Nuovo obbligo Superbonus e Bonus edilizi dal 1 gennaio 2023

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

nuovo obbligo superbonus e bonus edilizi entro 1 gennaio 2023

Pubblicato da Carmela Maggio il 22/12/2022  ||  ⏳ tempo di lettura 2 min.

Un nuovo obbligo per il Superbonus e tutti i Bonus edilizi del 2023? Ebbene si, ma questa volta è verso le imprese, le quali dovranno avere dei requisiti diversi previsti fino ad ora. La misura prorogata per il nuovo anno ha subito delle modifiche importanti.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?Seguici su Google News per conoscere sempre tutte le ultime novità sul mondo dell'energia.

Nella Legge di Bilancio è stato introdotto un nuovo obbligo per il Superbonus e i Bonus edilizi dal 1 gennaio 2023. Si tratta di un ulteriore adempimento che può prolungare o rimuovere gli interventi previsti entro quella data, specie per i condomini.

Di questa parte del nuovo obbligo in vigore riferito all'uso delle agevolazioni fiscali sugli interventi di somme totali superiori a 516mila euro non si parla molto. In pratica, l'articolo 10-bis introduce l'obbligo di qualificazione per le imprese sugli appalti privati che possono beneficiare degli incentivi fiscali.

Quindi, dal primo gennaio fino al 30 giugno 2023, per ricevere gli incentivi fiscali, ossia, il Superbonus, l'Ecobonus, il Bonus casa, il Sismabonus, il fotovoltaico, le colonnine di ricarica, insomma, tutti i Bonus edilizi, occorre che le imprese devono avere dei requisiti specifici.

Tra cui: possesso di qualificazione SOA e documentazione di subappalto con attestazione di qualificazione SOA con uno degli enti previsti.

Approfondimento

Quando è obbligatoria l'attestazione SOA? Questa certificazione risulta obbligatoria per gli appalti pubblici o per i lavori di ricostruzione dei territori colpiti dal terremoto. Lo è anche per le gare d'appalto in cui si partecipa all'esecuzione di lavori pubblici di importo superiore ai 150mila euro. La qualificazione viene rilasciata da enti vigilati dall'Autorità Nazionale Anticorruzione. Infine, attesta la capacità dell'azienda sui lavori che esegue, in termini tecnici ed economici.

Le news aggiornate del mercato energia: