Tu sei qui

Cos'è la Componente Commercializzazione all'ingrosso (CCI) nella bolletta del gas?

Cambia fornitore!

010.848.01.61

Come leggere la bolletta del gas metano? Nella fattura compaiono svariate voci,che compongono la spesa finale che ci troviamo a pagare a fine mese. Ma a cosa corrispondono queste voci?

La bolletta del gas è composta principalmente da 3 voci di spesa:

...

Componenti della bolletta del gas

  1. Spesa gas naturale, cioè il prezzo del gas
  2. Spesa gestione e trasporto contatore
  3. Spesa oneri di sistema

La fattura del gas metano è inoltre divisa ulteriormente in altre voci che rientrano nel quadro dettaglio importo, e che a loro volta compongono i servizi di vendita:

Cos’è la Componente CCI?

Con Componente CCI ci si riferisce alla commercializzazione all’ingrosso, definita anche come prezzo dell’energia. È, per il gas metano, l’equivalente del PE dell’energia elettrica.

Nel Servizio di Maggior Tutela, questa quota è stabilita trimestralmente dall’Autorità ed è fissa per tutto il territorio nazionale. Nel tutelato questa è l’unica componente che viene aggiornata ogni 3 mesi, poichè le altre voci cambiano solamente una volta all’anno. Nel mercato libero, invece, il prezzo della CCI viene stabilito direttamente dal fornitore ed è su questa voce che si possono applicare sconti e promozioni: è la componente che permette una maggior concorrenza tra le varie offerte dei fornitori.

Cos’è cambiato dal 2013?

voltura

Cambiamenti del 1º ottobre 2013

Da ottobre 2013, l’Autorità ha modificato il metodo di calcolo del prezzo del gas metano. Questo cambiamento influenza tutti i clienti domestici attivi nel servizio tutelato e coloro che hanno un contratto nel merato libero, ma con tariffe che seguono comunque la maggior tutela.

La principale modifica è legata al valore della componente CCI: prima del 2013 infatti questa voce veniva aggiornata prendendo come base degli indicatori legati alle quotazioni nei mercati internazionali del petrolio e altri combustibili nei 9 mesi precedenti all’aggiornamento. Questo però causava un divario molto grande tra i prezzi italiani e quelli degli altri paesi europei: quello che si è deciso di fare è stato, quindi, tener conto di una quota crescente dei prezzi del gas metano sugli altri mercati europei. Dall’ottobre del 2013 si è passati ad utilizzare come riferimento solo i prezzi del mercato all’ingrosso del gas, in relazione al trimestre in cui avviene l’aggiornamento del prezzo.

Dove trovo la componente CCI in bolletta?

Prima della riforma del 2013, in bolletta sotto la voce “Materia prima gas” si trovava la componente CCI. Adesso invece la componente per la commercializzazione all'ingrosso è stata sostituita dalla somma di due nuove componenti: CMEM (Componente costo medio efficiente del mercato) che è la nuova componente CCI e CCR, che copre gli elementi di rischio e di costo legati all’acquisto all’ingrosso del gas. Quindi sotto la voce “Materia prima gas” troveremo la somma di queste due nuove voci.

Cos’è la componente CCR?

Come abbiamo detto, la componente CCI è stata sostituita dalla somma di altre due voci: CMEM e CCR. Quest'ultima si riferisce alla componente copertura rischi, cioè è legata ai costi per l’attività di approvvigionamento che sostengono i gestori per fornire gas ai clienti. La componente CCR viene aggiornata annualmente dall'Autorità.

Tra i rischi considerati in questa voce si ha:

  • rischio- clima, legato alle temperature climatiche (se ad esempio in inverno fa molto freddo e il prezzo del gas aumenta in modo esagerato)
  • rischio di variazione dei volumi (nel caso in cui molti clienti decidono di abbandonare la maggior tutela in favore del mercato libero)

Assicurati di non pagare troppo in bolletta: falle fare un check-up!

...

Commenti