Come capire qual è il mio contatore nel condominio

Info contatori luce gasInfo contatori luce gas

Info Attivazione Contatore, Allaccio e Voltura luce e gas

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Visita il comparatore per confrontare le tariffe luce e gas o compila il form per essere ricontattato.

Spesso, durante un trasloco, capita di non sapere quale contatore di luce e gas è associato al proprio appartamento. Qui ti diamo alcuni consigli utili per capire come fare ad individuare l'impianto corretto.


trasloco

Se ti trasferisci in una casa indipendente, il problema sicuramente non si porrà, ma se traslochi in un condominio con vari appartamenti può capitare che tu non riesca ad individuare il tuo contatore della luce e del gas.

La prima cosa da verificare è se all'interno dell'abitazione sono attive oppure no le utenze di energia elettrica e metano, e poi verificare quali sono i contatori. Vediamo insieme come fare!

Come faccio a capire qual è il mio contatore?

Contatore della luce disattivato

Se nell'abitazione non c'è luce, puoi verificare nel quadro contatori qual è l'unico disattivato: se tutti i contatori sono attivi, tranne uno, allora quasi sicuramente quello sarà il tuo contatore della luce. Se ci sono diversi contatori chiusi, puoi provare a chiedere al proprietario dell'appartamento, o al precedente inquilino, se sa qual è il contatore associato alla tua nuova casa.

Puoi anche provare a verificare se nell'abitazione ti hanno lasciato delle vecchie bollette della luce: sulle fatture troverai il codice POD, che identifica il tuo contatore. A questo punto puoi schiacciare l'unico pulsante presente sui contatori finchè ti appare il codice POD o il numero cliente (che corrisponde agli ultimi 8 numeri del POD): se il codice sulla bolletta e quello sul contatore combaciano, vuol dire che hai trovato il contatore giusto.

Se non trovi vecchie fatture, nè hai la possibilità di contattare il proprietario di casa, puoi chiedere all'amministratore condominiale se conosce quale contatore è associato al tuo appartamento. Inoltre, a volte capita, che su ogni contatore c'è una targhetta adesiva con il nome della famiglia a cui appartiene o al numero di appartamento.

Può anche capitare che la levetta del contatore sia sollevata, ma non ci sia energia elettrica nell'abitazione: questo perchè probabilmente l'inquilino precedente ha lasciato delle morosità, cioè non ha pagato tutte le bollette della luce. Per sapere come riattivare un contatore chiuso per morosità, leggi il nostro articolo dedicato.

Contatore della luce attivo

Se ti accorgi che nell'appartamento è attiva l'energia elettrica, ma non sai quale contatore è quello giusto, puoi provare a staccare il contatore intanto che la luce è accesa: se nel momento in cui stacchi il contatore, la luce si spegne, vuol dire che hai trovato il contatore associato alla tua casa. Fai comunque molta attenzione, perchè può essere pericoloso, e ricordati anche di avvisare i vicini.

Un metodo più semplice e che non disturba i vicini, è quello di provare ad accendere più elettrodomestici contemporaneamente (ad esempio il forno e la lavatrice o la lavastoviglie e il phon) e far scattare il contatore: una volta che si è staccata la luce, verifica quale dei contatori ha la levetta abbassata. Quello sarà il tuo.

Contatore del gas attivo/ non attivo

Così come per la luce, anche per il metano puoi chiedere al precedente inquilino o al proprietario di casa qual è il tuo impianto. Nel caso in cui non sapessero aiutarti, puoi sempre rivolgerti all'amministratore condominiale.

Se non sai qual è il tuo impianto, puoi eventualmente chiedere al precedente inquilino una vecchia fattura, in modo da verificare il numero di matricola che trovi espresso in bolletta: se il numero coincide con la matricola stampata sul contatore del gas, allora quello sarà il tuo impianto.

Se il contatore è chiuso con un sigillo e tu non hai erogazione di gas in casa, ti puoi trovare davanti a due situazioni: il contatore può essere stato chiuso tramite regolare disdetta del precedente inquilino oppure piombato dal distributore per mancati pagamenti del precedente intestatario. Nel primo caso potrai procedere alla riattivazioen dell'impianto, contattando la società di vendita che preferisci; nel secondo invece, dovrai telefonare direttamente al fornitore che ha chiuso il contatore e chiedere una cessazione amministrativa. Nella maggior parte dei casi, se il contatore del gas è esterno all'abitazione, in caso di morosità si procederà al taglio della colonna.

Come riattivare un contatore di luce e gas

Una volta individuato il tuo contatore, attiva le utenze chiamando lo 010.848.01.61 e ti aiuteremo nella scelta del fornitore più adatto per le tue esigenze. Per poter fare la richiesta di subentro, tieni a portata di mano la seguente documentaione:

  • Dati anagrafici della persona che si vuole intestare le utenze
  • Indirizzo di fornitura
  • Codice POD o numero cliente del contatore della luce
  • Codice PDR o numero di matricola del contatore del gas
  • Potenza impegnata del contatore dell'energia elettrica
  • Utilizzo che farai del gas (cottura, acqua calda, riscaldamento)
  • RID bancario per la domiciliazione delle fatture
  • Email per la bolletta web

Una volta inoltrata la richiesta, entro al massimo 7 giorni lavorativi verrà attivato il contatore dell'energia elettrica, ed entro 12 giorni lavorativi quello del gas. I costi di attivazione variano in base al gestore scelto però, indicativamente, si aggirano tra i 30 e i 60€ più un eventuale deposito cauzionale, che spesso viene richiesto se il cliente sceglie il pagamento tramite bollettino postale e non l'addebito diretto sul conto corrente.

Come fare la voltura del contatore di luce e gas

voltura

Se i contatori della luce e del gas sono attivi, una volta che hai capito qual è il tuo impianto, devi richiedere al precedente inquilino l'ultima bolletta dell'energia elettrica e del metano. Da lì potrai ricavare tutti i dati che ti serviranno per fare richiesta di cambio nominativo.

Puoi chiamare il numero 010.848.01.61 e un nostro operatore ti aiuterà a gestire le pratiche e a scegliere quale offerta si avvicina di più alle tue esigenze e tipologia di consumo.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche