Nuovo Bonus 350 Euro per Dipendenti: Non serve fare Richiesta!

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 96 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 96 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

bonus 350 euro dipendenti terziario
Tutti i dettagli sul nuovo bonus previsto per i lavoratori dipendenti.

Pubblicato da Francesco Ursino il 22/12/2022

A poche ore dal Natale arriva una piacevole sorpresa per i dipendenti del terzo settore. Si tratta di un nuovo bonus da 350 euro che verrà erogato nel corso del 2023 e che interesserà circa 3 milioni di lavoratori. Scopriamo subito come si ottiene, a chi spetta, quando arriva, a quanto ammonta e tutte le altre informazioni utili.


Poco prima della fine del 2022, ecco arrivare un nuovo provvedimento destinato a mitigare le difficoltà economiche dovute al periodo segnato da crisi energetica e prezzi alle stelle. Si tratta del bonus 350 euro per i dipendenti del settore terziario. Ecco subito tutti i dettagli più importanti:

Bonus 350 Euro per Dipendenti del Terziario: come Funziona?
Come si ottiene A chi spetta Quando arriva A quanto ammonta
I dipendenti non dovranno fare niente: il bonus verrà riconosciuto automaticamente in busta paga. Tutti i lavoratori dipendenti appartenenti alle differenti categorie del terzo settore. Il bonus verrà corrisposto in due tranche nel 2023, una a gennaio e l'altra a marzo. Si parte da 350 euro e si può arrivare anche a oltre 600 euro.

Cos’è e come funziona il bonus 350 euro 2023

Il bonus da 350 euro per il settore terziario viene introdotto dal protocollo straordinario siglato il 12 dicembre 2022 dalle varie rappresentanze sindacali. Entrando nello specifico, si tratta di un anticipo sull’aumento degli stipendi da applicare con il rinnovo del CCNL “Terziario Distribuzione e Servizi”, scaduto a dicembre 2019. Il già citato protocollo, peraltro, impegna le varie associazioni coinvolte a procedere al riformulazione del contratto collettivo nel corso del 2023.

Cos’è il CCNL? CCNL è la sigla con la quale ci si riferisce al Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. Attraverso questi accordi, le organizzazioni sindacali e le associazioni dei datori di lavoro definiscono le regole che disciplinano i differenti rapporti di collaborazione professionale.

Per quanto riguarda il funzionamento del bonus, va detto che le metodologie di calcolo cambiano a seconda del fatto che il proprio rapporto di lavoro sia a tempo pieno o parziale. In questo secondo caso, l’erogazione dei benefici avverrà con criteri di proporzionalità, prendendo in considerazione i mesi di anzianità di servizio del periodo 2020-2022. Nel calcolo vengono quindi computati:

  • Maternità;
  • Congedo parentale;
  • Periodi di sospensione o riduzione dell’orario di lavoro dovuti alla fruizione degli ammortizzatori sociali.

Non verranno conteggiati nei mesi di anzianità, invece:

  • Periodi di servizio militare;
  • Aspettative non retribuite;
  • Periodi nei quali non siano state percepite retribuzioni a norma di legge e di contratto.

In qualsiasi caso, l’importo del bonus non è utile ai fini del computo del trattamento di fine rapporto o di qualsiasi altro istituto contrattuale.

A chi spetta questo nuovo bonus?

Il bonus 350 euro spetta ai lavori dipendenti del terziario, siano essi full time o part time. In particolare, vengono coinvolti i dipendenti dei seguenti settori:

  • Commercio;
  • Distribuzione moderna organizzata;
  • Distribuzione cooperativa.

La platea interessata è di 3 milioni di lavoratori, ovvero quelli ai quali si applica il CCNL “Terziario Distribuzione e Servizi”, scaduto il 31 dicembre 2019.

Come faccio a sapere se ho un contratto nel settore terziario? Il settore merceologico si trova nel tuo contratto di lavoro. Solitamente nella parte iniziale. Cerca CCNL e scopri se il tuo rapporto di lavoro è inquadrato nel settore terziario.

Come si richiede il nuovo Bonus 350 euro per i dipendenti?

Richiedere il bonus da 350 euro è semplice: i diretti interessati, infatti, non dovranno fare niente. Il beneficio viene erogato in maniera automatica in busta paga, senza bisogno di doversi attivare in alcun modo. Le modalità di riconoscimento sono state previste dall’accordo dello scorso 12 dicembre 2022, e permetteranno quindi a tutti i lavoratori coinvolti di poter godere del beneficio.

Per risparmiare in bolletta, invece, puoi attivarti in prima persona. Telefona allo 02 8295 809302 8295 8093Prendi un appuntamento per ottenere una consulenza 100% gratuita e senza impegno.

A quanto ammonta il beneficio per i lavoratori dipendenti?

Il bonus 350 euro 2023 per i dipendenti del terziario si chiama così per questioni di sintesi. A seconda dei casi, infatti, l’importo potrà variare in funzione del livello di inquadramento. Questi, allora, i benefici che verranno riconosciuti alle differenti categorie di dipendenti:

Bonus lavoratori dipendenti terziario 2023: i benefici previsti
Categoria Importo Tempistiche di pagamento
Quadri 607,64 euro 347,22 euro il 1 gennaio 2023; 260,42 euro il 1 marzo 2023.
1° livello 574,36 euro 312,78 euro il 1 gennaio 2023; 234,58 euro il 1 marzo 2023.
2° livello 473,48 euro 270,56 euro il 1 gennaio 2023; 202,92 euro il 1 marzo 2023.
3° livello 404,69 euro 231,25 euro il 1 gennaio 2023; 173,44 euro il 1 marzo 2023.
4° livello 350 euro 200 euro il 1 gennaio 2023; 150 euro il 1 marzo 2023.
5° livello 316,21 euro 180,69 euro il 1 gennaio 2023; 135,52 euro il 1 marzo 2023.
6° livello 283,89 euro 162,22 euro il 1 gennaio 2023; 121,67 euro il 1 marzo 2023.
7° livello 243,06 euro 138,89 euro il 1 gennaio 2023; 104,17 euro il 1 marzo 2023.
Prima categoria degli operatori di vendita 330,39 euro 188,79 euro il 1 gennaio 2023; 141,6 euro il 1 marzo 2023.
Seconda categoria degli operatori di vendita 277,38 euro 158,5 euro il 1 gennaio 2023; 118,88 euro il 1 marzo 2023.

Pertanto, la dicitura “bonus 350 euro per lavoratori dipendenti” si addice per la precisione solo ai dipendenti di 4° livello.

C'è anche il bonus bollette 3.000 euro! I lavoratori dipendenti possono godere anche di ulteriore bonus legato al pagamento delle fatture di luce e gas. Scopri requisiti e beneficiari nello speciale sul bonus bollette busta paga 3.000 euro.

Quando verrà erogato il bonus settore terziario 2023?

Il bonus 350 euro viene corrisposto in due tranche, una a gennaio e l’altra a marzo 2023. Le tempistiche non cambiano in nessun caso: tutte le categorie di lavoratori coinvolte, pertanto, riceveranno il beneficio nello stesso periodo.

La stessa dinamica viene seguita per il riconoscimento dell’acconto extra sull’aumento degli stipendi, misura supplementare rispetto al bonus di cui stiamo parlando in questo articolo.

L’acconto extra sull’aumento degli stipendi

In aggiunta al bonus 350 euro, ai lavoratori del settore terziario viene riconosciuto un ulteriore beneficio. Non si tratta di una misura una tantum, ma di una sorta di anticipo dell’aumento che verrà introdotto nel prossimo rinnovo contrattuale.

L’acconto verrà riconosciuto nella mensilità di aprile 2023 e il suo importo cambierà a seconda della categoria di lavoratore considerata, come visto in precedenza per gli importi del bonus. Ecco allora il riepilogo completo:

Acconto aumento stipendi dipendenti terziario 2023
Categoria Importo
Quadri 52,08 euro
1° livello 46,92 euro
2° livello 40,58 euro
3° livello 34.69 euro
4° livello 30 euro
5° livello 27,1 euro
6° livello 24,33 euro
7° livello 20,83 euro
Prima categoria degli operatori di vendita 28,32 euro
Seconda categoria degli operatori di vendita 27,78 euro

Non attendere i bonus: puoi risparmiare in bolletta fin da ora!

Leggi le ultime sul canale Telegram di SelectraCon il canale Telegram di Selectra è facile essere sempre aggiornati sulle ultime del mercato luce e gas. Clicca qui per unirti al canale!.

L’arrivo del bonus 350 euro per i dipendenti del terziario nel 2023 è sicuramente una buona notizia, e costituisce per molti un aiuto prezioso in tempi così difficili. Per cercare di alleggerire le spese, però, è possibile anche attivarsi in altri modi.

Scegliere l’offerta luce e gas più conveniente, ad esempio, consente se non altro di avere a disposizione forniture di energia elettrica e metano più aderenti alle proprie necessità. Ecco allora le tre offerte top del momento pensate per i clienti residenziali:

Offerte Luce e Gas: la classifica delle tariffe più convenienti di Febbraio 2023
POSIZIONE NOME OFFERTA SPESA* (€/mese)
first-place

Prima Posizione
Sorgenia Next Energy Sunlight Luce e Gas
sorgenia
Tariffa indicizzata
LUCE: 54,2€
GAS: 92,9€


02 8295 8095 Attiva online Sconto 80€Attiva online (Sconto 80€)
secondo

Seconda Posizione
A2A Smart Casa Luce e Gas

a2a
Tariffa indicizzata
Esclusiva online
LUCE: 62,6 €
GAS: 88,6 €


Attiva online Attiva online
third-place

Terza Posizione
NeN Special 48 Luce e Gas

a2a
Tariffa prezzo fisso
Esclusiva online
LUCE: 62 €
GAS: 106,3 €


Attiva online Sconto 96€ Attiva online (Sconto 96€)
Parla con noi

*La spesa mensile è stata calcolata con una stima del prezzo medio del PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno realizzata dall'Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio delle offerteNen ti regala un bonus di 96€ mentre con Sorgenia lo sconto è di 180€ se attivi luce, gas e fibra, di 80€ attivando solo due forniture tra luce, gas e fibra. 

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche