Per info su attivazione luce e gas

010.848.01.61 Richiamata gratuita

Tu sei qui

Dove si legge in bolletta la tariffa applicata della luce e del gas

Hai sottomano la bolletta della luce o del gas e non riesci a trovare il prezzo della tariffa applicata? Ecco dove trovare la tariffa che stiamo pagando con il fornitore attuale per un confronto con altre offerte.

Dove trovo la tariffa in bolletta?

Per cercare di risparmiare sulla bolletta della luce o del gas è essenziale capire quanto stiamo pagando attualmente. Nel corso degli anni la bolletta è stata semplificata rispetto a prima, tuttavia riuscire a trovare il prezzo che viene addebitato non è così facile.
Se hai sottoscritto il contratto diverso tempo fa ti consigliamo di verificare la tariffa poiché il mercato è in continuo aggiornamento.
Solo un'attenta analisi della bolletta ci permette di comprendere il prezzo applicato e l'eventuale risparmio con un'altra tariffa.
E' importante specificare che il prezzo di luce e gas delle offerte riguarda la spesa materia energia e gas.
Le altre voci presenti nella bolletta rimangono invariate da un fornitore all'altro poiché sono stabilite dall'Autorità (spesa per il trasporto e oneri di sistema) e dallo Stato (le imposte).

  • L'essenziale
  • Il prezzo della tariffa è sempre indicato in bolletta come costo medio unitario
  • Il costo medio unitario è composto da diverse componenti e dipende dal consumo
  • Per un confronto sul prezzo che stai pagando ora, prendi una bolletta sottomano e chiama lo 010.848.01.61 o fatti richiamare gratuitamente.

Dove trovare la tariffa di luce e gas nella bolletta?

La tariffa che paghiamo è contenuta nella prima voce della bolletta, ma nella sintesi vediamo solamente il totale, ossia il costo in euro. Questo valore non può essere preso come riferimento per un confronto con altre tariffe, poiché dipende dal consumo fatturato in quella bolletta.
Per maggiore chiarezza, l'Autorità ha stabilito che nella bolletta sia obbligatoriamente indicato anche il costo medio unitario.

Nella bolletta luce e gas è sempre indicato il costo medio unitario, in €/kWh.

Questo rappresenta il prezzo unitario, ossia il prezzo pagato per ogni kWh di consumo elettrico.
In realtà i costi unitari che troviamo in bolletta sono due:

  1. il costo medio unitario della bolletta
    Questa voce deriva dalla divisione del costo totale della bolletta per il consumo fatturato. Il valore comprende quindi tutti gli oneri della bolletta e anche le imposte, IVA e accise.
  2. il costo medio unitario della spesa per l'energia o gas
    Questo costo medio rappresenta il valore medio soltanto della prima voce, la spesa per l'energia, senza gli altri oneri aggiuntivi che si trovano in bolletta e senza le imposte.

Il costo medio unitario nella bolletta Enel

Il discorso sul prezzo di luce e gas che abbiamo sottoscritto purtroppo non termina qui, poiché la voce della spesa materia energia a sua volta comprende altre componenti, vediamo quali sono nel prossimo paragrafo.

Offerte luce e gas

010.848.01.61

Il prezzo di luce e gas nella spesa materia energia

All'interno della spesa per l'energia le componenti sono:

  • prezzo materia prima
    prezzo contrattuale di acquisto dell'energia e del gas
  • perdite di rete
    perdite naturali durante il trasporto dell'energia elettrica, pari al 10,4% del prezzo dell'energia per le utenze in bassa tensione
  • componenti di dispacciamento
    sia in parte fissa che in quota variabile, per l'equilibrio della rete tra la produzione di energia elettrica e la domanda richiesta
  • oneri di commercializzazione e vendita
    in parte fissa e variabile, costo per la gestione dei clienti

Alcune offerte di luce e gas indicano nel contratto solo il prezzo della materia prima, mentre altre includono anche gli altri oneri (offerte all inclusive). Ad esempio il prezzo del servizio di maggior tutela comprende la materia prima e le perdite di rete, calcolate sempre come il 10,4% del prezzo. La maggior parte delle offerte del mercato indica invece solamente il prezzo della materia prima chiamato anche corrispettivo energia.
Per confrontare il prezzo che stai pagando con una tariffa migliore contatta lo 010.848.01.61   o utilizza il servizio di richiamata gratuita, ed un nostro consulente ti aiuterà a calcolare il risparmio.

Cosa succede quando scade il prezzo e come si rinnova?

Le tariffe a prezzo bloccato propongono un prezzo fisso per la durata stabilita nel contratto, in genere per uno, due o tre anni. Alla scadenza del prezzo il cliente deve essere avvisato di eventuali cambiamenti della tariffa. Il prezzo quindi, se non si riceve alcuna comunicazione scritta da parte del fornitore, viene prorogato.
In alternativa, al termine della scadenza, il fornitore invia al cliente le nuove condizioni economiche e questo ha la possibilità di accettarle o meno. In ogni caso la fornitura non viene interrotta, poiché i contratti di luce e gas sono sempre a tempo indeterminato.

Come è composta la bolletta di luce e gas?

La struttura della bolletta di luce e gas è sempre la stessa e comprende diverse voci:

  • spesa materia energia o gas
  • spesa per il trasporto dell'energia e la gestione del contatore
  • spesa per gli oneri di sistema
  • totale imposte

Nella prima pagina della bolletta c'è una sintesi di queste macrovoci di spesa, calcolate in base al consumo realizzato nel periodo di fatturazione. Il prezzo dell'energia e del gas dell'offerta sottoscritta è solo una parte del totale della bolletta.
Questo prezzo è per l'acquisto della materia prima energia elettrica e gas, mentre le altre voci sono a copertura degli altri servizi connessi al funzionamento del sistema elettrico, a cui si aggiungono infine le imposte: accise e IVA.

La tariffa di luce e gas è inclusa all'interno della prima voce: la spesa materia energia.

Le altre componenti della bolletta hanno un peso notevole e non cambiano tra un gestore all'altro. Gli oneri per il trasporto e di sistema sono a loro volta composti da diverse voci, alcune fisse al mese ed altre variabili, in euro al chilowattora. E' importante sapere che queste voci sono sempre stabilite dalll'Autorità per l'energia e il gas e il fornitore non ha facoltà di modificarle.

Aggiornato il