Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Termosifoni in Alluminio: quali Scegliere

confronto luce e gas

Spendi troppo per il riscaldamento? Risparmia fino a 150€ in bolletta

Contattaci per conoscere le migliori offerte luce e gas dei principali fornitori  .

Spendi troppo per il riscaldamento? Risparmia fino a 150€ in bolletta

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Confronta le offerte sul comparatore o compila il form per essere ricontattato.

I termosifoni in alluminio rappresentano una scelta innovativa ed attuale per rivoluzionare il concetto di riscaldamento domestico. Leggeri, dal design minimal, economici e volti al risparmio diventano gli alleati perfetti per la rigida stagione invernale. Scopriamo insieme quali scegliere e tutte le loro caratteristiche…

Risparmiare in bolletta, soprattutto nei mesi invernali, sembra essere un'ardua empresa. È impossibile pensare ai mesi compresi tra novembre e marzo senza focalizzare l'attenzione sugli impianti di riscaldamento. Stufe a pellet, stufe a gas, impianti elettrici o a gas: il calore in casa è fondamentale per la vita quotidiana. Siamo convinti che i termosifoni in alluminio abbiano un quid in più...


Termosifoni in Alluminio: cosa sono e come sono fatti?

L’alluminio di cui sono costituiti questi particolari caloriferi è un metallo “multiforme e vario” e dalle svariate caratteristiche. Infatti:

  • È tra i più diffusi in natura
  • È un elemento 100% riciclabile
  • Si ossida immediatamente con l’aria e diventa impermeabile all’acqua
  • È un materiale estremamente duttile, plasmabile e malleabile
  • È il perfetto conduttore termico, elettrico e del suono

Proprio in base a tutte queste peculiarità l’alluminio diventa il materiale principe nella creazione di caloriferi moderni molto leggeri, funzionali e dall’estetica raffinata. I termosifoni in alluminio sono la parte finale del sistema di riscaldamento che, come sappiamo, parte dalla caldaia. Il funzionamento che sottende l’utilizzo dei radiatori in alluminio si suddivide in 3 tipologie:

  1. Idraulico, che è quello più classico in cui l’acqua viene riscaldata ed immessa nei caloriferi per acclimatare l’ambiente. In questo caso i consumi sono inferiori e il calore viene rilasciato in maniera più lenta
  2. Elettrico, che diventa indipendente dall’impianto idraulico e diventa chiave nel riscaldamento rapido di ambienti molto grandi
  3. Misto, un mix delle caratteristiche dei precedenti

La maggior parte delle abitazioni italiane ha in funzionamento idraulico. Per questo analizzeremo in concreto le caratteristiche strutturali di questa tipologia di termosifoni in alluminio. Questi caloriferi sono costituiti da elementi tubolari cavi all’interno dei quali viene irrorata l’acqua calda proveniente dalla caldaia. Il numero degli elementi modulari costituenti un termosifone in alluminio dipenderà essenzialmente dalla potenza termica necessaria a riscaldare l’abitazione. Ulteriore classificazione nel vasto universo dei radiatori in alluminio è in base alla loro forma. Avremo quindi:

  • Termosifoni in alluminio a colonne
  • Termosifoni in alluminio a lamelle
  • Termosifoni in alluminio con elementi tubolari

Una volta analizzata la struttura intrinseca ed estrinseca di questi speciali caloriferi ci chiediamo “perché sceglierli”?

Vantaggi e Svantaggi dei Termosifoni in Alluminio

Un po’ come accade con i classici termosifoni in ghisa anche con quelli in alluminio c’è un inevitabile gioco di vantaggi e svantaggi nella scelta. Starà a te, analizzando le caratteristiche della tua abitazione, comprendere se possono fare al caso tuo. Qui di seguito tutti i vantaggi analizzati in dettaglio:

  • Hanno un costo relativamente contenuto
  • Sono componibili e facilmente adattabili alle esigenze di ogni abitazione
  • Sono leggeri, maneggevoli e semplici da installare
  • Hanno una bassa inerzia termica: ciò vuol dire che si riscaldano molto velocemente
  • Utilizzano la cosiddetta “bassa temperatura”: la temperatura dell’acqua, infatti, si aggira intorno ai 50 gradi
  • Va da sé che i costi di riscaldamento saranno inferiori
  • Resistono facilmente ad alcuni tipi di corrosione

Passiamo alle “dolenti note”, ovvero agli svantaggi di scegliere un termosifone in alluminio:

  • Se la bassa inerzia termica è un punto a favore è anche un punto debole. I caloriferi in alluminio, infatti, si riscaldano velocemente ma alla stessa velocità si raffreddano
  • Possono arrivare a deformarsi a cause di colpi più o meno violenti, urti, etc
  • Sono abbastanza rumorosi: si potrà notare facilmente il rumore dell’acqua in ebollizione che circola nei tubi
  • Sono spesso oggetto di erosione e corrosione di acque ad alto tasso alcalino.

Come pulire i Termosifoni in Alluminio?

La manutenzione ciclica è fondamentale per il “benessere” dei vostri termosifoni in alluminio. La pulizia prima dei mesi invernali è di vitale importanza. Ricordiamo che ogni pratica di lavaggio dovrà essere effettuata con i caloriferi spenti e freddi. La pulizia inizia con la parte esterna della struttura: un semplice panno antistatico e catturapolvere sarà l’alleato perfetto in questa prima fase. Successivamente, con un aspirapolvere o uno scovolino, potrai raggiungere le parti nascoste e più “profonde”. Successivamente dovrai occuparti dello sfiato dei termosifoni. Ti sembra un’impresa troppo complessa? Assolutamente no! Ti basterà aprire la valvola di sfiato e lasciar defluire tutta l’acqua presente che cadrà in una bacinella posta sotto il termosifone. Ed in un batter d’occhio i tuoi termosifoni vivranno una seconda gioventù e torneranno non solo più puliti ma anche più funzionali e funzionanti.

termosifoni alluminio

Bolletta Gas troppo salata in inverno?

Scopri qual è la compagnia gas meno cara. Abbiamo selezionato per te le offerte gas più convenienti del mese.

Come verniciare i Termosifoni in Alluminio?

Se è vero che i termosifoni in alluminio resistono al lento “sciabordare” del tempo, non sono però immuni ad alcune piccole e grandi imperfezioni. Con il passare degli anni la ruggine, lo sporco accumulato, la vernice scrostata possono diventare fastidiosi problemi antiestetici che possono compromettere il normale funzionamento del calorifero. Per questo verniciare i termosifoni potrebbe diventare l’idea giusta per donare nuova linfa, sia estetica che pratica, prima dell’arrivo della stagione fredda. Innanzitutto dovrai acquistare delle vernici ad hoc per i tuoi termosifoni in alluminio. E munirti di pazienza, olio di gomito e soprattutto prendere tutte le precauzioni del caso per evitare di macchiare pareti e pavimenti. Anche in questo caso, come per la pulizia, la verniciatura deve avvenire a termosifoni completamente spenti e freddi. La vernice, sembra pleonastico dirlo, dovrà essere termoresistente ovvero dovrà resistere alle alte temperatura e agli sbalzi di calore/freddo. Il costo di queste vernici si aggira intorno ai 15-20 €: una spesa non esosa per un momento di fai da te che darà un quid in più allo styling di casa tua!

Gli step per verniciare i tuoi termosifoniTi basterà, munendoti di pennello piatto e pennello ricurvo, stendere una prima mano di vernice. Dovrai fare attenzione ad evitare la formazione di grumi e di eventuali gocciolamenti di vernice. Dopo aver lasciato seccare accuratamente, dopo circa 5 ore, potrai passare una nuova mano. A seconda mano asciutta potrai rifinire il tutto con della carta vetrata, facendo però attenzione a non portar via la vernice appena seccata. Per un lavoro certosino ed accurato ti consigliamo delle vernici spray, per poter arrivare anche negli angoli più nascosti con comodità e velocità.

Prezzi Termosifoni in Alluminio

Quanto costano in media i termosifoni in alluminio? Anche in questo caso le variabili da considerare sono svariate. Innanzitutto il costo in sé del singolo elemento del termosifone visto che quelli in alluminio, come abbiamo visto sopra, sono componibili. Un radiatore con due elementi ha un prezzo base che si aggira intorno ai 20 €. Se sommiamo al costo di un termosifone con due elementi, idale per il bagno, il prezzo di altri due termosifoni da 4 elementi ciascuno per camera da letto e salone il prezzo totale si aggira intorno ai 100 €. Accanto a questi prezzi unitari va aggiunta la manodopera e la messa in posa del calorifero. Inoltre il prezzo può variare in base alla natura stessa del calorifero. I radiatori idraulici in alluminio hanno un costo leggermente più basso rispetto ai radiatori elettrici in alluminio.

Differenza tra radiatori elettrici e scaldasalvietteTocca porre l’attenzione sulla differenza che intercorre tra termosifoni elettrici in alluminio e scaldasalviette. Questi ultimi sono apparati che, quasi sempre, troviamo in bagno (e pochissime volte in cucina) atti a riscaldare l’ambiente ma anche ad eliminare l’odore di umido di asciugamani, accappatoi, etc.

Come per i termosifoni in ghisa e in acciaio, anche per quelli in alluminio, esistono delle specifiche agevolazioni fiscali in merito al cosiddetto Bonus Ristrutturazioni. Tra gli interventi che rientrano negli sgravi economici rientrano l’installazione e/o sostituzione dei radiatori e l’installazione delle valvole termostatiche su caloriferi già esistenti.

Termosifoni in Alluminio VS Termosifoni in Ghisa: quali scegliere?

È arrivato il momento di scegliere: termosifoni in alluminio o termosifoni in ghisa per la vostra abitazione? La scelta non è sicuramente delle più semplici e, come visto in precedenza, andranno analizzati pro e contro di entrambi i modelli. Dal mero punto di vista estetico potremmo dire che alluminio e ghisa se la giocano ad armi pari. Nel mercato esistono centinaia di declinazioni innovative, di design e di colori che accontentano un po’ tutti. Ma dal punto di vista della funzionalità le cose cambiano.

I termosifoni in ghisa impiegano molto tempo a riscaldarsi ma, grazie all’inerzia termica, riescono a trattenere il calore più a lungo. Quelli in alluminio, invece, si riscaldano molto più velocemente ma allo stesso modo si raffreddano. Inoltre quelli in alluminio sono abbastanza rumorosi, molto più delicati e vittime di deterioramento. Per questo per una “prima casa”, abitata e vissuta, il non plus ultra lo ritroveremo nella ghisa. Per una seconda casa, come una in montagna che ha bisogno di calore immediato, i caloriferi in alluminio sembrano essere l’opzione più giusta. Ovviamente ogni caso è a se stante e ha bisogno di un’analisi dello stabile, della qualità e della quantità di calore necessaria, dell’efficienza energetica necessaria, etc.

Termosifoni in Ghisa VS Termosifoni in Alluminio
Ghisa Alluminio
  • Inerzia Termica Elevata
  • Poco Rumore
  • Costo Elevato
  • Difficilmente Deteriorabili
  • Design Antico e Pesante
  • Inerzia Termica Bassa
  • Molto Rumore
  • Costo Inferiore
  • Molto delicati
  • Design Moderno e Leggero