Arera azzera oneri generali in bolletta nei primi 3 mesi del 2023

aggiornato il
min di lettura
google news

Rimani aggiornato sulle novità del mercato energetico, offerte e promozioni!

Hai curiosità sulle news del mercato? Su Telegram rispondiamo a ogni tuo dubbio.

oneri generali sistema bolletta Arera

Pubblicato da Carmela Maggio il 12/12/2022  ||  ⏳ tempo di lettura 2 min.

Gli oneri generali di sistema saranno azzerati nel primo trimestre del 2023 nelle bollette: la manovra proviene dall'Arera. Nonostante vantaggi e svantaggi di questo provvedimento, la legge di Bilancio del prossimo anno prevede di annullare gli oneri generali di sistema nel campo dell'energia elettrica per i primi 3 mesi, ad opera dell'autorità che regolamenta energia reti e ambiente.

Quest'ultima cancellerà le aliquote applicate alle bollette, rispettivamente per le utenze domestiche classiche e quelle a bassa tensione. In particolare, il provvedimento è per gli utilizzi con potenza fino a 16,5 kW. Questa spesa è stata prima ridotta, mentre ora completamente azzerata.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?Seguici su Google News per conoscere sempre tutte le ultime novità sul mondo dell'energia.

Il documento ufficiale riporta testuali parole:

"L’articolo 3 dispone che l’ARERA provveda ad annullare, per il I trimestre 2023 le aliquote relative agli oneri generali di sistema elettrico applicate alle utenze domestiche e alle utenze non domestiche in bassa tensione, per altri usi, con potenza disponibile fino a 16,5 kW (comma 1). Per le finalità di cui sopra, un importo pari a 963 milioni di euro per l'anno 2023 è trasferito alla Cassa per i servizi energetici e ambientali-CSEA entro il 28 febbraio 2023 (comma 2)."

Cosa sono gli oneri generali di sistema nella bolletta?

Gli oneri di sistema sono dei costi fissi presenti nelle bolletta, che rappresentavano, prima di queste manovre, il 20% della bolletta luce e circa il 4% della bolletta gas. Si tratta di componenti sull'utenza domestica che finanziano scopi di interesse di tipo generale, come sostegno delle energie rinnovabili ed alla cogenerazione (ASOS) e ad altri oneri di sistema (ARIM) come oneri nucleari, agevolazioni per il sistema ferroviario e alle industrie energivore, ricerca di sistema e a sostegno del bonus famiglie con disagi economici.

Dal secondo trimestre del 2022, Mario Draghi con il decreto Salva Bollette ha deciso di sospendere il pagamento degli oneri di sistema nel tentativo di alleggerire il più possibile le bollette degli italiani.