Nucleare e idrogeno per l’energia? I vantaggi

Creato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 14.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

energia idrogeno nucleare

Pubblicato da Carmela Maggio il 30/01/2023  ||  ⏳ tempo di lettura 2 min.

Esistono varie forme di energia: elettrica, meccanica, termica, potenziale, chimica e nucleare. Tra le soluzioni che ci possono aiutare ad arrivare all'obiettivo emissioni zero, curare il nostro pianeta e smettere di inquinare, rispettando l’ambiente e noi stessi, pare che l’energia nucleare e quella prodotta dall’idrogeno siano la risposta. Ecco perché puntare su queste due forme di energia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?Seguici su Google News per conoscere sempre tutte le ultime novità sul mondo dell'energia.

Perché puntare su idrogeno e nucleare per la produzione di energia?

Una soluzione per generare energia più "pulita" e conveniente in tutti gli aspetti per noi italiani potrebbe essere rappresentata sia dall’idrogeno e sia dal nucleare. Un tema che in Italia non è ancora ben affrontato, dato che si punta a tutt’altro. E se avessero una potenzialità mai vista prima?

"L’idrogeno per me sarà, nel medio periodo, la risposta vera. E penso che il nucleare nel lungo periodo sicuramente è una risposta. Ci sono delle tecnologie anche in Italia. C’è una società che sta sviluppando dei reattori piccolini, che addirittura riutilizzano le scorie dei reattori principali, quindi gli scarti delle centrali nucleari".

Fabrizio Di Amato, presidente di Maire Tecnimont, azienda attiva nel settore energetico e tecnologico. Dal sito: nicolaporro.it.

Sempre Di Amato precisa che il settore dell’energia in Italia è leader anche tutt’ora. Abbiamo, infatti, una storia alle spalle su questo specifico argomento:

"La storia industriale del dopoguerra nasce proprio dalle radici di queste aziende italiane. Quindi grazie a queste competenze, anche noi lo stiamo facendo, si possono sviluppare nuove tecnologie, soprattutto in linea con gli obiettivi che ci siamo dati in Europa con i problemi del clima".

Approfondiamo cosa sono l’energia nucleare e l’idrogeno.

Cos’è l’energia nucleare?

L’energia nucleare viene prodotta da due reazioni: fissione e fusione. Infatti, essa si libera durante l’unione o la divisione di nuclei atomici. Di conseguenza, delle piccole quantità di materia si trasformano in energia. Quando gli atomi si dividono e sono pesanti, l’energia si libera con la fissione nucleare. Diversamente, quando si uniscono due atomi leggeri, l’energia nucleare avviene tramite la fusione. Poi, viene convertita in energia termica oppure elettrica. Tra gli atomi pesanti vi è l’uranio e tra quelli leggeri il trizio e il deuterio (parenti dell’idrogeno).

Cos’è l’energia prodotta dall’idrogeno?

Combustibile con grande densità di energia, l’idrogeno non produce emissioni e potrebbe supportare il pianeta a livello di energia. L’idrogeno non è una vera e propria fonte di energia, ma un vettore energetico, che consente l'immagazzinamento dell'energia, che a sua volta viene erogata sotto forma di elettricità o combustione. 

Attraverso le sue molecole, brucia in modo simile al metano o il gas in un’atmosfera ricca di ossigeno, come quella terrestre. Enelgreenpower.com ha spiegato che l'idrogeno: "E' anche il propellente di cui si alimentano le reazioni di fusione nucleare con cui bruciano le stelle. È da questo straordinario elemento, dunque, che si origina l’energia rinnovabile che ogni giorno la Terra riceve dal Sole."

Usato con la combustione e combinato con l’ossigeno, produce energia elettrica ma anche acqua. Infatti, l’idrogeno verde ha delle caratteristiche risolutive per avere un mondo a zero emissioni di gas.

Le news aggiornate del mercato energia: