Conviene Tornare al Servizio di Maggior Tutela? Pro e Contro

aggiornato il
min di lettura
mercato libero maggior tutelaRiduci luce gas

Conviene il Mercato Tutelato? Info sul prezzo di Maggior Tutela

Servizio gratuito attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

mercato libero maggior tutelaRiduci luce gas

Info sul prezzo di Maggior Tutela

Confronta le offerte sul comparatore o prendi un appuntamento per essere ricontattato. Servizio gratuito.

Mercato Tutelato: come tornare al servizio di maggior tutela e i vantaggi del libero mercato.
Tornare al mercato tutelato è possibile? Come si procede? Ecco la guida completa.
tornare al tutelato
Tornare indietro al tutelato: come?

Il Servizio di Maggior Tutela è in scadenza: a gennaio 2024 è terminato quello per il gas, a luglio 2024 è prevista la chiusura per la luce. Non è quindi più possibile tornare nel mercato tutelato del metano. Discorso diverso per l'energia elettrica. Ma conviene compiere questo passaggio adesso? Scoprilo in questo articolo.

È possibile tornare dal mercato libero al tutelato con i prezzi vincolati, alla "vecchia Enel" come si sente spesso dire? La risposta è: dipende. Il mercato regolamentato del gas ha chiuso i battenti a gennaio 2024: ormai solo i clienti vulnerabili possono essere serviti in maggior tutela (ora chiamata Servizio di Tutela della Vulnerabilità). Discorso diverso per la luce: la scadenza del mercato tutelato è prevista per luglio 2024. Per ancora pochi mesi, in qualsiasi momento, quindi, tutti gli utenti che hanno attive delle offerte del mercato libero non convenienti potranno richiedere di tornare in tutela luce.

Stai pensando di compiere questo passaggio? Sappi che questa potrebbe non essere la soluzione migliore per te! Per scoprirlo e avere una consulenza senza impegno e gratuita sulle diverse tariffe del mercato, contattaci al numero 02 8295 809702 8295 8097prendi un appuntamento: un esperto di Selectra ti aiuterà ad attivare le migliori offerte disponibili.

In generale, se vuoi ritornare al Servizio di Maggior Tutela dovrai contattare il fornitore della tua zona. Si occuperà lui di chiedere la disdetta del contratto al precedente gestore e attivare la nuova offerta. 

Qual è la differenza tra maggior tutela e mercato libero?

Grazie alla liberalizzazione del mercato energetico, ogni cliente ha la possibilità di scegliere a quale fornitore affidare le utenze per energia elettrica e gas. Il mercato libero offre una vasta gamma di offerte per ogni tipo di cliente ed esigenza, come ad esempio le tariffe a prezzo bloccato o variabile.

Nel servizio di maggior tutela invece, il prezzo della materia prima luce e gas viene imposto direttamente dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) e i prezzi cambiano trimestralmente per la luce e mensilmente per il gas. Nel grafico sottostante è illustrato l'andamento della quota variabile della spesa materia energia e gas che l'Autorità propone ai clienti, comprensivo di perdite di rete:

N.B. Il prezzo di Maggior Tutela è deciso dall'Autorità e cambia ogni tre mesi per la luce e mensilmente per il gas (in tabella quindi è riportato solo in valore corrispondente al primo mese del trimestre). Attivando un'offerta del mercato libero puoi invece scegliere una tariffa fissa nel lungo periodo (1-3 anni), riparandoti così dagli sbalzi di prezzo del mercato energetico. Per maggiori informazioni sul prezzo di luce e gas sul mercato tutelato leggi: "Arera Tariffe: Prezzi dell'energia nel Mercato Tutelato".

Vantaggi del Mercato Libero: quali sono?

Il mercato libero presenta numerosi vantaggi per i clienti finali. Ecco i principali.

  1. Maggiore possibilità di scelta, poiché esistono centinaia di tariffe e molti fornitori, quindi ogni consumatore può attivare l'offerta che risponde meglio ai suoi bisogni. Questo non accade nel Servizio di Maggior Tutela, dove l'offerta luce/gas è unica e stabilita dall'Autorità.
  2. Maggiore stabilità di prezzo, poiché il contributo al consumo nelle tariffe variabili è fisso da 1 a 3 anni (a seconda delle offerte), a differenza del Mercato Tutelato dove viene aggiornato da ARERA ogni 3 mesi per la luce e ogni mese per il gas.
  3. Forte concorrenza tra i gestori, che si traduce in un vantaggio per i clienti in termini di prezzi più bassi, sconti e bonus extra in bolletta.
  4. Cambio fornitore gratuito e assenza di vincoli contrattuali, che comporta la possibilità di attivare una nuova tariffa senza oneri aggiuntivi o vincoli strani, tutte le volte che lo si desidera.

Il Mercato Tutelato finirà: quando? Le date ufficiali

Ecco le date previste per la fine del mercato tutelato a seconda della tipologia di clienti:

Fine mercato tutelato: data prevista per ogni tipologia di utenza - Aggiornato al 13 Aprile 2024
TIPO UTENZA REQUISITI* DATA FINE TUTELATO
AZIENDA (PMI) 💡 Tra 10 e 50 dipendenti e fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di €, oppure potenza impegnata del punto prelievo maggiore di 15 kW. gennaio 2021
CLIENTI DOMESTICI
💡 Energia Elettrica
Consumatori singoli, famiglie e associazioni. 1 luglio 2024
CLIENTI DOMESTICI
🔥 Gas
Consumatori singoli, famiglie e i condomini uso domestico. 1 gennaio 2024
MICROIMPRESE 💡 Le microimprese che non rientrano nei requisiti di cui sopra, con meno di 10 dipendenti e fatturato inferiore a 2 milioni di €. 1 aprile 2023

*Il servizio a tutele graduali sarà rivolto alle aziende (PMI) a partire da gennaio 2021 e alle microimprese da aprile 2023. Le caratteristiche e i requisiti di tali aziende sono definiti in accordo alla definizione comunitaria vigente in materia e riportati in tabella.

A breve, quindi, il mercato tutelato per i clienti domestici non vulnerabili chiuderà i battenti anche per la luce. 

Questo avvenimento, quindi, non riguarderà gli utenti cosiddetti vulnerabili cioè coloro che possiedono almeno un requisito economico, sociale o di salute, secondo quanto stabilito dall'ARERA. Per conoscere se puoi far parte di questo gruppo di persone e aver accesso quindi alle offerte del mercato tutelato anche dopo la scadenza di gennaio 2024 per il gas e di luglio 2024 per la luce, leggi il nostro identikit: "Quali requisiti deve possedere un utente vulnerabile?". 

Come fare per Tornare al Mercato Tutelato? Documenti necessari

Se hai deciso di fare un passo indietro e tornare nella maggior tutela, dovrai innanzitutto verificare chi è il fornitore che gestisce la vendita delle tariffe ARERA nella tua zona

Dopo averlo individuato, dovrai contattarlo tramite il suo servizio clienti per chiedere di attivare l'offerta del mercato tutelato. 

Ricorda di tenere a portata di mano tutte le informazioni necessarie per effettuare il cambio fornitore. Per comodità le riportiamo qui di seguito:

  1. nome e cognome dell'intestatario dell'utenza;
  2. codice fiscale;
  3. copia del documento d'identità;
  4. I'indirizzo completo dell'abitazione relativa alla fornitura;
  5. codice POD per la luce o PDR per il gas, reperibili dalla bolletta.

Attenzione: il tutelato gas è già finito!

Non tutti i clienti possono attualmente tornare nel mercato tutelato del metano: a partire da gennaio 2024, infatti, solo coloro che rispettano i requisiti di vulnerabilità possono richiedere di entrare nel Servizio di Maggior Tutela (chiamato attualmente Servizio di Tutela della Vulnerabilità). Ma devono dimostrare il loro status, compilando e inviando dei moduli appositi.

Una volta avviate le pratiche di passaggio da un fornitore all'altro, sarà il fornitore del tutelato a contattare il vecchio gestore e chiedere il recesso del contratto.

Ricorda: prima di effettuare questo passaggio, valuta sempre i pro e contro del mercato tutelato. Anche di fronte a prezzi vantaggiosi, tornare alla maggior tutela potrebbe non essere la scelta migliore adesso. Forse ti interesserà sapere che esistono tariffe vantaggiose dedicate ai clienti che devono ancora passare al mercato libero. Scoprile nel nostro articolo dedicato!

Bolletta alta? Verifica con il Bollettometro!Se la bolletta di luce ti sembra troppo alta, puoi consultare il Bollettometro di Selectra, uno strumento semplice e totalmente gratuito che ti aiuterà a scoprire se i tuoi consumi sono in linea con i migliori prezzi del momento.

A chi Chiedere il Servizio di Maggior Tutela della Luce

Per ciascuna area geografica, il servizio di maggior tutela della luce è affidato a un unico operatore, generalmente la società collegata al distributore di zona. Se desideri attivare un'offerta con il Mercato Tutelato, dovrai dunque scoprire qual è il tuo distributore di riferimento. Il tool che trovi qui sotto potrà aiutarti nella ricerca. 

Qual è il Distributore Luce, Gas e Acqua del mio comune? Cerca qui il distributore che opera nella tua città!

  • Abano Terme(35031)
  • Abbadia Cerreto(26834)
  • Abbadia Lariana(23821)
  • Abbadia San Salvatore(53021)
  • Abbasanta(09071)
Ci siamo quasi, stiamo cercando i dati

Per quanto riguarda la luce, il principale distributore in Italia è del gruppo Enel (E-distribuzione), ragione per cui Enel Servizio Elettrico Nazionale è il primo operatore del mercato regolamentato.
Se l'utenza è stata cessata, qui puoi trovare le informazioni per attivare la luce con SEN: "Subentro Servizio Elettrico Nazionale: Costo, Tempi e Modulo pdf".
Ma esistono anche altre società che si occupano della vendita di elettricità nel mercato tutelato. Nella tabella che segue sono elencati i principali fornitori che offrono tariffe offerte al prezzo definito dall'Autorità:

Fornitori Mercato Tutelato e Distributori di Energia
FORNITORE MAGGIOR TUTELADISTRIBUTOREAREA GEOGRAFICA
Servizio Elettrico Nazionale è il fornitore di Maggior Tutela del Gruppo Enel.
È anche tra i maggiori distributori e possiede oltre il 90% della rete, sotto il nome di E-distribuzione.
Servizio Elettrico Roma è il fornitore del tutelato del gruppo Acea, che distribuisce energia elettrica tramite la società Areti.
É il terzo operatore nazionale nella distribuzione di elettricità, attivo soprattutto a Roma e nel Lazio.
A2A con la società di distribuzione di luce e gas Unareti è presente nelle province di Milano Brescia e in altri 59 comuni,
distribuiti nell’hinterland milanese e nelle zone del Lago di Garda e della Valsabbia.
Ireti S.p.a. è la società del Gruppo Iren che gestisce in modo integrato e capillare sul territorio nazionale
la distribuzione di energia elettrica, gas e acqua. 
Inrete Distribuzione Energia S.p.A. è il distributore costituito da Hera per l’attività di distribuzione del gas naturale e dell’energia elettrica
principalmente nell’ambito dell’Emilia Romagna con la distribuzione di gas in 137 comuni, a cui si aggiungono 3 in Toscana, e di energia elettrica in 29 comuni.

Per l’attivazione del contratto alle condizioni di maggior tutela dovrai pagare un’imposta di bollo di 16 € e versare il deposito cauzionale, solitamente non richiesto dai fornitori del mercato libero.

E per il gas come si fa a tornare nel Servizio di Maggior Tutela?

Al momento questa possibilità è disponibile solo per i clienti vulnerabili. Con la fine del mercato regolamentato, coloro che non avevano ancora effettuato il passaggio si sono visti attivare una tariffa Placet "speciale" (detta in deroga). Per sapere di più su questo argomento leggi il nostro approfondimento sulla differenza tra Placet "tradizionali" e in deroga

A differenza della luce, nel settore del gas metano il servizio di maggior tutela prima e le offerte Placet in deroga adesso non sono mai state prerogativa di un numero ristretto di fornitori. In linea teorica, qualsiasi gestore del mercato libero poteva/può offrire questo servizio. Nella pratica, la maggioranza delle fornitura alle condizioni della maggior tutela veniva gestita dai principali fornitori (Eni, Enel, A2A Energia a Milano).

Ovviamente, così come avviene per la luce, anche la vendita di gas non è mai gestita dai distributori, per questo motivo, ad esempio, non è possibile richiedere l'attivazione della propria fornitura direttamente a Italgas! 

SicurInsieme, il nuovo Gruppo di Acquisto Luce e Gas di Selectra e Unione Nazionale Consumatori

Se il mercato libero ti impensierisce, ma vuoi trovare una soluzione alla chiusura del mercato tutelato, puoi valutare di aderire a SicurInsieme, il gruppo di acquisto creato da Selectra e Unione Nazionale Consumatori, pensato e ideato con il fine di tutelare i consumatori e farli risparmiare.

Scopri tutti i dettagli di SicurInsieme per risparmiare in bolletta!

Tempistiche per tornare al mercato vincolato

Per la luce, puoi effettuare questo passaggio ancora fino alla scadenza, fissata per luglio 2024.

Una volta che il fornitore del tutelato ha comunicato il passaggio al tuo vecchio gestore, deve trascorrere almeno un mese di tempo. Il periodo si calcola a partire dal primo giorno del mese successivo a quello del ricevimento della comunicazione di recesso da parte del fornitore. 

Costi per tornare al mercato di Maggior Tutela

Come già detto, la procedura di rientro dal mercato libero al servizio di maggior tutela non costa quasi nulla, ad eccezione dell'imposta di bollo (16 €)  per la sottoscrizione del nuovo contratto, per un solo passaggio nell’arco dell’anno.

Inoltre è possibile che ti sia richiesto il deposito cauzionale previsto dal fornitore del mercato tutelato. Il deposito deve essere inferiore a 11,5 €/kW di potenza impegnata, quindi per un'utenza con 3 kW, il deposito sarà al massimo pari a 34,5 €.
Questo deposito ti verrà restituito al momento della cessazione del contratto (quando vorrai nuovamente passare dal mercato tutelato al libero).

Molti fornitori non prevedono il pagamento del deposito cauzionale, se decidi di pagare le bollette con la domiciliazione bancaria o con la carta di credito.

Diritto di ripensamento

Ti ricordiamo che se hai stipulato il contratto a distanza (su internet, al telefono..) o fuori dagli uffici del fornitore (in un centro commerciale) hai 14 giorni di tempo nei quali puoi cambiare idea e non aderire più al contratto che ti hanno proposto.
Per fare questo devi comunicare il ripensamento tramite raccomandata A/R, fax o email, secondo le modalità indicate dal fornitore.

Scopri il Prezzo Indice Selectra per trovare le migliori offerte del mercato

Qualora tu abbia deciso di tornare in maggior tutela con le tue forniture di luce e gas perché non hai trovato un'offerta vantaggiosa, sappi che Selectra (siamo noi!), in collaborazione con Staffetta Quotidiana, ha realizzato il Prezzo Indice Selectra SQ, il primo e l'unico osservatorio permanente delle offerte di Energia Elettrica e del Gas presenti nel mercato libero italiano.

prezzo indice Selectra
Indice Selectra aggiornato al 01-03-2024

In alternativa, se vuoi procedere in totale autonomia e scoprire le offerte di energia elettrica e gas metano più vantaggiose del momento, puoi utilizzare il nostro comparatore di tariffe, aggiornato ogni giorno per aiutarti a capire quale fornitore e quale tariffa facciano al caso tuo!

Cosa sono le offerte PLACET?

Le offerte PLACET, acronimo di Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela, si rivolgono ai clienti di piccole dimensioni in particolare a tutti i clienti domestici e non domestici:

  • per il settore elettrico, connessi in bassa tensione;
  • per il settore del gas naturale, titolari di PDR con consumi annui inferiori a 200.000 Smc (fanno eccezione i clienti relativi alle attività di servizio pubblico).

Si tratta di offerte "ibride" che prevedono condizioni contrattuali fissate dall’Autorità ed altre liberamente definite tra le parti, ma rispondenti a determinati corrispettivi. Sono state pensate come una soluzione per permettere un passaggio "graduale" al mercato libero dell'energia. A partire dal 2018, ogni fornitore deve averle obbligatoriamente nel proprio listino offerte.

Un discorso leggermente diverso va fatto per le cosiddette Placet in deroga, quelle particolari tariffe che sono state attivate alla fine del tutelato gas a tutti i clienti domestici non vulnerabili che hanno deciso di non passare al mercato libero spontaneamente. Le Placet in deroga seguono le condizioni contrattuali stabilite da ARERA (quindi non prevedono bonus e servizi aggiuntivi) e sono sempre a prezzo variabile

Si tratta di soluzioni comunque temporanee, che accompagneranno il cliente verso la futura completa liberalizzazione del mercato. Per giocare d'anticipo, puoi passare al mercato libero sin da adesso, risparmierai così inutili ulteriori passaggi. Per conoscere le principali offerte attivabili ora sul mercato, contattaci al numero 02 8295 809702 8295 8097prendi un appuntamento. Ti contatteremo noi stessi gratuitamente per mostrarti le offerte migliori del momento e farti capire come confrontare i prezzi di ciascun fornitore del mercato libero e risparmiare in bolletta.

Ti potrebbe interessare anche