Quanto Costa fare Voltura con Eni Gas e Luce? Come fare e Modalità di invio

Info luce gasInfo contatori luce gas

Info Attivazione Contatore, Subentro, Allaccio e Voltura

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

Voltura con Eni Gas e Luce
Tutto ciò che serve sapere per il cambio di intestatario delle bollette Eni: Tempi, Costi e documenti necessari.

Il contatore è attivo e devi intestare il contratto con Eni a tuo nome? L'operazione spetta al nuovo intestatario, ed è possibile effettuarla presso un Energy Store di Eni, dall'area clienti My Eni oppure chiamando il numero verde Eni 800.900.700 da telefono fisso o lo 02.444.141 da cellulare.


Inoltrando la richiesta di voltura per il contratto luce e gas con Eni, nel giro di un paio di settimane le bollette arriveranno al nuovo intestatario. La voltura Eni Gas e Luce ha un costo di circa 50 €. Ecco come inoltrare la pratica, quali documenti occorrono e chi contattare.

Voltura con Eni Gas e Luce: Costi e Tempi
Fornitore Costi Tempi
eni
Eni Gas e Luce
Luce: 48,51€ + IVA
Gas: 60€ + IVA
4 giorni lavorativi

Come fare la voltura con Eni Gas e Luce?

Effettuare il cambio di intestatario delle forniture di luce e gas con Eni è molto semplice, e hai diversi canali a tua disposizione per richiedere la voltura, ovvero:

  • Chiamare il servizio clienti di Eni al numero verde 800.900.700 da telefono fisso, attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20;
  • Chiamare da cellulare il servizio clienti Eni al numero 02.444.141, attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20;
  • Recarti fisicamente presso un Energy Store di Eni e chiedere il supporto di un consulente;
  • Accedere alla tua area privata My Eni da computer oppure dall'App Eni Gas e Luce, disponibile per smartphone iOS o Android.
  • I dati e documenti per fare la voltura con Eni sono:
  • Dati del nuovo inquilino: nome, cognome e codice fiscale
  • Dati del precedente inquilino: nome, cognome e codice fiscale
  • Informazioni dell'utenza: indirizzo e codice POD (luce) o PDR (gas)
  • Documento d'identità del richiedente
  • Lettura del contatore e potenza impegnata della luce (quest'ultima la trovi su una bolletta)

In quali casi si può fare la voltura con Eni?

Il cambio di intestatario, o voltura delle utenze di luce e gas, è un'operazione che può rivelarsi necessaria in diverse situazioni, e può essere effettuata solo se il contatore è attivo.

Sarà opportuno volturare le bollette di luce e gas nei seguenti casi:

  • Quando entra in casa un nuovo inquilino affittuario;
  • Se c'è un nuovo proprietario dell'immobile;
  • In caso di decesso del precedente intestatario (obbligatorio per legge, le bollette non possono restare intestate ad defunto);
  • In caso di divorzio, se il coniuge che lascia l'immobile era intestatario delle forniture.

Il costo della voltura è a carico della persona che sarà il nuovo intestatario dell'utenza, il quale ritroverà il costo dell'operazione nella prima bolletta a suo nome.

L'intestatario sarà il responsabile dell'utenza dal giorno in cui è effettiva la voltura. I pagamenti prima di quella data rimangono sempre a carico del precedente intestatario ed il fornitore non può rivalersi sul nuovo.

Quanto costa la voltura con Eni?

Il costo della voltura con Eni Gas e Luce è di 48,51€ + IVA per la bolletta luce e di 60€ + IVA per quella del gas.

Il costo della voltura si compone dei costi destinati al distributore di energia elettrica e gas, ovvero la società proprietaria della rete nella zona di competenza; cui vanno aggiunti i costi per la gestione della pratica scelti e decisi dal fornitore. Di seguito trovi il costo voltura con Eni Gas e Luce.

  • I costi della voltura di un'utenza di energia elettrica di Eni sono:
  • un contributo fisso di 25,51€
    per oneri amministrativi che vengono destinati al distributore locale
  • un contributo per la gestione della pratica di 23€
  • l'eventuale deposito cauzionale, se il pagamento è tramite bollettino postale
    • 11,5 € a kW di potenza per la luce
    • per il gas, 30€ per consumi fino a 500 standard metri cubi/anno o
    • 90€ per consumi da 500 a 1.500 standard metri cubi/anno
  • La voltura del gas con Eni
  • Costi di gestione della pratica da parte di Eni, del valore di 23€
  • Oneri amministrativi legati al distributore, generalmente di 37€

Quanto tempo è necessario per la voltura con Eni?

La voltura è effettiva in quattro giorni lavorativi a partire dall'accettazione della richiesta da parte di Eni.

In meno di una settimana, quindi, inizierai a consumare a tuo nome con l'offerta luce e gas selezionata dal precedente intestatario. Al precedente intestatario arriverà in tempi brevi un'ultima bolletta a suo nome con gli ultimi dati di consumo prima dell'avvenuta voltura.

Chi deve fare la voltura delle utenze?

La voltura generalmente viene realizzata dalla persona che sarà l'intestatario delle bollette. È importante effettuare la voltura anche per non incorrere in disguidi sui pagamenti tra due inquilini differenti che si susseguono oppure tra l'affittuario ed il proprietario di casa.
Anche in caso di successione è necessario modificare l'intestatario a nome dell'erede che prende il suo domicilio nell'abitazione. A seconda dei casi la persona che si incarica della gestione della fornitura può essere:

  1. In una nuova casa, l'inquilino sarà il titolare dell'utenza
  2. In caso di voltura di luce o gas per locazione, compravendita, successione o divorzio deve essere la persona che entra in casa ad effettuare l'operazione

Il titolare del contratto diventa il responsabile della fornitura e la voltura può essere effettuata da lui o da una persona da lui autorizzata, con apposita delega.

In alcuni casi, ad esempio quando il contratto di affitto dura solo qualche mese, l'utenza rimane intestata al proprietario per praticità, con un accordo tra le parti. Il pagamento sarà ovviamente a carico dell'affittuario per il periodo di sua competenza, tuttavia il proprietario rimane il responsabile in caso di mancato pagamento. Il fornitore in futuro potrà rifarsi di eventuali debiti solo con l'effettivo intestatario della bolletta.

Quanto costa la voltura per decesso con Eni?

La voltura mortis causa, o voltura per decesso, è un'operazione che viene richiesta quando il precedente intestatario viene a mancare.

Il costo della voltura in caso di decesso non ha costi se il nuovo intestatario soddisfa 2 requisiti fondamentali:

  • Deve essere parente del precedente intestatario;
  • Deve essere domiciliato nell'abitazione per cui sta richiedendo la voltura mortis causa.

Qualora uno di questi requisiti dovesse non essere soddisfatto, la voltura seguirà i costi classici dell'operazione.

Dove trovare i dati del precedente intestatario?

Qualora avessi difficoltà a reperire i dati personali del precedente intestatario (nome, cognome e codice fiscale) per effettuare la voltura delle tue utenze di luce e gas con Eni, sappi che potrai trovare tutto ciò che ti serve all'interno di una recente bolletta del fornitore, nella prima pagina.

Se non hai questa bolletta in casa, prova a contattare il precedente proprietario o inquilino dell'immobile. Qualora questa strada fallisse, prova chiamare il servizio clienti Eni al numero verde 800.900.700 per ricevere il supporto di cui hai bisogno.

Ecco dove trovare i dati dell'intestatario!
Puoi trovare i dati del precedente intestatario nelle prime pagine della bolletta Eni.

Che cos'è la voltura? Cosa cambia con il Subentro?

Cerchiamo di capire insieme che cos'è la voltura di un contratto di energia elettrica e gas. La voltura corrisponde al semplice cambio del nominativo intestatario della bolletta. Per farla deve esserci un contratto in essere e quindi l'utenza deve essere attiva.

Se al contrario l'utenza è stata staccata in seguito alla richiesta di disdetta, il nuovo inquilino dovrà richiedere un subentro. In questo caso non sono necessari i dati del precedente intestatario, come nella voltura, ma solo quelli del nuovo e dell'utenza da riattivare.
L'utenza può anche essere stata sospesa per morosità, in questo caso dovrai chiedere la voltura obbligatoriamente al vecchio fornitore. Solo nel caso in cui questo rifiuti la voltura, allora potrai rivolgerti ad un altro gestore.

Per fare la voltura con Eni puoi entrare nell'area clienti MyEni e portare avanti l'operazione sul portale online. Se invece devi fare un subentro con Eni, puoi consultare la nostra "Guida completa al subentro con Eni Gas e Luce".

Nel caso in cui scoprissi che il contatore non è mai stato installato, invece, dovrai chiedere un allacciamento di luce o gas con Eni, che ha tempi e costi molto diversi dalla voltura.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche