Tu sei qui

La potenza termica dell'impianto del gas

Devi attivare l'utenza del gas?Chiama lo 010.848.01.61   e scopri qual è la tariffa più conveniente.

cucina gas

Che potenza termica ha la cucina a gas?

La potenza termica di un impianto del gas è pari alla somma dei carichi delle apparecchiature presenti in casa che utilizzano il gas. La potenza, chiamata anche portata termica, si misura in kW oppure in kcal/h.

In un'abitazione domestica solitamente concorrono alla potenza termica una cucina a gas, una caldaia ed eventualmente una stufa. Il range della potenza di una caldaia è molto vasto e dipende dall'utilizzo che ne si fa: servire l'impianto di riscaldamento, riscaldare l'acqua calda sanitaria oppure entrambi. 

La potenza termica per un appartamento standard di 100 mè di circa 30 kW.

In molti casi dovrai inserire la potenza termica del tuo impianto domestico nei moduli per il contratto necessari per attivare la fornitura di gas.

  • La potenza termica in un appartamento:
  • Piano cottura a 4 fuochi: 6-8 kW
  • Piano cottura a 5 fuochi: 9-10 kW
  • Caldaia (uso riscaldamento e acqua calda): 24-28 kW

I valori sopra esposti indicano la potenza termica massima che gli apparecchi richiedono quando lavorano al massimo della loro potenza. Nel normale funzionamento della caldaia e della cucina, la potenza sarà inferiore.

L'impianto del gas domestico

Gli impianti del gas sono sottoposti a normativa che riguarda sia la progettazione che l'installazione per ovvi motivi di sicurezza. La potenza termica è un dato di fondamentale importanza per stabilire quale normativa tecnica deve essere applicata all'impianto.

Per gli impianti domestici si applica nella maggior parte dei casi la UNI 7129 del 2008, se gli apparecchi hanno una singola portata termica inferiore a 35 kW. In questi casi è l'installatore che cura il dimensionamento dell'impianto. In tutte le altre situazioni, quando questa soglia di portata viene superata, è necessario il progetto di un professionista abilitato.

Commenti