territorio nazionale. Per trovare la sede più vicina a casa tua puoi rifarti all’elenco pubblicato sul sito ufficiale Estra.

Sfrutta i servizi dell’Area Clienti Estra Dopo aver concluso con successo l’operazione di subentro, potrai iniziare a gestire la tua fornitura luce e gas tramite l’Area Clienti Estra. Scopri tutti i vantaggi di questa soluzione con la nostra guida: “Estra Area Clienti: Registrazione, Cosa trovi e tutte le info utili”.

I contatti appena citati possono tornarti utili anche nel caso di altre operazioni sul contatore con Estra, ad esempio voltura e allaccio.

Estra modulistica: le informazioni richieste per il subentro

La prima cosa da fare per presentare la richiesta di subentro con Estra è mettere insieme tutti i documenti che servono.

Dopo un primo contatto con il fornitore, infatti, riceverai una proposta contrattuale e un modulo da compilare in tutte le sue parti. In questo modulo ti verranno richiesti numerosi dati, tra i quali:

  • Dati anagrafici del richiedente;
  • Codice fiscale;
  • Numero di telefono;
  • Indirizzo email valido;
  • Indiritto di fornitura;
  • Indirizzo di residenza – se desideri ricevere le bollette cartacee a un indirizzo diverso da quello di fornitura;
  • Codice POD (per il subentro luce) o codice PDR (per il subentro gas);
  • Codice IBAN, se vuoi avvalerti della domiciliazione bancaria.

Nel caso in cui il contatore o l'impianto del gas abbia subito modifiche (manutenzione straordinaria, cambiamento di alimentazione), ti verranno inviati anche i documenti che dovranno essere compilati dal tecnico che ha realizzato l’impianto interno. Sarai tu a dover trasmettere questi moduli al distributore, che li utilizzerà per verificare sicurezza e funzionamento dell’impianto gas.

In aggiunta, dovrai dimostrare (anche tramite autocertificazione) di essere in possesso del titolo che attesti proprietà o detenzione dell’unità immobiliare.

Le tempistiche del subentro con Estra Energia

Per quanto riguarda le tempistiche, le fasi dell'operazione di subentro con Estra vengono scandite dai ritmi decisi da ARERA.

Nel caso del subentro del contatore della luce, questi sono i passaggi:

  1. A seguito della tua richiesta, il fornitore – ovvero Estra – deve entrare in contatto con il distributore entro 2 giorni lavorativi;
  2. Il distributore, a quel punto, deve provvedere ad attivare il contatore luce entro 5 giorni lavorativi;
  3. Nel complesso, l’intera operazione può avere una durata massima di 7 giorni lavorativi.

Situazione simile è quella del subentro del contatore del gas. Gli step previsti sono:

  1. Dopo la tua richiesta, Estra provvederà a contattare il distributore locale in un tempo massimo di 2 giorni lavorativi;
  2. Il distributore, a seguito della comunicazione del fornitore, deve attivarsi e concludere le operazioni sul contatore entro 10 giorni lavorativi;
  3. L’intera procedura può portare via al massimo 12 giorni lavorativi;

Se il distributore non rispetta i tempi tecnici del subentro gas, avrai diritto a ricevere – nel caso in cui il contatore oggetto dell’intervento sia di classe non inferiore a G6 – un indennizzo che va da € 35 a € 105.

Quanto tempo serve per l'attivazione con Estra?Da quando inoltri la richiesta di subentro a Estra, il contatore dell'energia viene attivato in massimo 7 giorni lavorativi, mentre per il gas servono 12 giorni.

Al termine della procedura di subentro, inizierai a ricevere le bollette Estra. Scopri subito come interpretarle nel migliore dei modi leggendo: "Bolletta Estra Energia Luce e Gas: Come Pagarla e Leggerla al Meglio".

Come distinguere fornitore e distributore? Riuscire a comprendere la differenza tra fornitore e distributore è piuttosto importante se scegli di attivare la procedura di subentro – o qualsiasi altro tipo di operazione sul contatore. Per toglierti tutti i dubbi su questo argomento, potresti affidarti al nostro speciale: “Qual è la differenza tra gestore, fornitore e distributore di luce e gas?”

Quanto costa il subentro Estra Energia?

I costi del subentro con Estra Energia ricadono all’interno di alcune categorie precise. Nonostante questo, l’importo delle spese richieste cambia da caso a caso. La cifra precisa ti verrà segnalata nella proposta di contratto che il fornitore ti provvederà a inviare nelle fasi iniziali dell’operazione.

Qual è il costo del subentro con Estra EnergiaLa spesa per l'attivazione luce è pari a circa 50€ IVA esclusa, più l'eventuale imposta di bollo, mentre per il gas dipende dal distributore e si aggira intorno a 60-70€ (alcune offerte però hanno uno sconto sul contributo di attivazione).

Le tipologie di spesa previste includono:

  • Costi a copertura per la spesa delle pratiche commerciali, pari a € 25,51;
  • L'importo dedicato all'imposta di bollo, pari a € 16, che può essere richiesto o meno;
  • Contributo di attivazione del distributore, destinato a riconoscere le spese sostenute dal distributore per l'attivazione del contatore gas. Variano in base alla convenzione stipulata da Comune e società di distribuzione.

In tutti i casi, poi, è previsto il pagamento di costi amministrativi per la prestazione commerciale. L’importo da corrispondere è di € 27,50 IVA esclusa. Alcune offerte, però, prevedono uno sconto su questo contributo.

  • Le altre operazioni sul contatore Estra: subentro, voltura, allaccio
  • Subentro: procedura da mettere in atto quando i contatori di casa sono spenti e non ci sono contratti attivi. Trovi maggiori informazioni nella nostra guida al subentro;
  • Voltura: operazione necessaria quando l’utenza è attiva e il contratto è intestato a un inquilino precedente. Non comporta l’interruzione della fornitura, come puoi leggere nel nostro speciale sulla voltura;
  • Allaccio: intervento necessario quando l’utenza non è collegata alla rete luce e gas. Comporta l’installazione di un contatore. Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento sull'allaccio.
aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche