Bandi idrogeno verde fondi PNRR: per chi, scadenza e importi

aggiornato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

idrogeno verde fondi PNRR

Pubblicato da Carmela Maggio e revisionato da Marina Lanzone il 20/02/2023  ||  ⏳ tempo di lettura 2 min.

Grazie ai fondi PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), cioè gli incentivi dell’UE nati come soluzione alla crisi pandemica e dell’energia, sono stati attuati i Bandi regionali rivolti alle imprese che vogliono realizzare impianti di idrogeno verde, prodotto da fonti rinnovabili (considerato un grande alleato per la decarbonizzazione) nelle aree industriali dismesse.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?Seguici su Google News per conoscere sempre tutte le ultime novità sul mondo dell'energia.

Le aziende possono così accelerare il processo di transizione energetica. Precisamente per l’attuazione dell’investimento 3.1 nel PNRR sono stati stanziati in totale 500 milioni di euro, di cui il 50% delle risorse (equivalente a 225 milioni) è stata riservata per le regioni del Mezzogiorno.

Ecco tutti i bandi regionali con la scadenza, i beneficiari e gli importi.

Idrogeno verde con fondi PNRR: ecco i bandi regionali

I beneficiari dell’agevolazione sono le aziende singole o congiunte di tutte le dimensioni, le quali possono ottenere contributi a fondo perduto per realizzare gli interventi riguardanti gli elettrolizzatori per la produzione di idrogeno verde e sostenibile nelle aree industriali dismesse. Di seguito, invece, i dettagli di tutti gli importi e le scadenze di ogni bando regionale per l’idrogeno verde con i fondi PNRR, ancora attivo.

  • Abruzzo, con scadenza l’11 marzo 2023: stanziati 25 milioni euro.
  • Basilicata, con scadenza il 24 febbraio 2023: risorse finanziate disponibili ammontano a 18,5 milioni di euro.
  • Campania, con scadenza il 28 febbraio 2023: assegnati 40 milioni di euro.
  • Emilia Romagna, con scadenza oggi 20 febbraio 2023: finanziati 19,5 milioni di euro.
  • Friuli Venezia Giulia, con scadenza il 24 febbraio 2023: da finanziare.
  • Lazio, con scadenza il 24 febbraio 2023: importi di 17 milioni di euro.
  • Liguria, con scadenza il 24 febbraio 2023: destinati 14 milioni di euro.
  • Lombardia, con scadenza il 23 febbraio 2023: risorse disponibili di 33,5 milioni di euro.
  • Marche, con scadenza il 2 marzo 2023: stanziati 14 milioni di euro.
  • Molise, con scadenza il 28 febbraio 2023: assegnati 16 milioni di euro.
  • Piemonte, con scadenza il 28 febbraio 2023: destinati 19,5 milioni di euro.
  • Puglia, con scadenza il 24 febbraio 2023, finanziati 40 milioni di euro.
  • Sardegna, con scadenza il 28 febbraio 2023, stanziati 28 milioni di euro.
  • Bolzano, con scadenza il 6 marzo 2023: stanziati 14 milioni di euro.
  • Trento, con scadenza il 27 febbraio 2023: stanziati 14 milioni di euro.
  • Umbria, con scadenza il 28 febbraio 2023: assegnati 14 milioni di euro.
  • Veneto, con scadenza il 28 febbraio 2023: assegnati 20 milioni di euro.

Di seguito, invece, elenchiamo i bandi appena scaduti

  • Calabria, scaduto il 10 febbraio 2023: importi finanziati del valore di 24.500.000 euro.
  • Sicilia, scaduto il 17 febbraio 2023: finanziati 40 milioni di euro.
  • Toscana, scaduto il 17 febbraio 2023: le risorse ammontano a 17,5 milioni di euro.
  • Valle D’Aosta, scaduto il 16 febbraio 2023: importo di 14.000.000 euro.

Scopri cos’è l’idrogeno verde e i suoi vantaggi

L’idrogeno verde si distingue dagli altri tipi di idrogeno perché è sostenibile, rispetto all’idrogeno grigio e blu. Infatti, è una variante pulita di energia prodotta da fonti rinnovabili che non genera inquinamento. Inoltre, l’idrogeno di tipo verde viene ottenuto dall’elettrolisi dell’acqua, utilizzando l'elettricità prodotta da fonti pulite e green, come per esempio:

Secondo Iren, un fornitore italiano di luce e gas, impegnato nel "EVERYWH2ERE", il progetto europeo a sostegno dell’idrogeno, questo vettore rappresenta:

(Da un lato, ndr) un’alternativa pulita, efficace e rinnovabile su cui porre le premesse per la ripartenza economica sostenibile post-pandemia e, dall’altro, è un vettore essenziale per l’attuazione della transizione ecologica a lungo termine.

Con questa iniziativa, Iren e le altre realtà che ne fanno parte puntano ad agevolare le città dell’Europa verso l’uso dell’idrogeno accessibile a tutti.

Infine, l’idrogeno rinnovabile, ossia quello verde, possiede proprietà con bassi impatti ambientali, consentendo di limitare l’aumento della temperatura globale, portandola sotto la soglia di 2°C, come prevedono gli obiettivi nell’Accordo di Parigi.

Le news aggiornate del mercato energia: