Tu sei qui

Riattivazione contatore della luce: 8 errori da evitare!

Attivazioni

010.848.01.61

...

Ti stai trasferendo e nella nuova casa l’energia elettrica manca nonostante ci sia il contatore. Pur vivendo nel XXI secolo, dove il progresso rende possibile prenotare le vacanze dal cellulare, attivare la luce può risultare complesso. Molte cose, infatti, potrebbero andare storte!

Prima di tutto, importante è sapere la giusta operazione da fare: il subentro!

Il subentro deve essere fatto quando in casa il contatore della luce è presente ma è la corrente a mancare. Bisogna dunque richiedere la riattivazione del contatore attraverso la sottoscrizione di un contratto con un fornitore a tua scelta.

Se la luce è ancora attiva? Dovrai fare la voltura. Se stai avendo problemi ad intestarti la bolletta dell luce, visita l'articolo dedicato che ti aiuterà ad identificare la tua situazione per poterla risolvere.

...

Cosa NON fare per un subentro luce?

Noi di Luce-Gas.it non offriamo esclusivamente il servizio di comparazione delle offerte, ma ti orientiamo anche nelle pratiche di attivazione. Infatti, ecco elencati gli otto errori da evitare per non ritrovarsi senza luce il giorno del trasloco:

1. Non identificare bene la situazione!

C’è il rischio, infatti, che tu possa avere dubbi su quale sia l’effettivo servizio da richiedere e far confusione tra:

  • Subentro semplice: nella maggior parte dei casi è stato il precedente inquilino, prima di lasciare definitivamente l’appartamento, a chiudere il contratto con il proprio fornitore energetico. In questo caso basterà fare un subentro, ovvero sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura di energia elettrica con il fornitore che preferisci;
  • Subentro su contatore moroso: in alcuni casi, invece, la corrente in casa manca perché l’inquilino precedente non ha pagato le bollette, ed il fornitore ha provveduto a chiudere la fornitura. Non toccherà a te pagare i debiti. Potrai infatti contattare il fornitore di tua scelta, il quale non potrà opporsi a procedere al cambio di intestatario.

In questo caso ricordarti di sottoscriverei i moduli di estraneità alla morosità dell’inquilino precedente per dichiarare la tua terzietà rispetto al precedente intestatario del contatore.

Guarda il video tutorial dedicato al subentro di luce e gas. Quali documenti occorrono, quanto costa ed entro quando diventa effettivo?

2. Non conoscere il codice POD

Ovvero il punto di prelievo dell’elettricità che identifica in modo univoco l’utenza ed indica il punto geografico in cui l’energia elettrica viene prelevata dall’utente. Puoi trovare il codice POD sulla tua bolletta luce.

3. Non conoscere la potenza del contatore

La potenza del contatore per una casa è di solito di 3 kW, ma non è sempre così. Magari all'inquilino precedente serviva un contatore più potente e dunque ti ritrovi con una potenza impiegata maggiore rispetto a quella che ti occorre! Verificare non costa niente ed evita perdite di tempo.

4. Sbagliare l’indirizzo di fornitura

Verifica scrupolosamente l’indirizzo delle nuova abitazione e che non sia cambiato il nome della via o della numerazione civica e nemmeno il CAP.

...

5. Avviare la pratica all’ultimo

Ovviamente dai avvio alla pratica un paio di settimane prima del trasferimento definitivo. Anche se tutti i dati sono corretti, la riattivazione del contatore della luce può prendere fino a 7 giorni lavorativi!

6. Scelta superficiale del fornitore

Optare per il primo fornitore che capita potrebbe essere un errore. Scegli il servizio clienti più efficace e una tariffa conveniente.

Vuoi informazioni sulle offerte attivabili più convenienti?
Chiama lo 010.848.01.61 (costo chiamata nazionale), attivo  .

7. Non valutare i costi di attivazione del servizio

Non tutti i fornitori propongono gli stessi prezzi per effettuare il subentro luce. Conoscerli ti permetterà di scegliere il più conveniente!

8. Non prestare attenzione alla qualità del call center

L’interfacciarsi con un call center che mette al primo posto l’offerta di un servizio serio e puntuale può garantire il buon iter della procedura di subentro ed evitare ritardi dovuti a disservizi.

La burocrazia con i fornitori di energia può essere fonte di stress. Ma in fondo basta conoscere gli step giusti per poter ottenere il servizio desiderato senza alcun intoppo.

Attivazioni

010.848.01.61

Commenti