Batterie accumulo troppo costose, come risparmiare?

Creato il
min di lettura
confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 14.

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora le migliori tariffe o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico gratuito.

batterie fotovoltaico

Pubblicato da Federica Scaramuzzi il 24 gennaio 2023  ||  ⏳ tempo di lettura 2 min.

Sebbene la richiesta di implementare fonti di energia rinnovabile nelle nostre vite sembri aumentare sempre di più, ciò non corrisponde ad un abbassamento dei prezzi di componenti fondamentali per questi impianti: è il caso delle batterie di accumulo. Secondo il report di BloombergNEF, nel 2023 i prezzi delle batterie agli ioni di litio rimarranno elevati, a causa dei rincari registrati nel 2022. Questa è una delle tendenze principali per l'anno in corso nel mercato delle batterie di accumulo. Ma andiamo più nel dettaglio. 

Cosa sono le batterie di accumulo?

Le batterie di accumulo servono per immagazzinare l'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, come quella solare ed eolica, in modo che possa essere utilizzata quando necessaria, ad esempio quando le fonti rinnovabili non producono energia a sufficienza o quando c'è un picco di domanda. Inoltre, possono essere utilizzate per gestire la propria rete elettrica, migliorando la stabilità e l'affidabilità della fornitura di energia. 

Installare pannelli fotovoltaici senza batterie di accumulo fa risparmiare?

Installare pannelli fotovoltaici senza batterie di accumulo è possibile. In questo caso, l'energia prodotta dai pannelli fotovoltaici viene immessa direttamente nella rete elettrica e utilizzata dalla famiglia o dall'impresa che ha installato i pannelli. Durante le ore diurne in cui i pannelli producono energia in eccesso rispetto alle esigenze dell'edificio, l'energia viene immessa nella rete elettrica nazionale e rimborsata dal proprio fornitore di energia. Anche durante le ore notturne e in caso di copertura nuvolosa, l'edificio utilizza l'energia della rete elettrica nazionale. La risposta è quindi sì! Abbattendo il costo di acquisto delle batterie di accumulo è possibile risparmiare

Ci sono svantaggi se non si installano le batterie di accumulo?

Gli impianti fotovoltaici senza batteria di accumulo hanno alcuni svantaggi rispetto a quelli con batterie di accumulo. Ecco alcuni di essi:

  • non possono immagazzinare l'energia prodotta dai pannelli, quindi l'energia non utilizzata viene persa;
  • non possono fornire energia durante le ore notturne o quando il sole non è presente;
  • l'indipendenza dalla rete elettrica nazionale non è totale. 

Tuttavia l'assenza di batterie di accumulo potrebbe essere molto vantaggioso per tutte quelle abitazioni che godono di particolari condizioni climatiche. Un'abitazione sempre esposta a una quantità alta di energia solare può anche evitare di installare tali sistemi di stoccaggio di energia: ciò non vale per le abitazioni che, ad esempio, si trovano in particolari condizioni climatiche dove il sole manca per gran parte della giornata (se non addirittura dell'anno). In questi casi è fortemente consigliato l'acquisto di batterie di accumulo. Così come per quelle abitazioni che sorgono in posti isolati, per cui è molto difficile connettersi alla rete nazionale. 

Vuoi conoscere tutto sulle rinnovabili? Seguici sul canale Telegram di Selectra per rimanere aggiornato. News, Offerte, Sconti. Tutte le novità dal mercato luce e gas. Clicca qui per unirti al canale.

È più conveniente scegliere un impianto fotovoltaico da 3 kW, 4,5 kW oppure 6 kW?

La scelta tra un impianto fotovoltaico da 3 kW, 4,5 kW o 6 kW dipende dalle esigenze specifiche dell'utente. Ecco alcune cose da considerare.

  • Consumo di energia: Se l'utente ha un alto consumo di energia, un impianto più grande (da 6 kW) potrebbe essere più adatto per soddisfare le sue esigenze.
  • Spazio disponibile: Se lo spazio disponibile per installare i pannelli fotovoltaici è limitato, un impianto più piccolo (3 kW) potrebbe essere più adatto.
  • Costi: Un impianto più grande avrà un costo iniziale maggiore rispetto a un impianto più piccolo (3 kW), ma potrebbe generare un maggior risparmio sui costi energetici a lungo termine.
  • Fattibilità: Un impianto più grande potrebbe richiedere autorizzazioni o permessi supplementari, mentre un impianto più piccolo (3 kW) potrebbe essere più facile da installare.

In generale, è importante fare un'analisi dettagliata delle esigenze individuali per decidere quale dimensione di impianto fotovoltaico scegliere. Per puntare a un risparmio maggiore è possibile non solo rivedere le proprie abitudini di consumo (usando gli elettrodomestici più energivori durante le ore diurne, quando il sistema fotovoltaico è in funzione), ma calibrare l'acquisto di un impianto più piccolo. 

Le news aggiornate del mercato energia: