Info luce gasInfo contatori luce gas

Info Attivazione Contatore, Subentro, Allaccio e Voltura

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Come fare l’allaccio con Servizio Elettrico Nazionale? Costi e Tempistiche

La guida all'allaccio con Servizio Elettrico Nazionale, con info su costi e tempistiche.
L'allaccio di un nuovo contatore con Servizio Elettrico Nazionale è un procedimento con regole precise: qui trovi i riferimenti essenziali su costi e tempistiche.

Effettuare la procedura di allaccio non è sempre così semplice: se devi compiere questa operazione con Servizio Elettrico Nazionale, ti costerà 427,58€ + IVA nel caso di un classico contatore domestico da 3 kW. Il contatore sarà installato tra i 10 e i 50 giorni lavorativi.


È vero che Servizio Elettrico Nazionale chiude? La fine del mercato tutelato porterà a dei cambiamenti nel settore dell’energia e non solo. Anche il ruolo di Servizio Elettrico Nazionale è destinato a mutare: per saperne di più, leggi il nostro approfondimento: “Quando Chiude il Servizio Elettrico Nazionale?”

Effettuare un nuovo allaccio con Servizio Elettrico Nazionale ti consente di collegare una nuova utenza alla rete della luce tramite l’installazione di un nuovo contatore. I passaggi da compiere sono relativamente pochi, ma è necessario conoscere almeno a grandi linee le varie fasi del procedimento, i documenti da presentare e i costi. Continua a leggere per saperne di più.

  • Voltura, subentro, allaccio: differenze
  • Voltura: operazione necessaria quando l’utenza è attiva ma il contratto è intestato all’inquilino precedente. Leggi il nostro approfondimento in tema;
  • Subentro: procedura da effettuare quando, per una determinata utenza, non risultano contratti attivi e il contatore è stato staccato dagli inquilini precedenti. Trovi maggiori informazioni nel nostro speciale;
  • Allaccio: intervento da compiere quando l’utenza non è mai stata collegata alla rete. Comporta l’installazione di un nuovo contatore. Per una migliore comprensione, leggi la nostra guida.

I costi per l’allaccio con Servizio Elettrico Nazionale

Uno degli interrogativi più ricorrenti riguardo a un nuovo allacciamento con SEN è senza dubbio quello relativo ai costi. Nel caso dell’allaccio del contatore dell’energia elettrica per una nuova utenza, ad esempio, questi sono gli esborsi da considerare:

  • Quota fissa: il contributo è pari a 25,51€;
  • Quota distanza: l’importo viene stabilito in base alla distanza tra la cabina di trasformazione più vicina e il punto di fornitura. Nel caso delle abitazioni residenziali, in linea generale il costo è di 188,95€, indipendentemente dalla distanza che separa i due punti citati;
  • Quota potenza: la cifra da pagare corrisponde a circa 71,04€ per ogni kW richiesto. Di norma, il dato relativo alle utenze domestiche è 3 kW, seguendo il profilo del cliente domestico tipo. Si arriva così a un contributo di 213,12€.

I tempi di attivazione per l’allaccio

Il processo di nuovo allacciamento con Servizio Elettrico Nazionale segue tempistiche piuttosto precise. L’intera procedura può durare al massimo un mese. È anche vero, però, che nei casi più complessi si può arrivare anche a due mesi.

Questi, in ogni caso, i passaggi con le relative tempistiche per l’allaccio del contatore:

  • Dopo aver presentato la richiesta a SEN, sarà premura del fornitore trasmettere comunicazione al distributore entro 2 giorni lavorativi;
  • Il distributore dovrà inviarti il preventivo dell’operazione entro 20 giorni lavorativi dalla richiesta. Nel preventivo devono essere indicati con chiarezza i dati di rintracciabilità della richiesta, i tempi dell’operazione, i costi totali, le procedure che verranno effettuate e la durata del preventivo.

Quanto dura un preventivo? Per le forniture di luce, il preventivo è valido almeno per 3 mesi. Se non accetti entro questo periodo, dovrai presentare nuovamente la richiesta di allaccio.

Dopo aver accettato il preventivo entro i tempi stabiliti, il distributore deve attivarsi per portare a termine l’allaccio. Ciò può essere fatto in:

  • 10 giorni lavorativi, nel caso di interventi semplici;
  • 50 giorni lavorativi, nel caso di lavori più complessi.

Se vuoi chiarire la differenza tra i ruoli di distributore e fornitore, entrambi essenziali per la procedura di allaccio alla rete elettrica, leggi il nostro speciale: “Qual è la differenza tra gestore, fornitore e distributore di luce e gas?”

Numero verde Servizio Elettrico Nazionale: a chi rivolgersi per l’allaccio?

Per avviare la procedura di allaccio con Servizio Elettrico Nazionale, il riferimento principale è il numero verde 800 900 800. Il servizio è disponibile dal lunedì alla domenica, dalle 7.00 alle 22.00. Se usi il cellulare, invece, puoi chiamare il 199 50 50 55, attivo dal lunedì alla domenica dalle 7.00 alle 22.00.

ll servizio Pedius per le persone sorde Le persone con difficoltà uditive possono contattare il Servizio Elettrico Nazionale tramite il sistema Pedius, scaricando l’app dedicata che si trova su Play Store e App Store.

Per conoscere nel dettaglio tutti i modi che hai a disposizione per entrare in contatto con SEN, puoi rifarti al nostro speciale: “Numero verde Servizio Elettrico Nazionale 800 900 800 o da cellulare”.

Quali sono i dati essenziali per l’allacciamento?

Effettuare un nuovo allaccio del contatore è un’operazione che richiede la trasmissione di numerose informazioni.

Nel caso di Servizio Elettrico Nazionale, questi sono i dati essenziali per la corretta riuscita dell’operazione nel caso di un’utenza domestica:

  • Il titolo edilizio in base al quale è stato realizzato l’immobile;
  • Il tuo codice cliente. Se hai un contatore elettrico, lo puoi visionare premendo il pulsante posto vicino al display;
  • Titolo abitativo, che attesta la proprietà o il possesso regolare dell’immobile;
  • Dati anagrafici (cognome, nome, codice fiscale);
  • Indirizzo dove inviare le bollette, se diverso da quello dell’abitazione da allacciare;
  • Potenza e tensione richieste;
  • Codice IBAN, se scegli di usufruire del servizio di domiciliazione bancaria.

Se scegli la domiciliazione, non paghi il deposito cauzionale! Se stipuli un contratto di fornitura per uso domestico, scegliendo di avvalerti del servizio di domiciliazione bancaria non ti verrà addebitato il deposito cauzionale, come stabilito da ARERA.

I documenti necessari e il Modulo di Adesione Servizio Elettrico Nazionale

La procedura di allaccio con Servizio Elettrico Nazionale prevede l’invio di alcuni documenti essenziali. In particolare, per quanto riguarda l’attivazione di una utenza domestica, dovrai consegnare:

  • Modulo di adesione: si tratta di un documento che ti verrà inviato a seguito della tua richiesta iniziale. È qui che dovrai inserire tutti i dati essenziali descritti nel paragrafo precedente;
  • Copia di un documento di identità valido dell’intestatario del contratto.

Oltre a questo, devi fare attenzione alla prima bolletta che riceverai dopo l’attivazione della fornitura con Servizio Elettrico Nazionale. Nella fattura troverai una dichiarazione relativa ai dati catastali, che dovrai restituire compilata e firmata.

La guida alle bollette SEN Dopo aver terminato la procedura di allaccio, inizierai a ricevere le bollette di Servizio Elettrico Nazionale. Per scoprire già da ora come leggere al meglio le varie fatture, puoi rifarti alla nostra guida: “Bolletta Enel Servizio Elettrico Nazionale (SEN): come si legge?”

Se vuoi altre informazioni sulle operazioni sul contatore con Servizio Elettrico Nazionale, leggi le guide dedicate a voltura e subentro.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche