Energia prodotta dai tubi di scappamento dei camion

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia 150€ su Luce e Gas, è Gratis!

Esistono tanti modi per risparmiare in bolletta, confronta le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Camion alimentati dall’energia prodotta direttamente dai tubi di scappamento? In Svezia è ora possibile...grazie ad una scoperta di 200 anni fa!

Energia dai tubi di scappamento dei camion

Gli ingegneri di Scania, produttore svedese di camion e grandi veicoli, in collaborazione con i ricercatori dello Sweden KTH Roayl Institute of Technology, stanno lavorando ad un nuovo tipo di motore che potrebbe portare ad avere consumi più bassi rispetto ai motori normali. La Svezia è un paese molto attivo e all'avanguardia per quel che riguarda le nuove tecnologie in favore dell'ambiente: l'obiettivo finale di tutti questi accorgimenti è limitare l'inquinamento atmosferico.

Sorprendenti risparmi! Con questa scoperta, i camion sarebbero in grado di autoalimentarsi, utilizzando solo l'energia ricavata dai gas di scarico.

200 anni di scoperte

Questa tecnologia infatti sfrutta un effetto termoelettrico noto come effetto Seebeck, scoperto nel 1821 dal fisico tedesco Thomas Johann Seebeck: in un circuito, costituito da conduttori metallici o semiconduttori, una differenza di temperatura genera elettricità. Grazie a questo metodo, gli studiosi svedesi recupereranno circa il 30% di potenza dai motori delle auto, mentre per i camion, l’energia ottenuta sarà sufficiente ad alimentare l’intero veicolo.

La nuova tecnologia è applicabile anche alle navi! Secondo recenti ricerche, sarebbe più semplice sfruttare questa nuova tecnologia nei motori marini poichè, a differenza dei camion e dei mezzi pesanti, possono facilmente attingere ad una fonte perpetua di aria fredda.

Di cosa si tratta?

Riduzione delle emissioni di gas

Quello su cui stanno lavorando è recuperare il calore dei gas di scarico emessi dal tubo di scappamento dei camion e convertirlo in energia elettrica, utilizzata poi per la propulsione del mezzo stesso. Per fare in modo che questo sistema sia efficiente, dovranno essere messi a punto dei circuiti refrigeranti particolarmente potenti, di dimensioni ridotte, oltre ad essere compatibili con le misure e le necessità pratiche del motore. L'obiettivo di questo ambizioso progetto è preservare l'ambiente, riducendo le emissioni di gas nell'atmosfera e quindi inquinando di meno.

La Svezia, infatti, è un paese all'avanguardia sullo sfruttamento delle fonti rinnovabili e proverà a diventare una nazione completamente "verde" nei prossimi anni. Già tra il 2013 e il 2014 ha raggiunto risultati straordinari, riuscendo a soddisfare il 51% del fabbisogno energetico del paese, sfruttando solamente fonti rinnovabili.

Non perderti i nostri articoli!

Iscriviti alla Newsletter per ricevere aggiornamenti sul mondo dell'energia e rimani in contatto seguendoci sulla pagina Facebook!

Expert's name
aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche