Costo gas scende ancora: ma la Cina può far alzare il prezzo

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

costo gas Europa Cina

Pubblicato da Carmela Maggio e revisionato da Marina Lanzone il 02/03/2023  ||  ⏳ tempo di lettura 2 min.

"Siamo a una grande riduzione dei prezzi del gas, stiamo parlando per gennaio e febbraio di un - 42% e - 28% sui prezzi 2022; lo stesso nell'elettrico siamo a un - 22% e - 24% sempre per gennaio e febbraio".

Marco BruseschiConfindustria Udine

Il Membro del Consiglio di Presidenza di Confindustria Udine, Marco Bruseschi, si è espresso chiaramente: il costo del gas pare stia continuando a scendere, al minimo dall'ormai lontano luglio 2021, portando risultati evidenti anche in bolletta. In generale il prezzo si sta assestando sotto i 50 euro a megawattora da diverse settimane sul TTF di Amsterdam, per merito del clima mite, degli stoccaggi quasi pieni e per la minore paura nei confronti della Russia.

Ma quindi la crisi energetica si può considerare finita? La risposta è no. Ci sarebbe ancora un solo ostacolo: non più la Russia, ma la Cina che potrebbe far alzare il prezzo del gas nuovamente. Ma cosa c’entra il paese dell’Asia Orientale? Scopriamolo insieme. 

Come può la Cina far aumentare il prezzo del gas?

La Cina è uno dei più grandi importatori di gas naturale al mondo. Infatti, ora ha acquistato dall'estero 90 milioni di tonnellate di Gnl circa. Proprio per questo con la fine delle politiche di contenimento del Coronavirus, potrebbe aumentare la domanda di gas naturale liquefatto (Gnl) e di conseguenza provocare una crescita del prezzo. E’ questo a preoccupare l’Ue molto più dei tagli della Russia. Ma da cosa deriva questo timore?  

Vuoi rimanere sempre aggiornato?Seguici su Google News per conoscere sempre tutte le ultime novità sul mondo dell'energia.

Perché l'UE teme l'incognita Cina?

Chi ha sollevato il dubbio accendendo la lampadina su questo focus è l’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA) che ha previsto che la situazione europea (e quindi anche italiana) potrebbe cambiare  se la domanda di Gnl dovesse aumentare in Cina.

Secondo le stime dell’Agenzia Internazionale dell'Energia, quest’anno la domanda interna di gas potrebbe aumentare del 10%. Se i prezzi dovessero continuare a scendere, la crescita della domanda cinese nei prossimi mesi potrebbe arrivare addirittura fino al 35%, mentre il consumo di gas dovrebbe aumentare del 7% nel corso dell’anno. Nel 2022, al contrario, il consumo mondiale di gas era sceso: anche in Asia nello stesso periodo la domanda del gas è diminuita del 2%, allineandosi alla crisi globale energetica. 

Questo nuovo scenario potrebbe incrementare il rischio di una nuova impennata dei prezzi. Il direttore dei mercati energetici e della sicurezza di IEA ha commentato in merito:

La Cina è la grande incognita del 2023. Se la domanda globale di gas naturale liquefatto tornerà ai livelli pre-crisi, questo non farà altro che intensificare la concorrenza sui mercati globali e inevitabilmente farà salire nuovamente i prezzi.

IEA ha stimato per l'UE un ritorno dei prezzi della scorsa estate fino a 300 euro a megawattora. 

Cosa propone intanto Confindustria Udine per tenere il prezzo del gas basso?

La Confederazione generale dell'industria italiana di Udine sostiene che la soluzione sia nel disaccoppiamento dei prezzi per ottenere costi calmierati in bolletta. Il disaccoppiamento potrebbe aiutare le aziende regionali poiché consiste nel dividere il prezzo dell'energia elettrica, compreso quello legato alle rinnovabili intermittenti, da quello del gas, dato che ora il costo del primo (energia in generale) è fortemente dipendente dal secondo (gas). Questo perché nel nostro Paese circa la metà dell'elettricità è ancora prodotta da centrali a gas per fornire quella continuità che al momento le rinnovabili non possono garantire.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Vuoi risparmiare sulle bollette tutto l'anno?

Scegli la migliore offerta per luce e gas che ti garantisca una convenienza tutto l'anno! Scopri le migliori offerte di Giugno 2024

Le news aggiornate del mercato energia: