Info installazione e Sostituzione Caldaia

Chiedi un Preventivo Chiedi un Preventivo

Caldaia Elettrica per Riscaldamento: Prezzi e Come Funziona

manutenzione caldaia

Info Manutenzione e Installazione Caldaia

Preventivo Gratuito e servizio attivo  .

abbassare bolletta

Info Manutenzione Caldaia e Risparmio Bolletta

Lascia il tuo numero se cerchi info per la manutenzione della caldaia oppure compila il form per ricevere un preventivo Gratuito sull'installazione caldaia.

La caldaia elettrica è una buona alternativa alla caldaia a gas? Se per anni hai affidato il riscaldamento della tua casa all'utenza del gas e pensi che sia giunto il momento di sostituire la vecchia caldaia, qui è dove ti forniamo tutte le informazioni necessarie per comprendere il funzionamento e il consumo di una caldaia alimentata a corrente; e, cosa non da ultimo, rispondiamo alla domanda più comune, ovvero: la caldaia elettrica conviene?

Ricapitolando: come funziona una caldaia elettrica per riscaldamento e acqua calda, quali sono i prezzi di un modello istantaneo e conviene rispetto a una caldaia a gas o a una pompa di calore?


La Caldaia Elettrica per Riscaldamento e acqua calda

installazione fotovoltaico

In Italia la rete di distribuzione del gas è abbastanza diffusa, tuttavia esistono delle zone che non sono raggiunte dalle tubazioni del gas metano. In queste situazioni si deve far ricorso ad altre fonti di energia per il riscaldamento: la biomassa (la legna, il pellet...), il GPL oppure l'energia elettrica.
Questo tipo di caldaie utilizzano la corrente e sono usate per lo più per la produzione di acqua calda. Gli apparecchi elettrici adatti anche per il riscaldamento della casa esistono, però risultano abbastanza energivori comportando un conto molto salato in bolletta. Per riscaldare ambienti piccoli possono esserci d'aiuto le stufe elettriche, ad esempio in presenza di un camino che scalda gli ambienti principali.

La potenza della caldaia da installare dipende dal fabbisogno termico dell'abitazione, dalle sue caratteristiche, dall'isolamento, dalla zona climatica e dal numero di persone presenti.
In commercio esistono diversi modelli con potenze che vanno da 3 - 6 kW, con alimentazione a 230 V, a 9 kW, 12, 14 kW o superiori 36 kW, con alimentazione a 400 V (in trifase).

Che potenza serve per una caldaia elettrica? Quando installiamo una caldaia elettrica il contatore della luce dovrà avere una potenza adeguata da concordare con l'elettricista, altrimenti si rischia che salti di continuo la corrente. Inoltre se l'alimentazione è a 400 V è necessario avere un contatore trifase.

Come Funziona la Caldaia Elettrica?

In queste caldaie l'acqua viene riscaldata, grazie all'effetto Joule, attraverso una resistenza elettrica. La differenza principale con una caldaia tradizionale è che non c'è combustione e quindi non ci sono i fumi di scarico. Per questo motivo l'installazione è molto facile e meno costosa e può avvenire in qualsiasi stanza, poiché non ci sono vincoli restrittivi come per le caldaie a gas. L'installazione di questi apparecchi può avvenire sia in verticale sia in orizzontale, così come avviene per un classico scaldabagno.
Ecco quali sono in breve i pro e i contro di una caldaia elettrica:

  • Impatto ambientale: un vantaggio delle caldaie elettriche è che non ci sono emissioni locali di CO2 o un rischio di inquinamento da monossido di carbonio (ci sono comunque emissioni laddove l'energia viene prodotta, ad esempio in una centrale convenzionale).
  • Manutenzione: le caldaie elettriche sono esenti dalle verifiche periodiche obbligatorie come per il gas o il GPL e il costo per la manutenzione è ridotto.
  • Facilità di installazione: non è presente la canna fumaria, non ci sono vincoli particolari e non servono fori a parete per la ventilazione; è possibile l'installazione anche in spazi ristretti. 
  • Consumi elettrici: un aspetto negativo è che la caldaia elettrica aumenta i consumi di elettricità, e quindi la bolletta della luce potrebbe risultare molto salata, anche per via dell'indispensabile aumento della potenza del contatore.
  • Rendimento: tali apparecchi hanno un rendimento elevato, questo è vero senza però considerare il rendimento di produzione e di distribuzione dell'elettricità, se questa è prodotta da una centrale. Inoltre rispetto ad una pompa di calore il rendimento della caldaia elettrica a resistenza è inferiore.

Al giorno d'oggi queste caldaie sono elettroniche, ossia vengono controllate e gestite da una centralina. Un pratico display elettronico consente la gestione della temperatura e anche la programmazione ad esempio settimanale per il riscaldamento. I modelli più evoluti sono wireless e possono essere gestiti anche da remoto, tramite App da smartphone o tablet.

Un vantaggio di una caldaia elettrica è la possibilità di abbinamento con un impianto fotovoltaico. La produzione di energia elettrica in loco proveniente dai pannelli solari, può essere utilizzata per la caldaia e questa integrazione consente di abbattere notevolmente la spesa della bolletta della luce.

La caldaia elettrica istantanea

Quando la caldaia è istantanea, o ad azione diretta, l'acqua viene scaldata in modo immediato poiché l'apparecchio è senza serbatoio.
L'acqua calda inizia ad essere riscaldata a richiesta, ossia quando si apre il rubinetto della doccia. La capacità della caldaia, misurata in litri al minuto, dipende dalla potenza elettrica dell'apparecchio e anche dalla temperatura impostata.

Queste caldaie hanno un ingombro ridotto al minimo, sono le più semplici ed economiche, tuttavia presentano dei limiti. Gli scalda acqua istantanei hanno una produzione inferiore e quindi sono adatti per spazi ristretti o per chi vive da solo. Il consumo elettrico è più basso, data la quantità di acqua riscaldata minima e l'assenza del serbatoio.
Non essendo presente il serbatoio di accumulo infatti, non c'è dispersione di calore per l'immagazzinamento dell'acqua calda.

Caldaia Elettrica: Prezzi e Consumi

Il prezzo delle caldaie elettriche dipende dalle dimensioni, dalla potenza e dalle caratteristiche. Le marche più diffuse di caldaie murali elettriche sono Vaillant, Ariel, Ariston e Immergas.

In commercio esistono modelli più economici di caldaie istantanee, con prezzi che partono da circa 300 € e possono essere utilizzati per l'acqua calda. In alcuni casi possono avere un piccolo serbatoio intorno ai 50 litri.
Queste caldaie sono più semplici e la regolazione della temperatura avviene tramite una manopola. Gli apparecchi più sofisticati e di maggiore potenza arrivano a prezzi da 7-800 € fino anche a 1.000 - 1.400 euro.

Con la riforma delle tariffe iniziata nel 2017 il costo al kWh dell'elettricità non è più progressivo come un tempo. Questo significa che il costo unitario in € a chilowattora non cresce con l'aumentare dei consumi. L'obiettivo della riforma è proprio quello di agevolare l'utilizzo di dispositivi elettrici come le caldaie, le pompe di calore e la cucina ad induzione.

Pompa di calore o caldaia elettrica?

Un'alternativa valida alla caldaia elettrica è la pompa di calore. Anche la pompa di calore funziona con l'elettricità, e sfruttando il calore dall'ambiente esterno, consente di raggiungere un'efficienza molto elevata.
I sistemi più semplici sono i classici climatizzatori a pompa di calore (aria/aria), che riscaldano l'aria nelle stanze attraverso gli split.
Le pompe di calore aria/acqua sono più costose, anche per via dei lavori di installazione più complicati, e permettono di riscaldare l'acqua, da impiegare sia per riscaldamento sia per usi sanitari. In questo caso è indispensabile un boiler per l'accumulo dell'acqua calda.