Tu sei qui

Voltura energia elettrica: quanto costa e come si fa?

attivare luce gas

Sei entrato nella nuova casa ma le utenze sono ancora intestate al precedente inquilino? Leggi in questo articolo tutto quello che c'è da sapere sulle volture di energia elettrica.

voltura

Devi fare una voltura o un subentro dell'energia elettrica?

Spesso queste due operazioni vengono confuse eppure si applicano in due situazioni differenti. Mentre con la voltura si procede al cambio di intestatario di un contratto di fornitura attivo, con il subentro invece si avvia la pratica di riattivazione di un contatore chiuso dall'inquilino precedente. Ricapitolando: 

Se ti stai trasferendo in una nuova casa e l'energia elettrica è attiva...DEVI FARE LA VOLTURA e non il subentro. Per procedere alla voltura contattaci Annuncio

Di cosa hai bisogno per richiedere la voltura della luce?

Se non vuoi passare la giornata al telefono, prima di chiamare il tuo fornitore, guarda il video dedicato al cambio d'intestatario per le bollette di luce e gas, per conoscere tutto sul costo e sui documenti necessari.
Nel box in basso, troverai un riassunto di tutto ciò che ti occorrerà. 

  • Dati del nuovo intestatario: codice fiscale, carta d'identità (anche una fotocopia), recapito telefonico, indirizzo email (consigliato)
  • Dati del precedente intestatario: nome, cognome e codice fiscale
  • Indirizzi nuovo intestatario: residenza, fornitura e recapito delle fatture
  • Il codice POD che trovi sulla bolletta del precedente inquilino o il numero cliente visualizzabile sul display del contatore
  • La lettura del contatore 
  • La potenza impegnata in kW (indicata sulla bolletta del precedente intestatario)
  • Se preferisci pagare con addebito diretto su conto corrente, anche il tuo codice IBAN

Quanto costa cambiare l'intestatario della bolletta?

I costi della voltura del mercato libero differiscono da quelli del mercato tutelato. Ad esempio se devi fare la voltura con Enel Energia pagherai una cifra differente rispetto a chi ha un contratto sottoscritto con il Servizio Elettrico Nazionale in regime di tutela. 

I costi della voltura d'energia elettica

  • Servizio di Maggior Tutela
    I costi di voltura in regime di maggior tutela sono fissati dall’Autorità, e sono pari a:
    • 27,03 € per oneri amministrativi
    • 23 € contributo fisso
    • 16 € imposta di bollo
    • Deposito cauzionale
    • IVA (al 22 %)
  • Mercato Libero
    Nel mercato libero, il costo della voltura dell'energia elettrica comprende:
    • un eventuale contributo fisso di 27,03 € per oneri amministrativi
    • nella maggior parte dei casi, una quota di servizio determinata dal fornitore e che può variare considerevolmente (tra 20 € e 60 €)
    • un eventuale deposito cauzionale
    • IVA (al 22%)

I costi di gestione della voltura di energia elettrica possono variare in continuazione. Infatti i gestori sono liberi di definire il costo di gestione della voltura che ritengono più opportuno per remunerare la loro attività ed essere competitivi rispetto agli altri gestori.

Cambia intestatario della bolletta luce chiamando lo 010.848.01.61 o ti richiamiamo gratuitamente.

Scopri quanto costa la voltura con il tuo fornitore

Mentre i costi di voltura in regime di maggior tutela sono fissati dall’Autorità e sono dunque gli stessi a prescindere dal fornitore (vedi tabella precedente), nel mercato libero questi possono variare da un fornitore all'altro. Nella tabella riassuntiva trovi i costi per ciascuno dei principali fornitori del mercato libero. 

Costo voltura nel mercato libero

  • Enel Energia
    • un contributo fisso di 23 €
    • il deposito cauzionale se scegli il pagamento con il bollettino postale 
  • Eni 
    • un contributo fisso di 27,03 € per oneri amministrativi destinati al distributore locale
    • un contributo fisso di 23 €
    • l'eventuale deposito cauzionale, se il pagamento è tramite bollettino postale
      • 11,5 € a kW di potenza per la luce
      • per il gas, 30 € per consumi fino a 500 standard metri cubi/anno o
      • 90 € per consumi da 500 a 1.500 standard metri cubi/anno
    • La voltura gas con Eni non ha nessun costo 
  • Acea
    • un contributo fisso di 27,03 € per oneri amministrativi destinati al distributore locale
    • un contributo fisso di 23 €
    • l'eventuale deposito cauzionale, se il pagamento è con bollettino postale
      • 11,5 € a kW di potenza per la luce
      • per il gas, 30 € per consumi fino a 500 standard metri cubi/anno o
      • 90 € per consumi da 500 a 1.500 standard metri cubi/anno
  • Edison
    • un contributo fisso di 27,03 € + IVA per oneri amministrativi destinati al distributore locale
    • un contributo fisso di 23 € + IVA per gli oneri di gestione
  • A2A
    • un contributo fisso di 27,03 € + IVA per oneri amministrativi destinati al distributore locale
    • un contributo fisso di 23 € + IVA per gli oneri di gestione
    • l'eventuale deposito cauzionale per il pagamento con bollettino
  • Iren
    • un contributo fisso di 27,03 € per oneri amministrativi
    • A questo contributo fisso, destinato al distributore locale, viene applicata l'IVA al 22%.
  • Heracomm
    • un contributo fisso di 27,03 € per oneri amministrativi destinati al distributore locale
    • un contributo fisso di 23 €
    • l'eventuale deposito cauzionale se scegli il pagamento con il bollettino postale
    • I costi della voltura del gas con Hera equivalgono ad un contributo fisso pari a 25 € per oneri amministrativi
  • Agsm
    • un contributo fisso di 27,03 € per oneri amministrativi destinati al distributore locale
    • un contributo fisso di 23 €
    • I costi della voltura del gas con Agsm equivalgono ad un contributo fisso di 30 €

Quanto tempo ci vuole per una voltura della luce?

Le tempistiche della voltura dell'energia elettrica sono: 

  • 1 mese
    Se scegli di fare la voltura con cambio fornitore, la bolletta sarà intestata a tuo nome nell'arco di un mese. Ad esempio se la richiesta di voltura viene effettuata entro il giorno 20 di giugno, la bolletta sarà intestata a tuo nome dal 1 di agosto. Per procedere alla voltura chiama lo 010.848.01.61.
  • 2 settimane
    Se vuoi rimanere con l'offerta del precedente inquilino e pagare i costi di voltura dell'attuale fornitore trovi qui i contatti

Il consiglio dell'esperto Per una voltura della luce senza problemi anticipa la richiesta di un mese rispetto al tuo effettivo trasferimento. Insisti con il precedente intestatario dell'abitazione per avere le ultime bollette, ti sarà più facile recuperare i dati tecnici della fornitura che dovrai indicare al fornitore e potrai verificare quanto paga al kWh. 

Puoi chiedere la voltura ad un altro fornitore? 

Se stai cambiando casa e le utenze sono attive a nome dell'inquilino precedente, richiedendo la voltura sostituisci esclusivamente il nome dell'intestatario della bolletta, mantendendo le stesse condizioni contrattuali. Così facendo accetti a scatola chiusa la tariffa del precedente inquilino senza verificarne l'effettiva convenienza.

Il trasloco ti regala un'ottima occasione per confrontare i prezzi della luce e scegliere la tariffa più bassa. Potrai così inoltrare la richiesta di cambio fornitore congiunta alla voltura. Per maggiori informazioni e per ricevere una consulenza gratuita sulle migliori offerte del mese contattaci al numero 010.848.01.61

Semplificati la vita, fai anche la voltura del gas con lo stesso fornitore. Avrai un unico interlocutore, un unico numero di telefono da contattare e potrai approfittare delle offerte DUAL (luce+gas).

Commenti