Come Risparmiare Energia Elettrica? 7 Consigli da non perdere

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Risparmia oltre 658 € l'anno. Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 658 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Risparmiare in bolletta
Abbiamo raccolto per te tutte le soluzioni per risparmiare in bolletta luce.

Bolletta luce troppo alta? Ti presentiamo la guida Selectra per aiutarti a consumare meno elettricità e risparmiare sul prezzo della fattura dell'energia elettrica.


Seguendo alcuni semplici suggerimenti e prestando maggiore attenzione ai tuoi consumi potrai alleggerire il peso delle fatture e allo stesso tempo aiutare l'ambiente con scelte green più consapevoli. Ovviamente, alcuni di questi consigli sono validi anche per la bolletta del gas!

Come risparmiare in bolletta luce?
Cosa fare Dettagli
1. Monitora i tuoi consumi Controlla quanta elettricità ti viene fatturata per scoprire se stai consumando troppo, fai attenzione alle fasce orarie e comunica l'autolettura luce al tuo fornitore per evitare consumi stimati in bolletta e conguagli inattesi.
Prova a ridurre i tuoi consumi di mese in mese.
2. Climatizzatore e Termoconvettori: ottimizza i consumi Evita sprechi, attento alle dispersioni (finestre aperte solo per ricambio d'aria!) e scegli la modalità corretta per non consumare più del necessario ed evita usi prolungati dell'apparecchio.
3. Evita sprechi d'Acqua Calda Se hai uno scaldabagno elettrico fai attenzione agli sprechi d'acqua calda: influisce in modo sensibile in bolletta luce. Doccia più breve e rubinetti chiusi quando non serve il flusso d'acqua continuo.
Questo vale sia per scaldabagno elettrico che per quello a gas.
4. Non lasciare in Standby computer e TV Ricorda di non lasciare in standby i dispositivi elettronici inutilizzati. Acquista una multipresa e stacca la corrente ai dispositivi tramite l'apposito pulsante di sicurezza On/Off.
5. Attenzione al Frigo: freddo ma non troppo! Imposta la temperatura del frigo a seconda della stagione in cui siamo, ricorda di sbrinare frigorifero e freezer almeno 2 volte l'anno per non mandare l'elettrodomestico sotto sforzo e consumare di più.
6. Lavatrice e lavastoviglie: orario e programma contano Scegli il programma ECO, impiega meno tempo e consuma meno energia, rispettando l'ambiente. Offerta bioraria? Lavatrice e lavastoviglie solo la sera e i weekend/festivi.
7. Lampadine: quali acquistare e come risparmiare Scegli con attenzione le nuove lampadine per risparmiare sul consumo e spegni le luci quando non necessarie.

Se ritieni di stare già seguendo queste buone pratiche per risparmiare sul consumo ma la bolletta continua a rimanere alta è possibile che la tua offerta luce non sia più concorrenziale.
Per rimediare a ciò puoi contattare un esperto di Selectra al numero 02 8295 809702 8295 809702 8295 809702 8295 8097 che ti aiuterà a scegliere la tariffa più adatta alle tue abitudini di consumo.

Passiamo ora a vedere punto per punto come diminuire i consumi e come risparmiare energia elettrica in casa.

1. Monitora periodicamente i tuoi consumi

Il primo passo per entrare in un'ottica di risparmio è capire quanto consumi e se è possibile diminuire i kWh segnati in bolletta, anche di poco, mese dopo mese.

Prendi nota dei tuoi ultimi consumi, segui i suggerimenti di questa guida e aspetta la prossima bolletta: se i consumi sono diminuiti, stai andando bene!

Leggendo la bolletta della luce, infatti, potrai trovare tutti i dati di riferimento per capire quanto consumi, comprensivi anche di fasce orarie. I più grandi fornitori del mercato energetico italiano sono soliti fornirti queste informazioni in chiaro, anche attraverso grafici, sia nella bolletta che all'interno della tua area clienti personale.

Per evitare spiacevoli conguagli e riuscire a rilevare i dati reali in bolletta verifica che la voce dei consumi sia consumi fatturati e non consumi stimati. In caso contrario comunica l'autolettura del contatore contattando il fornitore con cui è attiva la bolletta luce.

Problemi con l'autolettura? Ecco per te la nostra video guida:

 

2. Climatizzatori e Termoconvettori

Sia d'estate che di inverno l'utilizzo eccessivo di climatizzatori e termoconvettori può pesare molto sulla bolletta della luce. Ci sono molti modi per ridurre questo consumo, ma il migliore è senza dubbio quello di cercare di mantenere la temperatura costante nell'abitazione. Modera l'uso del riscaldamento e del raffreddamento: un grado in meno in inverno ed un grado in più in estate fanno una grande differenza!

Per mantenere costante la temperatura in casa, aumentarne il calore o, al contrario, disperderlo, anziché affidarsi sempre al condizionatore è sufficiente sfruttare le condizioni atmosferiche naturali e gli infissi di casa. Sebbene possa sembrare banale, isolare bene porte e finestre e tenerle chiuse al momento giusto evita le fughe di calore e impedisce al freddo di entrare. In questo modo la temperatura della propria abitazione rimane mite e costante.

❄️ In inverno è buona abitudine chiudere le porte delle stanze per permettere agli ambienti di scaldarsi velocemente e di mantenere il calore generato dai caloriferi, eviterai così l'eccessivo impiego di climatizzatori e termoconvettori.
⛱️ Durante l'estate, invece, tieni aperte le finestre di notte e chiudile durante le ore più calde di giorno: in questo modo ti assicuri il ricambio d'aria e diminuisci la temperatura in casa. Abbassa le tapparelle e utilizza tende, contribuisce a mantenere l'ambiente più fresco. In questo modo ridurrai in modo consistente l'uso del condizionatore.

3. Evita sprechi d'acqua calda

Hai mai pensato che l'acqua potesse pesare in modo significativo in bolletta luce? Ebbene, se nella tua abitazione o ufficio è presente uno scaldabagno elettrico, è proprio così.

La cosiddetta acqua calda sanitaria, l'acqua che arriva calda ai tuoi rubinetti di doccia e lavandino, può arrivare a pesare in bolletta per la famiglia tipo di 3 persone fino a 1400kWh all’anno, praticamente attorno al 40% dei consumi totali.

Per ridurre questi costi in bolletta puoi agire principalmente in due modi:

  • Capire se ti conviene lasciare acceso lo scaldabagno tutto il giorno o solo al bisogno:
    • Se usi l'acqua calda di rado e solo in determinate fasce orarie (es. mattina presto e sera) è preferibile tenere acceso lo scaldabagno solo quando serve: è il caso di famiglie composte da uno o due membri. In questo caso, può essere utile acquistare un apposito timer che ti consenta di programmare l'accensione e lo spegnimento del dispositivo;
    • Se la tua è una famiglia molto numerosa, con grandi consumi d'acqua, sarà più efficiente e vantaggioso lasciare lo scaldabagno acceso le 24h della giornata: riscaldare l'acqua partendo dalla temperatura ambiente comporta un dispendio energetico più alto.
  • Ridurre i consumi idrici e gli sprechi, specie d'inverno quando l'utilizzo dell'acqua calda è maggiore rispetto a quella a temperatura ambiente.

Ma come ridurre i consumi d'acqua? Puoi iniziare così:

  1. Acquista un riduttore di flusso d'acqua: di facile installazione, il riduttore miscela all'acqua calda l'aria, diminuendo sensibilmente il consumo idrico;
  2. Evita di sciacquare a mano le stoviglie se devono essere poi lavate in lavastoviglie;
  3. Scegli la doccia al bagno in vasca e fai docce più brevi. Il consumo d'acqua calda per la vasca può essere fino a quattro volte superiore rispetto a quello della doccia. Vuoi risparmiare ulteriormente? Chiudi il rubinetto della doccia mentre ti insaponi.

Queste ultime regole sono ovviamente valide anche nel caso tu abbia uno scaldabagno a gas. Vuoi conoscere tutti i nostri consigli per risparmiare anche in bolletta gas? Leggi le 9 regole per risparmiare sul gas in casa!

Timer per la doccia
Doccia troppo lunga? Metti un timer di pochi minuti per ricordarti quando stai sforando.

4. Computer e TV in Standby: quanto consumano?

I dispositivi elettrici di casa utilizzano corrente anche quando non svolgono la loro funzione principale. Parliamo quindi di standby quando il dispositivo resta pronto all'uso, in particolare quando rimangono accesi display o lucine.

Il modo migliore per evitare questi sprechi è di collegare le spine di alimentazione ad una multipresa (la cosiddetta ciabatta) con pulsante On/Off di sicurezza, ricordandoti di spegnerla quando quegli apparecchi non sono in uso.

Rientrano nello standby il consumo di diversi apparecchi elettrici, come radio-sveglia, computer acceso ma inattivo, televisore, stereo e molti altri piccoli strumenti di uso quotidiano.

Tra gli apparecchi più diffusi, il consumo in standby durante la giornata è il seguente:

5. Regola correttamente la temperatura del Frigorifero

A differenza del condizionatore, cercare di risparmiare sul consumo impostando in modo differente la temperatura del frigorifero può essere controproducente. La temperatura ideale da mantenere per il frigo, infatti, è generalmente di, e permette di conservare in modo ottimale gli alimenti, stipandoli in mensole e cassetti ad essi dedicati (verdure e frutta nei cestini in basso, carne e pesce sul primo scaffale e via dicendo fino al punto più alto - e più caldo - del frigo).

Se il tuo frigorifero non è di tipo permafrost, ricorda di sbrinare il freezer almeno due volte l'anno: quando si crea uno strato troppo spesso di ghiaccio in freezer i consumi aumentano.

Una volta scoperto che il risparmio non è legato alla temperatura, come si può procedere affinché le spese del frigo impattino di meno in bolletta? Ecco una lista di suggerimenti semplici da applicare.

  • Come ridurre i consumi del frigorifero?
  • Acquista un modello di classe energetica superiore;
  • Metti il frigo a non meno di 10 cm dal muro;
  • Posiziona il frigo lontano da fonti di calore come forno, termosifoni e fornelli;
  • Evita di aprire il frigorifero senza motivo;
  • Non mettere al suo interno cibi o bevande a temperatura troppo alta;
  • Mantieni la temperatura tra i 5 e i 6 gradi.

6. Lavatrice, Lavastoviglie e Asciugatrice: attenzione a orari e programma

Sebbene utilizzate per prodotti diversi, lavatrice, lavastoviglie e asciugatrice seguono le stesse regole di risparmio:

  • Scegli un modello recente di classe energetica alta;
  • Fai partire il lavaggio solo a pieno carico;
  • Scegli il programma ECO;
  • Imposta una temperatura intermedia onde evitare sprechi eccessivi: cerca di non andare oltre i 40°;
  • Solo per lavatrice: pulisci periodicamente il filtro di scarico per evitare che per procedere la macchina vada in sovraccarico di lavoro;
  • Solo per lavastoviglie: evita il prelavaggio delle stoviglie;
  • Se hai un'offerta luce bioraria, fai partire l'elettrodomestico la mattina presto prima delle 8, la sera dopo le 19 oppure a qualsiasi ora di domenica.

7. Lampadine: risparmio in uso e all'acquisto

Lampadina LED
Una tipica lampadina LED

Sostituire le vecchie lampadine a incandescenza con i nuovi ed ecologici modelli non farà solo bene al pianeta ma anche alla tua bolletta luce. Le regole da seguire sono semplici ma efficaci:

  • Scegli lampadine LED per le stanze di casa, con particolare attenzione per quelle ad uso prolungato, hanno il miglior rapporto consumo/illuminazione sul lungo periodo;
  • Ricorda di spegnere la luce quando esci da una stanza;
  • Se usi lampadine alogene per stanze in cui può servire una immediata disponibilità di luce, una illuminazione localizzata e riaccensioni frequenti (es. lampade per lavori di precisione), ricorda di evitarne l'uso prolungato e di spegnerle se prendi una pausa dal lavoro;
  • Utilizza lampade solari per illuminare gli ambienti esterni di casa, come giardini e balconi. Dotate di un piccolo pannello solare, questo tipo di lampade garantiscono una illuminazione a impatto zero sulla bolletta. Se ben esposto al sole, grazie alla batteria interna del pannello solare si accumulerà di giorno abbastanza energia elettrica da garantirti l'illuminazione serale.
Che lampadina comprare?*
TIPOLOGIA CONSUMO ANNUO COSTO MEDIO IN BOLLETTA COSTO BASE DI ACQUISTO
Lampadina a incandescenza
(60 W)
175,2 kWh/anno 61,32 €/anno Fuori commercio
Lampadina LED
(12 W)
35 kWh/anno 12,25 €/anno 1,5 €
Lampadina alogena
(42 W)
122,6 kWh/anno 42,91 €/anno 1,5 €
Lampadina fluorescente
(14 W)
40,9 kWh/anno 14,31 €/anno 4 €

*Il confronto è stato studiato a parità di lumen (600), ipotizzando un consumo di 8 ore al giorno per 365 giorni al prezzo luce di 0,35 euro/kWh (comprensivo anche dei rispettivi oneri in bolletta).

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra Guida all'acquisto delle lampadine.

Le buone regole di base

Oltre a quanto detto fino ad ora, ricorda che è bene utilizzare gli elettrodomestici di casa in modo consapevole, solo per il tempo necessario e non oltre. Ad esempio, lasciare il phon acceso in bagno mentre non lo si sta utilizzando oppure proprio per scaldare l'ambiente è sicuramente una cattiva idea.

Per darti un'idea di quanto le cattive abitudini di consumo possano influire in bolletta puoi leggere nella nostra infografica con il consumo medio dei principali elettrodomestici presenti in una abitazione, noterai che i piccoli elettrodomestici risultano spesso energivori, se utilizzati a massima potenza:

consumo elettrodomestici
Quanto consumano gli elettrodomestici di casa tua?

La regola fondamentale, quindi, è sempre la stessa: evita l'uso prolungato e inutuile dei piccoli elettrodomestici. Inoltre:

  • Per scongelare e scaldare il pane scegli il tostapane al forno elettrico o al microonde;
  • Non lasciare accesa la piastra per capelli più del necessario: quando si è scaldata a sufficienza usala continuativamente e non lasciarla attaccata alla presa una volta finito. Evita di allontanarti e fare altre cose nel frattempo!
  • Macchinetta del caffè elettrica? Che sia una Nespresso, una Lavazza o di altre marche, ricorda di staccare la spina dopo l'uso, risparmierai i pochi minuti di standby prima dello spegnimento automatico;
  • Utilizza l'asciugatrice solo nelle stagioni fredde: al resto penserà il Sole.

Scegli una Offerta Luce vantaggiosa per risparmiare

Quando si parla di risparmio in bolletta non è possibile escludere la propria tariffa dall'equazione vincente. Accostare buone pratiche di consumo ad una offerta luce vantaggiosa è la strategia vincente per risparmiare il più possibile.

Abbiamo raccolto per te alcune tra le migliori offerte luce del mercato libero di Giugno 2022:

Offerte Luce: la classifica delle tariffe energia più convenienti di Giugno 2022
POSIZIONE NOME OFFERTA PREZZO e Spesa Mensile *
primo

Prima Posizione
NeN Special 48

logo-nen
prezzo fisso 3 anni
0,290 €/kWh
LUCE: 59,8 €/mese


02 8295 1062 Attiva Online Sconto 48€ Attiva Online (Sconto 48€)
secondo

Seconda Posizione
Sorgenia Next Energy Sunlight

logo-sorgenia
prezzo indicizzato
PUN + 0 €/kWh
LUCE: 69,4 €/mese


02 8295 8095Attiva Online OffertaAttiva Online
terzo

Terza Posizione
Enel E-Light Luce Gas

logo-enel
prezzo fisso 2 anni
0,285 €/kWh
LUCE: 71,3€/mese


06 9480 8228Attiva OnlineAttiva Online
Parla con noi

*La spesa mensile è calcolata su un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio: perché a volte la spesa mensile è minore con un prezzo più alto?Il costo della bolletta può essere più basso, nonostante il prezzo dell'energia sia superiore, per diversi motivi: nel costo al mese rientra il costo fisso annuo, che cambia tra le tariffe, e nel caso di NeN perché è incluso lo sconto esclusivo di 48€ in un anno, per ogni utenza attivata!

Se sei interessato a una di queste 3 offerte top del momento e vuoi ricevere maggiori informazioni chiama il numero 02 8295 8097.

aggiornato il