Superbonus ed efficienza energetica: dubbi sulla cessione del credito

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

Superbonus cessione credito

Pubblicato da Federica Scaramuzzi il 3 febbraio 2023  ||  ⏳ tempo di lettura 2 min.

Novità nel 2023 per il Superbonus e la cessione del credito. Eurostat classifica la cessione dei crediti fiscali senza limiti come debito pubblico, mentre se la cedibilità è limitata, la classificazione rientra nei "crediti non riscuotibili". La decisione finale sul destino dei crediti fiscali del Superbonus dipende da queste sfumature. Le discussioni riguardanti la possibilità di gestire l'eccesso di crediti, attraverso una percentuale del 1% delle somme versate dalle banche tramite il modulo F24, sono ancora in corso con Eurostat.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?Seguici su Google News per conoscere sempre tutte le ultime novità sul mondo dell'energia.

Cosa è la cessione del credito? Il decreto Aiuti quater ha apportato cambiamenti alle regole per la cessione del credito relativo ai bonus edilizi, compreso il Superbonus. In alternativa alla detrazione, il contribuente può "cedere" il credito fiscale maturato a un terzo soggetto. Con il Superbonus 110%, lo Stato paga il totale delle spese sostenute più il 10% in più. Con la detrazione, il contribuente paga le spese e poi riceve un rimborso attraverso la dichiarazione dei redditi in 5 anni pagando meno tasse. Con lo sconto in fattura, i fornitori scelti per effettuare i lavori applicano uno sconto sul prezzo da pagare e recuperano la somma successivamente.

Cos’è il Superbonus?

Il Superbonus è una detrazione fiscale introdotta dal Governo italiano nel maggio 2020 per incentivare la ristrutturazione edilizia e la riqualificazione energetica degli edifici. All'inizio, la misura presentava molti errori e criticità, soprattutto a causa dello strumento normativo utilizzato (il decreto di legge). Tuttavia, con il passare del tempo e grazie ai numerosi correttivi introdotti (tre dal Governo Conte e sette dal Governo Draghi), il Superbonus è riuscito a raggiungere una maggiore maturità entro la fine del 2021.

In buona sostanza l'importo delle spese sostenute può essere detratto in cinque anni dalle tasse dovute, comprese eventuali ritenute alla fonte. Il Superbonus è un'occasione per migliorare l'efficienza energetica degli edifici e aumentare il comfort abitativo, oltre che un'opportunità per investire in un patrimonio immobiliare.

Quali opere di ristrutturazione si possono eseguire per migliorare l’efficienza energetica?

Ci sono molte opere di ristrutturazione che possono migliorare l'efficienza energetica di un edificio.

  • Isolamento termico delle pareti, del tetto e del pavimento.
  • Sostituzione di finestre e porte con soluzioni a doppio vetro o a triplo vetro con basso emissivo.
  • Installazione di sistemi di riscaldamento efficiente come pompe di calore o caldaie a condensazione.
  • Sostituzione di illuminazione con fonti di luce a LED efficienti dal punto di vista energetico.
  • Installazione di sistemi di climatizzazione efficienti.
  • Sostituzione di impianti di produzione di acqua calda con soluzioni a basso consumo energetico.
  • Installazione pannelli fotovoltaici. 
  • Implementazione di sistemi di recupero dell'acqua piovana per usi domestici.

Le news aggiornate del mercato energia: