Bolletta luce. Bilucaglia propone di "diminuire IVA al 5%"

aggiornato il
min di lettura
google news

Non restare indietro! 

Bolletta alta, migliori offerte a prezzo fisso e bonus bollette: segui Luce-gas.it su Telegram!

bolletta abbassamento iva

Pubblicato da Federica Scaramuzzi e revisionato da Marina Lanzone il 21 febbraio 2023  ||  ⏳ tempo di lettura 2 min.

I prezzi sono in calo e il caro energia sta rientrando: è il momento delle pianificazioni per il futuro e dell'attuazione di tutte le strategie possibili per alleviare, il più possibile, le tasche dei consumatori. A parlare in prima persona di accise, prezzi in forte calo e azioni necessarie da intraprendere sulle bollette, è il presidente dell'Osservatorio Ubroker sull'energia, Cristiano Bilucaglia, intervistato da il Giornale.it. 

Il presidente si è espresso in primis sull'importanza di puntare tutto sull'energia rinnovabile. Ha anche ricordato che all'interno della legge di bilancio 2023 sono presenti numerose misure contro il caro energia: tra queste vi è l'eliminazione degli oneri impropri e il rafforzamento del credito di imposta per una parte di consumatori. 

Ha inoltre proposto una riduzione diretta dell'IVA sulle bollette di energia elettrica. Una richiesta per nulla impossibile e di difficile applicazione dal momento che ciò viene già fatto per quanto riguarda il gas.

Nella legge di bilancio 2023 vi sono numerose e corpose misure contro il caro energia, dall'eliminazione degli oneri impropri al rafforzamento del credito di imposta per commercianti, ristoratori e imprese energivore. (…) Ridurre l'IVA al 5% (anche sull'energia elettrica, ndr) sarebbe un intervento risolutivo immediato e darebbe maggior respiro alle famiglie e alle imprese italiane da subito.

 
Presidente dell'Osservatorio Ubroker sull'energia Cristiano Bilucaglia

Ma lo sapevi che paghi l'IVA per ogni bolletta della luce? Conosci questa e altre voci all’interno della tua bolletta? Ti sei mai soffermato a leggerla con attenzione? Oggi proviamo a rispondere a qualche domanda a riguardo!  

Vuoi rimanere sempre aggiornato?Seguici su Google News per conoscere sempre tutte le ultime novità sul mondo dell'energia.

A quanto corrisponde l’IVA sull’energia elettrica? 

L'IVA, Imposta sul Valore Aggiunto, è una tassa che viene applicata sulla maggior parte dei beni e servizi in Italia. In particolare, per quanto riguarda la fattura di energia elettrica, l'aliquota IVA varia a seconda dell'uso dell'utenza.

Se hai sottoscritto un contratto di fornitura di luce per un'utenza domestica, l’IVA che ti verrà applicata sarà del 10%. Invece per tutte quelle utenze a uso non domestico (come per gli usi industriali ecc.) tale imposta sale al 22%. È importante sottolineare che l'IVA viene applicata non solo sui consumi e servizi, ma anche sulle accise. È importante notare che questa pratica non è solo italiana, ma viene applicata anche in altri paesi.

Lo stesso vale per la bolletta del gas?

Come già anticipato, no! Il gas beneficia già della riduzione dell'IVA al 5%, anche per il primo trimestre del 2023. Si tratta di una "norma temporanea" (come indicato dalla risoluzione numero 47/E del 6 settembre 2022 dell’Agenzia delle Entrate). Il disegno di legge numero 130 del 2021 ha introdotto la diminuzione dell'aliquota IVA per il gas metano usato per combustione per usi civili e industriali (applicata all’intero importo della fattura, anche ai servizi accessori e alla quota fissa). 

Da quali voci è composta la bolletta?

Risparmiare sull’utilizzo dell’energia elettrica e del gas farà sicuramente diminuire la bolletta, ma non basta! Il costo del consumo effettivo rappresenta solo una piccola parte dell’importo finale. Bisogna considerare alcune importanti voci, presenti sia nella bolletta della luce sia in quella del gas. 

Eccole qui elencate: 

  • Spesa per la materia prima energia. Questa voce corrisponde a quanto spendi in base ai consumi. A questa spesa, inoltre, si aggiungono alcuni costi fissi. 
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore. Sono cifre che riguardano i costi inerenti al trasporto e la manutenzione delle reti elettriche che permettono di distribuire l’energia nelle nostre case e i contatori. 
  • Oneri di sistema. È la quota per la copertura di attività di interesse generale per il sistema elettrico. Tale onere è pagato da tutti i clienti.
  • IVA e accise. Come precedentemente detto, l’IVA è applicata al costo complessivo del servizio, mentre l’accisa è gestita dall'Agenzia delle Dogane. 

Se sei interessato a conoscere nel dettaglio tutte le altre voci della bolletta luce e di quella gas, potresti trovare interessante la nostra guida sull'argomento.  

Ti potrebbe interessare anche