Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Come dimostrare il pagamento delle bollette di luce e gas di Hera

confronto luce e gas

Vuoi cambiare fornitore?

Contattaci per conoscere le migliori offerte luce e gas dei principali fornitori  .

Vuoi cambiare fornitore?

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Confronta le offerte sul comparatore o compila il form per essere ricontattato.

Sei cliente di Hera ma non ti arrivano le bollette di luce e gas? Non sai a chi comunicare gli avvenuti pagamenti, dopo la scadenza delle fatture? In questo articolo puoi trovare tutte le informazioni utili per dimostrare i pagamenti al tuo fornitore di energia elettrica e gas metano.

 

Se il cliente non paga regolarmente le bollette per le utenze per luce e gas, è un diritto del fornitore sospendere il servizio di fornitura. Hera ti contatterà inviando, tramite posta ordinaria, un sollecito di pagamento: se il debito viene saldato regolarmente, il servizio non verrà sospeso e la situazione si risolverà in pochi minuti, ma se il cliente moroso, nonostante il sollecito, non pagherà tutte le bollette arretrate saldando così il debito con Hera, l’erogazione di energia elettrica e/o gas verrà sospesa.

NON TI ARRIVANO LE BOLLETTE? Spesso capita che non vengano consegnate le fatture per problemi o ritardi legati al servizio postale. Per evitare questo spiacevole inconveniente, hai mai pensato di passare alla bolletta web? Chiama Hera e chiedi la ricezione delle fatture di luce e gas tramite email!

Quanto costa pagare la bolletta di Hera in ritardo?

Il cliente moroso deve saldare prima di tutto il debito delle bollette di luce e gas con il proprio fornitore. Oltre all’importo riportato sulle fatture però, il cliente moroso deve pagare anche gli interessi di mora previsti dalle condizioni generali del contratto con Hera. Il fornitore potrebbe anche richiedere il pagamento delle spese postali per l’eventuale invio di una lettera di sollecito e/o lettera di diffida. Il costo legato alla mora aumenta in base al ritardo nel pagamento delle fatture di luce e gas: maggiore è il ritardo, più alto sarà il prezzo finale da pagare in bolletta.

Secondo quanto stabilito dalla Delibera AEEG n. 229/01 art. 8.3, se il cliente moroso, nonostante il sollecito da parte del fornitore, non paga le fatture arretrate, Hera dovrà inviare un secondo sollecito di pagamento: se neppure in questo caso verrà saldato il debito, al cliente verrà inviata una diffida legale a mezzo di raccomandata con ricevuta di ritorno.

COME RATEIZZARE LE BOLLETTE? Nonostante siano già scadute le bollette, c’è comunque la possibilità di chiedere una rateizzazione della fattura. Se si ha un contratto di fornitura attivo nel servizio tutelato, il termine massimo per fare la richiesta è di 30 giorni dall’emissione della bolletta. Se il contratto è attivo nel mercato libero, le condizioni e le tempistiche per la rateizzazione sono specificate nel contratto.

Come comunicare l’avvenuto pagamento della fattura ad Hera?

Una volta inviato il sollecito di pagamento, Hera invia al cliente una raccomandata in cui specifica il termine ultimo di pagamento e le modalità per comunicare l’avvenuto pagamento. Per pagare le bollette di luce e gas, Hera mette a disposizione del cliente diversi canali tramite cui saldare il debito:

  • Addebito bancario
  • Bollettino postale
  • Online con carta di credito
  • Punti vendita lottomatica
  • Ricevitorie Sisal
  • Alla cassa dei supermercati Coop Adriatica e Coop Estense in Emilia- Romagna

Per dimostrare gli avvenuti pagamenti, invece, dovrai contattare Hera ai seguenti recapiti:

  1. Tramite fax, al numero 0542.843.129
  2. Tramite l’app HeraOnline, il portale è attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7: qui potrai accedere alla tua area riservata, per comunicare l’autolettura dei contatori, controllare i consumi, gestire le proprie bollette e comunicare gli avvenuti pagamenti

Cosa succede se non pago dopo il sollecito di Hera?

bolletta hera non pagata

Sospensione del servizio di fornitura

Se, nonostante l’invio di sollecito da parte di Hera, il cliente moroso non paga le bollette di luce e gas, il fornitore farà recapitare, tramite raccomandata, PEC o SMS, una diffida legale, cioè un preavviso di sospensione del servizio. Se, nonostante la diffida, il debito non viene saldato, il gestore chiederà al distributore locale una sospensione della fornitura. Per l’energia elettrica, in prima istanza, viene ridotta la potenza disponibile del contatore di un 15% e, dopo quindici giorni, la fornitura sarà sospesa. Dopo dieci giorni dalla sospensione verrà chiuso definitivamente il contatore.

Per il gas, invece, il contratto verrà chiuso dopo dieci giorni dalla sospensione della fornitura. Se il contatore si trova all’interno della casa, quindi è in una posizione inaccessibile per il distributore, Hera provvederà a tagliare la colonna montante e i costi saranno tutti a carico del cliente. Se questo non è possibile, verrà fatta una cessazione amministrativa del contratto.

TI POSSONO SOSPENDERE L’EROGAZIONE DEL GAS, SE NON PAGHI LA LUCE? La risposta è sì, ma solo in alcuni casi. Scopri quali leggendo la nostra pagina dedicata.