Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

La riattivazione del contatore della luce cessato e del gas piombato

trasloco utenze domestiche

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

Servizio gratuito e attivo  .

trasloco utenze domestiche

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato, servizio gratuito.

Il contatore del gas o della luce è stato cessato per il mancato pagamento di una vecchia bolletta? Ecco come fare per riattivare le utenze di luce e gas nel più breve tempo possibile.

Quando il contatore della luce o del gas viene cessato l'utenza è stata interrotta. Cosa deve fare il nuovo inquilino per riattivare la luce disattivata o il gas se questo è stato piombato?
A questo punto è necessario fare una distinzione tra due diverse situazioni:

  1. Il contatore di luce o gas era stato chiuso regolarmente
    Prima di lasciare la casa, il precedente proprietario o inquilino aveva inviato la disdetta al suo fornitore per chiudere il contratto e la relativa utenza.
  2. Il contatore di luce o gas è stato sospeso per morosità
    Questo accade quando il vecchio intestatario non ha pagato una bolletta e la fornitura viene sospesa per morosità in attesa che venga saldato il debito riscontrato.

Nel secondo caso in effetti il contatore non è cessato ma solo sospeso. In alcuni casi il fornitore può staccare la luce anche se la bolletta non pagata è relativa al gas metano.

1. Riattivazione del contatore luce cessato e gas piombato regolarmente

Nel primo caso, in seguito alla disdetta, la procedura per la riattivazione da richiedere si chiama subentro, per riattivare il contatore della luce e del gas contatta lo 010.848.01.61  .

Riattiva il contatore cessato

Per la richiesta non ti servono i dati del precedente intestatario, né sapere con quale fornitore aveva il contratto. Sono sufficienti i dati e i documenti del futuro intestatario e quelli delle utenze: il codice POD della luce (o il numero cliente sul display) e il codice PDR del gas (o in alternativa il numero di matricola del contatore del gas). Il cliente non dovrà fornire la lettura dei contatori poiché questa viene comunicata al fornitore dal distributore locale e il consumo del nuovo utente partirà da quel dato.

Il nuovo cliente può procedere all'attivazione con un qualsiasi gestore che operi in quella zona. La voltura è un'altra operazione, necessaria quando l'utenza non è stata disdetta e la fornitura di luce o gas è attiva. In questo caso invece è indispensabile avere una bolletta, se possibile la più recente, del vecchio inquilino per poter cambiare il nome al contratto. 

Lo sapevi che...La cessazione e la riattivazione dei moderni contatori elettronici della luce avviene a distanza.

2. Riattivazione del contatore luce e gas piombato per morosità

In realtà in questo caso il contatore non è effettivamente cessato ma solamente sospeso.

Nel caso in cui ci sia un mancato pagamento per un certo periodo di tempo, l'utenza viene sospesa momentaneamente. Il contatore del gas viene piombato con un sigillo per interrompere il flusso del metano mentre quello dell'energia elettrica viene interrotto a distanza. Il cliente non può in alcun modo manomettere o levare il sigillo, poiché potrebbe incorrere in una sanzione per reato penale.

È quindi sempre possibile riattivare un contatore chiuso per morosità? Quali documenti dovrai presentare e quali sono le tempistiche per la riattivazione? Te lo spieghiamo nel nostro video:

 

Se la persona che vuole riattivare il contatore piombato è la stessa responsabile della morosità, per poter riaprire l'utenza dovrà saldare il debito contratto.
Al contrario qualora il nuovo inquilino non sia in alcun modo legato all'intestatario moroso, non è tenuto a pagare il debito dell'altra persona. Il punto è che dovrà contattare la società fornitrice con cui è attivo il contratto e rivolgersi a loro per la riattivazione con una voltura. A volte il fornitore richiede al cliente una dichiarazione di estraneità con il precedente intestatario moroso.
Per sapere chi era il fornitore precedente è necessario inviare una richiesta scritta allo Sportello del Consumatore oppure al distributore locale.

Solo se quel fornitore rifiuta la voltura il cliente può rivolgersi ad un'altra società.

A seguito della sospensione per morosità è possibile che il fornitore faccia una cessazione amministrativa del contratto. Con questa procedura il contratto in essere viene cancellato e per la riattivazione deve essere sottoscritto un nuovo contratto con un altro fornitore. Il caso diventa analogo a quello di un subentro (vedi paragrafo precedente). Per attivare il contatore piombato chiuso per cessazione amministrativa puoi contattarci allo 010.848.01.61.

Il cliente proprietario dell'immobile ha la possibilità di chiedere la cessazione amministrativa del punto di fornitura al gestore che l'ha sospeso.

In questo modo il contatore è "libero" e il cliente successivamente può attivarlo con un altro gestore di sua scelta.