Hera illumina Ferrara: i dettagli del progetto

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia 142€ su Luce e Gas, è Gratis!

Esistono tanti modi per risparmiare in bolletta, confronta le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Heracomm illumina Ferrara! Tutti i dettagli sul progetto
Heracomm e l'illuminazione pubblica di Ferrara: una grande opera di ammodernamento per la città (credits: capodannoferrara.com)

In questi giorni è già in corso la distribuzione ai ferraresi del materiale informativo sull'opera di ammodernamento di illuminazione pubblica della città, il tutto gestito interamente da Hera.


Presto nelle case di tutti i cittadini di Ferrara un opuscolo illustrativo con i benefici dell'ammodernamento degli impianti di Hera Comm, "Amica delle stelle", sia dal punto di vista economico, sia da quello ambientale. Sarà bene quindi non confondere l'opuscolo del distributore locale con la classica pubblicità che potresti trovare nella posta. 

Questo, uno dei tanti passaggi di un ampio progetto d'informazione per tutti i cittadini sui nuovi servizi e sull'intervento sul campo, che si inserisce nel Servizio di rendimento energetico per impianti di illuminazione e impianti semaforici del Comune di Ferrara, della durata totale di 18 anni, affidato via gara ad Hera Luce l'anno scorso, in qualità di distributore locale.

Seguici su Telegram per rimanere sempre aggiornato!Conosci prima di tutti le migliori offerte luce e gas del momento, tutte le news in campo energia e resta aggiornato in tempo reale insieme a noi. Clicca qui per unirti al canale! Devi, ovviamente, aver scaricato l'applicazione Telegram sul tuo smartphone iOS o Android.

Un opuscolo per illustrare l'opera di Hera

La campagna, denominata Torniamo a vedere le stelle, prevede la riqualificazione di una buona parte dell'impianto di illuminazione della città di Ferrara e delle sue frazioni.

I tecnici di Hera lavoreranno a 360° su tutto il complesso sistema alla base dell'illuminazione pubblica della città, la quale, oltre ad ottenere un notevole risparmio energetico grazie ai nuovi impianti, ridurrà l'inquinamento luminoso della città e si avvarrà di una illuminazione che renda al meglio il carattere medievale dell'architettura cittadina. La fine dei lavori di ammodernamento è prevista entro e non oltre il 2023. Alla sostituzione effettiva delle luminarie ferraresi si affiancheranno lavori edili di scavo per la sostituzione dei cavidotti, sostegni, cavi e quadri elettrici, fondamentali per garantire la durevolezza dell'intervento e migliorarne la sicurezza del servizio.

Ecco il video emozionale promosso da Hera per la campagna ferrarese:

 

Tutti i numeri del progetto

Con 1.500 i punti luce sostituiti nei primi due mesi di lavori (iniziati a luglio 2020), Hera è partita nell'operazione dalle frazioni di Porporana, Ravalle, Casaglia, Castel Trivellino e Ferrara Nord. Il mese scorso sono iniziati i lavori anche nelle zone di Diamantina, Porotto, Cassana, zona Doro e giardini della stazione.

L'operazione prevede la sostituzione di quasi tutti i punti luce con apparecchi a LED presenti sul territorio ferrarese (24.000 su 26.500), un consistente intervento alle infrastrutture di servizio mediante nuove installazioni e/o manutenzione di circa 9.500 sostegni, nonché il rifacimento di circa 230 km di linee elettriche, e infine degli interventi di riqualificazione di oltre 500 quadri elettrici.

Non sono di Ferrara: qual è il mio distributore luce?I distributori locali di energia elettrica variano a seconda del comune di riferimento, talvolta anche nella stessa provincia. Consulta il nostro elenco di Distributori Luce per scoprire quale sia il tuo e come contattarlo!

Alta qualità per i nuovi impianti

Grazie ai nuovi impianti di Hera, con un adeguato livello di illuminazione e un'elevata resa cromatica delle sorgenti a Led, sarà garantita un'ottima illuminazione locale, migliorando inoltre la percezione di sicurezza delle zone illuminate. 

Le nuove sorgenti luminose di colore bianco-caldo avranno una temperatura di 3000°K, e ogni apparecchio sarà dotato di auto-dimmerazione per la riduzione notturna del flusso luminoso, diminuendo l'inquinamento luminoso e ottenendo risparmio energetico.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche