Voltura luce da contratto P.IVA a domestico: come fare?

Info contatori luce gasInfo contatori luce gas

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

La voltura è il cambio di nominativo sulle bollette dell’energia elettrica. Ma che cosa succede se vuoi volturare un contratto da business a domestico e viceversa? Leggi l’articolo e ti spieghiamo come fare.


Una volta entrato nel locale che hai acquistato o preso in affitto, dovrai verificare lo stato del contratto dell’energia elettrica:

  1. Voltura: contatore attivo
  2. Subentro: contatore regolarmente disattivato
  3. Allaccio: contatore assente

Se il contatore è presente e attivo con un regolare contratto di fornitura di luce, dovrai quindi chiedere una voltura, cioè il cambio di intestatario sulla bolletta. Se l’attuale intestatario è una persona fisica, leggendo il nostro articolo ti spieghiamo come fare per una voltura semplice. Ma se il contratto è attualmente intestato ad un’azienda o a un libero professionista e tu vuoi intestarlo ad un privato, cosa devi fare?

Voltura luce da cliente business a privato

La prima cosa da fare per inoltrare la richiesta di voltura è informarti sull’attuale fornitore: puoi chiedere al precedente intestatario il nome della società che gestisce il tuo contatore. Una volta capito chi è la società di vendita, mettiti in contatto con quest’ultima per telefono, email oppure recandoti ad uno sportello sul territorio.

Se non vuoi rimanere con la stessa offerta sottoscritta dall’attuale inquilino, puoi contattarci allo 010.848.01.61 e un nostro operatore ti aiuterà nella scelta del fornitore migliore per te. In ogni caso, ricordati sempre di farti lasciare l’ultima bolletta della luce del precedente intestatario, in modo da ricavare direttamente da lì i dati che ti serviranno per la voltura. Dovendo passare da un contratto per P.IVA ad uno per clienti residenziali, cambieranno le condizioni economiche e la tariffa sottoscritta: per i privati, infatti, esistono sul mercato elettrico offerte molto più vantaggiose che per i clienti business.

Il contratto luce è intestato ad un'azienda: come fare?

Affinché la richiesta di cambio di nominativo sulla fattura dell’energia elettrica sia effettivo, dovrai presentare al tuo fornitore la seguente documentazione:

  • Dati anagrafici del nuovo intestatario
  • Ragione sociale e P.IVA dell’impresa intestataria
  • Visura catastale che attesti l’uso dell’immobile
  • Dati e documento d’identità del legale rappresentante dell’azienda a cui è intestato il contratto della luce
  • Indirizzo di fornitura
  • Codice POD del contatore
  • Autolettura del contatore della luce
  • Potenza impegnata
  • Codice IBAN (per domiciliazione bancaria) ed email (per bolletta web)

Devi mantenere la stessa potenza del contatore?

Spesso quando si passa un contratto da P.IVA a cliente residenziale, entra in gioco il problema della potenza del contatore, perchè di solito un'azienda ha bisogno di una potenza superiore a quella che utilizza un privato nella propria abitazione. Ti consigliamo di metterti in contatto con il tuo fornitore e chiedere un abbassamento di potenza oppure, se non sai quale scegliere, ti aiutiamo noi: chiamaci allo 010.848.01.61. Ricorda che l'abbassamento di potenza è gratuito (l'unica spesa che ti potrebbe essere richiesta sono i costi di gestione della pratica da parte del fornitore), mentre per aumentare i kW di potenza impegnata del contatore, il costo è di circa:

  • Contributo fisso di 27,03€
  • Quota potenza di 55,50€ per ogni kW di potenza del contatore
  • Costi di gestione della pratica, che variano in base al gestore

Info offerte luce

010.848.01.61

Costi e tempistiche della voltura luce da P.IVA a domestico

Una volta presentati tutti i dati necessari per la voltura, il gestore ti chiederà un costo che può variare dai 50 agli 80 €, in base alla società. Nel mercato libero il costo legato alla voltura è di:

  • 27,03 € per oneri amministrativi
  • da 20 € a 60 € di quota di gestione della pratica (varia in base al fornitore)
  • eventuale deposito cauzionale

Se la documentazione presentata sarà completa, il gestore procederà alla voltura per un contratto da business a privato, entro circa 2 settimane se mantieni la stessa offerta del precedente inquilino; ed entro circa 1 mese se preferisci cambiare offerta per l’energia elettrica. Per sapere qual è la miglior tariffa di luce per la tua tipologia di consumi, ci puoi contattare allo 010.848.01.61.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche