Detrazioni fotovoltaico rientrano nel Bonus Mobili: cosa sapere?

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

detrazioni fotovoltaico bonus mobili 2023

Pubblicato da Carmela Maggio e revisionato da Marina Lanzone il 27/02/2023  ||  ⏳ tempo di lettura 2 min.

Installare un impianto fotovoltaico rientrerebbe negli interventi agevolabili nel Bonus mobili, ossia l’agevolazione fiscale che consente di avere una detrazione Irpef del 50% per comprare elettrodomestici o mobili per scopi di arredamento.

L'Agenzia delle Entrate ha recentemente chiarito con una nota che rientrano anche i pannelli fotovoltaici, ma solo a due condizioni:

  • l’impianto che produce energia da fonte rinnovabile deve essere installato per usi domestici; 
  • deve essere destinato a chi vuole realizzare lavori di manutenzione straordinaria.

Come funziona quindi il Bonus Mobili? Cosa cambia nel 2023? 

Detrazione fotovoltaico nel Bonus mobili: cosa cambia?

"Si premette che l’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, in quanto basato sull’impiego di fonti rinnovabili di energia, rientra tra i lavori agevolabili con la detrazione del 50% (articolo 16-bis, lettera h del Tuir)".

Agenzia delle Entrate RivistaFiscoOggi

Con queste parole, l’Agenzia delle Entrate nella rivista online Fisco Oggi risponde alla domanda di un utente il 17 febbraio 2023, chiarendo che la detrazione sui lavori ed interventi effettuati per un impianto fotovoltaico rientra anche nel Bonus mobili (esattamente nella manutenzione straordinaria).

Vuoi rimanere sempre aggiornato?Iscriviti alla nostra Newsletter per conoscere sempre tutte le ultime novità sul mondo dell'energia e dei bonus.

I requisiti per ottenere il  Bonus Mobili

Precisamente, i due requisiti imprescindibili per poter beneficiare della detrazione sul fotovoltaico nel Bonus mobili sono:

  • la struttura dell’impianto che produce energia da fonte rinnovabile come il fotovoltaico (pannelli solari) deve essere installata per fronteggiare i bisogni energetici dell’abitazione, quindi per usi domestici, di illuminazione e di alimentazione di apparecchi elettrici;
  • i lavori devono essere configurati come manutenzione straordinaria dal Testo Unico Edilizia (art. 3, comma 1, lett. b).

Inoltre, questa agevolazione fiscale per l’anno 2023 consiste in una detrazione Irpef esattamente del 50% sull’importo massimo di 8.000 euro in riferimento alle spese sostenute per comprare mobili o grandi elettrodomestici. In merito a questi ultimi, sono ammessi elettrodomestici nuovi non inferiori alla classe:

  • A per i forni;
  • E per lavatrici, lavasciugatrici e lavastoviglie;
  • F per frigoriferi e congelatori.

Per quanto riguarda i mobili, per esempio è possibile detrarre la spesa per l'acquisto di: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, ecc.

Come beneficiare del Bonus mobili?

Ricordiamo infine che la detrazione si può ottenere attraverso la dichiarazione dei redditi con il modello 730 o Redditi persone fisiche, indicando le spese sostenute.

Il Bonus Mobili viene sempre accettato? Attenzione, perché la risposta è no! Un esempio? Quando la spesa per la ristrutturazione della casa è stata sostenuta da uno dei membri della famiglia, mentre la spesa per l’arredo da un altro componente: è proprio questo il caso tipico di rifiuto della domanda.

Le news aggiornate del mercato energia: