Nuovo Allaccio Luce: Come fare? Costi, Tempi e Contatti utili

Info luce gasInfo contatori luce gas

Migliore offerta Subentro, Allaccio o Voltura?

Confronta ora le tariffe luce e gas o prendi un appuntamento per essere ricontattato. Servizio Gratuito e senza impegno.

Allaccio Luce: costi, tempi e come fare
Come procedere e a chi rivolgersi per chiedere l'allaccio di un contatore elettrico? Ecco per te la guida completa!

Dovrai chiedere l'allacciamento, o allaccio, di un contatore di energia elettrica se nel tuo immobile non è mai stato presente un contatore della luce prima d'ora. Tempistiche e costi variano a seconda della complessità dei lavori: il contatore elettrico sarà installato entro 60 giorni lavorativi, con un costo medio per il classico contatore domestico da 3 kW di 425,65€ + IVA.


Non confondere Allaccio e Subentro!Se il contatore è già stato installato in precedenza, che sia o meno presente al momento della tua richiesta, non dovrai chiedere un allacciamento, bensì un subentro luce, o riattivazione del contatore. L'operazione ha costi e tempi molto diversi dall'allaccio: fino a 7 giorni lavorativi, con un costo medio di 50€+IVA, più l'eventuale costo di posa del contatore, stabilito dal distributore locale sul posto.

Come fare un Allaccio Luce? La guida rapida!

Verifica se in casa o negli spazi comuni condominiali è presente un contatore di energia elettrica dedicato al tuo immobile: se non c'è, dovrai richiedere un allacciamento luce, se invece è presente ma inattivo, un subentro luce, se è presente e attivo, una voltura luce.

Per fare l'allacciamento è necessario avere con te alcuni dati dell'immobile e del futuro intestatario del contatore:

  • L'indirizzo esatto dell'immobile;
  • Il nominativo del futuro intestatario: nome, cognome e codice fiscale;
  • Un indirizzo email;
  • Potenza del contatore richiesta (generalmente di 3 kW per i classici contatori luce domestici);
  • Dati catastali dell'immobile per cui chiedi l'allacciamento.
  • Eventualmente, un codice iban dell'intestatario per accedere a future offerte luce con addebito bancario, di solito più vantaggiose di quelle con bollettino.

Scegli se contattare il distributore locale e ottenere il contatore spento, oppure contattare direttamente un fornitore per richiedere insieme allacciamento e attivazione del contatore luce.

Se vuoi risparmiare sui tempi di attivazione e hai bisogno di elettricità nel tuo immobile, la seconda scelta è certamente la migliore, e per farlo puoi chiamare il numero 02 8295 809702 8295 8097, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19 e chiedere il supporto di un esperto di Selectra che ti aiuterà a trovare la migliore tariffa per te. Il servizio è gratuito!

Sarai contattato da un tecnico specializzato del distributore per prendere un appuntamento e fare un sopralluogo dell'area in cui installare il contatore.

Ricorda che l'operazione, all'atto pratico, è gestita dal distributore luce locale, e non da eventuali fornitori, quindi nel caso in cui tu debba cambiare orario o giorno dell'appuntamento, dovrai chiamare il distributore!

Una volta effettuato il sopralluogo, riceverai un preventivo della spesa che varierà a seconda della complessità di lavori e della potenza del contatore. Per darti un'idea dei costi, il classico contatore luce da 3 kW, il più diffuso per un'abitazione domestica, ha un costo di  425,65€ + IVA.

Quando avrai il preventivo dal tecnico del distributore, i lavori potranno iniziare appena effettuato il saldo dell'operazione. Salda il bollettino per procedere, e ricorda che i tecnici non possono ricevere in prima persona pagamenti riguardo l'allaccio.

I lavori per l'allacciamento, comprensivi dei tempi per prendere il secondo appuntamento possono variare da 10 giorni lavorativi per lavori semplici fino a 60 giorni lavorativi per lavori complessi. Se hai chiesto l'allacciamento con un fornitore, alla fine dei lavori potrai già iniziare a utilizzare l'energia elettrica nel tuo immobile con l'offerta luce che hai selezionato!

Come e a chi richiedere un allaccio luce?

Per fare un allacciamento della fornitura di energia elettrica, anche definito come nuovo allaccio luce, dovrai innanzitutto decidere se procedere contattando il distributore locale di energia elettrica oppure uno dei fornitori del mercato libero o di maggior tutela. La differenza sostanziale è una:

  • Allaccio con Distributore: il contatore viene installato, ma non attivato. Dovrai richiedere in un secondo momento una prima attivazione luce ad un fornitore e aspettare fino a 7 giorni lavorativi in più per iniziare a consumare energia elettrica;
  • Allaccio con Fornitore: il contatore viene installato e contemporaneamente attivato con il fornitore e l'offerta che hai scelto, accorciando i tempi tecnici di attivazione.

Se decidi di attivare direttamente il contatore dell'energia elettrica facendo l'allacciamento con un fornitore, puoi chiamare il numero 02 8295 809702 8295 8097, un esperto di Selectra ti aiuterà a scegliere fornitore e offerta luce più adatti alle tue abitudini di consumo.

Se invece non vuoi attivare il contatore della luce in questo momento, puoi verificare quale sia il distributore locale di riferimento del tuo comune compilando il format apposito nel nostro elenco dei distributori.

Ecco tutti i dati da avere con te al momento della domanda di un nuovo allaccio luce:

  • Dati dell'intestatario del contratto: codice fiscale, carta d'identità (anche una fotocopia), recapito telefonico, indirizzo email;
  • Indirizzi: residenza, fornitura e recapito delle fatture;
  • La potenza del contatore di cui avrai bisogno, espressa in chilowatt (kW). Generalmente, il classico contatore domestico ha una potenza di 3 kW;
  • Se preferisci pagare le future bollette con addebito su conto corrente, il codice IBAN.

Allaccio luce: tempi di installazione del contatore

Le tempistiche di un allacciamento luce variano dai 10 ai 60 giorni lavorativi, a seconda della complessità dei lavori per installare il contatore elettrico.

Se hai presentato la richiesta di allacciamento al fornitore, quest'ultimo la trasmetterà al distributore entro 2 giorni lavorativi nel caso in cui accetterà la tua domanda. Il distributore dovrà poi inviare un tecnico all'immobile del cliente per effettuare il sopralluogo e fornire il preventivo entro 20 giorni lavorativi dalla richiesta.

Gli elementi che troverai nel preventivo per l'allacciamento dell'energia elettrica sono relativi ai dati di rintracciabilità per identificare la richiesta, i tempi necessari per portare a termine l'operazione, i costi, le procedure necessarie per l'esecuzione dei lavori. Il preventivo ha una durata di 3 mesi, scaduti i quali si dovrà richiedere un nuovo appuntamento compilando da zero la domanda di allacciamento.

Una volta saldato il preventivo, le tempistiche per i lavori di allaccio sono:

  • 10 giorni lavorativi dalla data di saldo del preventivo se si tratta di lavori semplici (come ad esempio l'installazione del contatore o il prolungamento di un cavo);
  • 50 giorni lavorativi in caso di lavori complessi (es. interventi di tipo strutturale: passaggio di cavi o tubi sotto terra o dentro i muri).

Allaccio luce casa occupata: è possibile?La risposta è no, non è possibile richiedere l'allacciamento di un contatore in un immobile occupato illegalmente, mancando una legittima titolarità di presenza nell'immobile (proprietà, locazione, ecc.), nonché la documentazione necessaria per richiedere l'operazione.

Costo allaccio luce: come calcolare il preventivo?

Tra le varie operazioni legate al contatore della luce, l'allacciamento è certamente quella con la spesa più onerosa, poiché comprende il lavoro dei tecnici del distributore e l'installazione fisica di un misuratore luce, noto ai più come contatore della luce.

Il calcolo del costo per l'energia elettrica è dato dalla somma di tre differenti voci di spesa:

  • Quota fissa: contributo versato dal cliente a copertura dei costi amministrativi sostenuti dal distributore;
  • Quota potenza: in base alla potenza impegnata richiesta dal cliente (es: 3 kW);
  • Quota distanza: la distanza in linea retta tra l'utenza e la più vicina cabina di riferimento (è prevista una quota aggiuntiva se si superano i 200m).

Nello specifico, i costi delle varie quote corrispondono a:

Allacciamento contatore Luce: tutti i costi nel dettaglio
COSTO ALLACCIO LUCE
  • Quota potenza: componente di spesa relativa alla potenza richiesta, pari a circa 71,04€ per ogni kW. Generalmente corrisponde a 3 kW, secondo quanto previsto dal profilo del cliente domestico tipo, ovvero una spesa di 213,12€;
  • Quota distanza: importo dato dal calcolo della distanza tra la cabina di trasformazione più vicina all'immobile e il punto di fornitura. Per i residenti, è previsto un costo fisso, indipendentemente dalla distanza, che è pari a 188,95€ ;
  • Quota fissa: il contributo dedicato alla copertura delle spese amministrative viene aggiornato annualmente. Al momento, è pari a 25,51€.

*Le informazioni relative al costo delle operazioni sono state reperite dall'Atlante per il consumatore - ARERA.

Allaccio luce temporaneo: come funziona?

Gli allacciamenti temporanei, richiesti per una durata inferiore a un anno ed eventualmente rinnovabili per un altro anno. Generalmente richieste per fare un allaccio da cantiere, il costo dell'allacciamento temporaneo varia rispetto alla relativa casistica:

  • Allaccio eseguito per un utilizzo prolungato nel tempo, a beneficio dei diversi soggetti che, in tempi diversi, presentano richiesta di connessione (ad esempio per spettacoli itineranti), si applica il contributo forfettario previsto per un allacciamento permanente standard per la prima realizzazione dell'impianto. per le richieste di connessione successive si applica il contributo in quota fissa di 25,51€;
  • Se non è necessaria la realizzazione di una cabina di trasformazione MT/BT e la distanza non è superiore a 20 metri dall'impianto esistente (accade spesso negli allacci per cantieri), si applica un contributo a forfait.

Cos'è una cabina di trasformazione MT/BT?Una cabina di trasformazione comprende le terminazioni delle linee di trasmissione o distribuzione e mediante un trasformatore permette il passaggio dell'energia elettrica dalla media tensione (MT) della distribuzione locale alla bassa tensione (BT) utilizzata dai nostri impianti domestici.

Per quanto riguarda le tempistiche dell’allaccio temporaneo, ha grande peso la scelta della potenza del contatore da installare: si passa da un massimo di 5 giorni lavorativi se si parla di allacciamenti con potenza entro i 40 KW, fino a 10 giorni lavorativi per allacciamenti con potenza superiore. Se la distanza dalla cabina più vicina fosse comunque superiore a 20 metri, anche in caso di potenza ridotta l'operazione durerà fino a 10 giorni lavorativi.

Guida all'Allaccio con i fornitori

Se scegli di procedere con l'allaccio direttamente con un fornitore, la procedura di richiesta è molto simile a quella effettuata tramite il distributore:

  1. Il cliente invia la richiesta al fornitore;
  2. Il fornitore trasmette la richiesta al distributore entro 2 giorni lavorativi dalla ricezione della richiesta del cliente finale;
  3. Il distributore fissa un eventuale sopralluogo per un'indagine sui lavori da effettuare;
  4. Il distributore invia al cliente il preventivo di spesa entro 20 giorni lavorativi;
  5. Il cliente accetta e paga il preventivo: ha 3 mesi di tempo per farlo, se il preventivo scade si dovrà inviare una nuova richiesta;
  6. Il distributore realizza l'allaccio dell'utenza in:
    1. 10 giorni lavorativi se si tratta di lavori semplici: interventi facili come ad esempio l'installazione del contatore o il prolungamento di un cavo/tubo
    2. 50 giorni lavorativi in caso di lavori complessi: interventi di tipo strutturale come ad esempio il passaggio di cavi/tubi sotto terra o dentro i muri

Se hai già scelto il tuo futuro fornitore di energia elettrica, puoi consultare la nostra guida all'allacciamento luce con i principali fornitori del mercato per scoprire costi e modalità di richiesta, nella tabella che segue:

E se il contatore è già presente? Subentro, Voltura o Prima Attivazione

Qualora scoprissi che il contatore dell'energia elettrica è già presente nel tuo immobile, non sarà necessario l'allacciamento, bensì una delle seguenti operazioni, a seconda dello stato del contatore:

Operazioni legate al Contatore Luce
Operazione SUBENTRO VOLTURA PRIMA ATTIVAZIONE
Quando chiederla? Contatore non più attivo. Contatore attivo cui si deve cambiare intestatario della bolletta. Contatore installato ma mai attivato fino ad ora.
Costi Generalmente 50€+IVA
Tempi 7 giorni lavorativi

Come è possibile vedere dalla precedente tabella, tempi e costi delle altre operazioni legate al contatore luce sono estremamente meno onerosi rispetto all'allaccio.

Nuovo Allaccio Gas? Leggi la guida!Se devi effettuare anche un allacciamento del contatore del gas metano, puoi leggere la nostra "Guida completa all'Allaccio del Gas", troverai la guida a procedere con distributore locale e fornitori del mercato libero e tutelato.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche