Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Come Trovare il Codice POD?

trasloco utenze domestiche

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

Servizio gratuito e attivo  .

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato o visita il nostro comparatore.

Il codice POD è l'analogo del "codice fiscale" di un'utenza di energia elettrica. È un dato molto importante presente in tutte le bollette della luce, che serve per attivare la fornitura, fare la voltura o per cambiare gestore. Ecco come trovare il POD dell'utenza luce, anche se non abbiamo una bolletta.

codice POD
Dove trovare il codice POD?

Analogamente a una persona, che ha un codice fiscale differente da quello di ogni altra persona, anche il codice POD associato alla tua utenza luce è unico e quindi diverso da tutti gli altri. Il codice POD appartiene all'utenza e non cambia quando varia l'intestatario della bolletta oppure il fornitore.
Quando si vuole cambiare operatore per sottoscrivere un nuovo contratto di energia elettrica con un altro fornitore, il consulente ha bisogno necessariamente di questo codice.
Molto spesso il codice POD serve per altre operazioni, quali ad esempio la voltura per cambiare il nominativo della bolletta o per l'attivazione di un contatore chiuso o per disattivare l'utenza.
In questa scheda capiamo nel dettaglio cos'è il codice POD e come si fa a trovarlo, anche se non hai una vecchia bolletta dell'utenza.


Cos'è il Codice POD dell'energia elettrica

Il punto di prelievo, spesso chiamato codice POD (dall'inglese Point Of Delivery), è un codice che identifica in modo univoco la tua utenza per la fornitura di energia elettrica. Il POD è relativo solo alla luce, il codice analogo del gas metano si chiama PDR.

Il codice POD rimane sempre lo stesso e non cambia quando effettuiamo una voltura, un subentro o un cambio ad un altro fornitore.

Il codice POD è sempre associato a un contatore, lo strumento che misura il consumo dell'energia elettrica della tua casa ed allo stesso tempo anche all'intestatario del contratto di fornitura (quando esiste un contratto).
Ogni contatore e l'intestatario del contratto sono entrambi collegati a questo codice che permette ad Enel così come a tutti gli altri fornitori di energia, di poter accedere ai dati rilevati dal tuo contatore e quindi fatturare in bolletta i tuoi consumi effettivi piuttosto di quelli del tuo vicino di casa. In realtà questo avviene attraverso il distributore locale, è sempre lui che gestisce il contatore e comunica al fornitore i dati sui consumi. Se la tua abitazione dispone di un contatore della luce installato, anche nel caso che questo sia stato rimosso per qualche motivo, ha un codice POD assegnato.

Se hai ancora qualche dubbio riguardo al codice POD della tua utenza della luce, puoi vedere il nostro video esplicativo:

 

Esempio di un codice POD

Ricorda che il codice POD inizia sempre con la sigla IT seguita da 3 numeri e dalla lettera E, un esempio di codice POD è: IT 001 E 12345678.

Esempio di un codice POD

Le tre cifre dopo la sigla IT (codice della nazione Italia) stanno ad identificare la società di distribuzione attiva nella tua zona, per esempio E-distribuzione (gruppo Enel) ha come codice numerico 001, Areti (gruppo Acea) invece, operativa nella zona di Roma, ha come codice 002.
Dopo il codice distributore c'è sempre la sigla fissa E, stabilita dall'Auorità e successivamente c'è il Codice Punto di Prelievo di otto cifre, per identificare precisamente la tua casa. In alcuni casi dopo la sigla E ci sono 9 cifre, e l'ultima è un carattere di controllo non indispensabile.

Dove Trovare il Codice POD della luce?

Per effettuare una qualsiasi operazione per la fornitura di energia elettrica, hai bisogno del codice POD.
Per trovare il numero del codice POD sono a disposizione del consumatore diverse modalità:

  1. Controllare la bolletta dell'energia elettrica
    Questo è il modo più semplice, in tutte le bollette della luce c'è scritto il codice POD dell'utenza, spesso nella parte alta della prima pagina nella sezione "Dati Fornitura".
  2. Chiamare il servizio clienti del proprio fornitore
    Se l'utenza è attiva puoi provare a chiamare il servizio clienti del tuo fornitore, in alcuni casi, indicando i tuoi dati personali e l'indirizzo della casa, il fornitore può comunicarti il tuo codice POD.
  3. Leggere il display sul contatore elettronico
    Questo dipende dal modello e non è sempre valido, premendo il pulsante più volte il contatore elettronico mostra sul display il codice POD per intero, es. IT001E 123456789, questo accade ad esempio con i contatori installati a Torino (distributore Ireti, del gruppo Iren) e a Milano (distributore Unareti, del gruppo A2A). Altre volte invece sul display possiamo recuperare solo le ultime cifre del POD, ossia quelle che compaiono dopo la lettera E (es. 123456789) senza la sigla IT e senza i tre numeri che identificano il distributore. Alcuni contatori elettronici, come quello di Acea-Areti, indicano il numero di matricola e poi il numero utente con la dicitura N.U..
    Nel contatore dell'Enel le ultime cifre del codice POD sono mostrate nel contatore come Numero Cliente (da non confondere con il Codice Cliente nella bolletta).

Come Trovare il Codice POD dal Numero Cliente

Poniamo il caso in cui la casa è stata disabitata da molto tempo, il contatore è disattivato e non abbiamo a disposizione nessuna bolletta e rimane impossibile contattare il precedente inquilino. Anche se il contatore non è attivo e non c'è luce in casa, è possibile visualizzare il display del contatore premendo il pulsante e recuperare quindi il POD o il numero cliente (contatore Enel).

Cerchi il POD per attivare la luce e non sai come trovarlo? In alcuni casi per l'attivazione è sufficiente il numero cliente, contattaci allo 010.848.01.61 costo chiamata nazionale,   o fatti richiamare gratuitamente e ti aiuteremo noi.

Se invece è presente un vecchio contatore meccanico oppure il display è rotto o non funzionante o non si leggono bene i numeri, l'unico modo per risalire al codice POD della fornitura è contattare il distributore locale.
Il distributore è tenuto a fornirti il codice POD e per farlo puoi inviare una richiesta scritta tramite fax alla società competente nella tua zona. Nella richiesta da inviare al distributore comunica i tuoi dati personali, l'indirizzo di fornitura e il codice di matricola del contatore elettrico.

Distinguere la Matricola del Contatore dal codice POD

Il codice POD non è da confondere con il numero di matricola del contatore, che invece è un numero proprio dell'apparecchio stesso, impresso in fabbrica del produttore. Ad esempio se il contatore dovesse avere un guasto e dovesse essere sostituito, il nuovo contatore avrà un altro numero di matricola perché è un apparecchio diverso dal vecchio, ma il codice POD, caratteristico dell'utenza, rimane lo stesso.

Numero matricola contatore luce enel

Il numero di matricola del contatore elettrico è scritto sul contatore stesso, in quello elettronico in un riquadro con dei dati posto solitamente sotto il display, preceduto dalla sigla abbreviazione numero: N. oppure No.
Nell'immagine puoi notare un esempio del numero di matricola di un contatore.

Per legge in ogni abitazione è installato un solo contatore elettrico, un'eccezione a questa regola è rappresentata dal secondo contatore con utenza "altri usi" per esempio posto nel garage o per alimentare macchinari particolari (di falegnameria...). Quindi ad ogni abitazione o appartamento è collegato un solo codice POD.

Nei vecchi contatori non elettronici che funzionano con la rotella, non è possibile visualizzare il codice POD, né l'ultima parte numerica, ma solamente il numero di matricola. In alcuni casi, se non si hanno a disposizione le precedenti bollette e non si conosce il nome del vecchio intestatario dell'utenza, potrebbe essere complicato reperire il POD.
Anche il fornitore può avere difficoltà a ritrovare il numero del codice solo con l'indirizzo dell'appartamento se questo si trova ad esempio in un palazzo dove esistono una moltitudine di codici POD legati ad uno stesso indirizzo. In questi rari casi, il fornitore richiede appunto il numero della matricola del contatore attraverso il quale si risale all'utenza.

Qual è il mio fornitore di energia elettrica e gas? Ti stai trasferendo in una nuova casa e trovi le utenze luce e gas ancora attive. Se non conosci il fornitore, l'inquilino precedente è irrintracciabile e per di più non hai nessuna delle bollette precedenti ecco come risalire al fornitore e intestare così le utenze a proprio nome.

Trovare il Codice POD di Enel

Enel è una società leader in Italia ed è il distributore storico per l'energia elettrica. Con la liberalizzazione del mercato è stata obbligata a separare l'attività di distribuzione (E-distribuzione, ex Enel Distribuzione), da quella della vendita in società diverse. Nel campo commerciale ha ulteriormente diviso la società che vende energia nel servizio di maggior tutela, Enel Servizio Elettrico, e quella operante nel mercato libero, ossia Enel Energia.
In Italia E-distribuzione gestisce la maggior parte delle utenze, quasi 9 contatori su 10. Il codice POD di un contatore appartenente a E-distribuzione inizia sempre con IT001E.

A volte l'ultima parte del POD, ossia il codice punto di prelievo (8 cifre +1 di controllo) coincide con il Numero Cliente che troviamo sul display del contatore, ma non sempre è così. 
Se hai un contratto nel mercato tutelato puoi verificare il numero cliente indicato nella bolletta di Enel Servizio Elettrico, che è differente dal Codice Cliente, di Enel Energia nel mercato libero ad esempio, come spiegato all'inizio di questo articolo.