Per info su attivazione luce e gas

010.848.01.61 Richiamata gratuita

Tu sei qui

Come risparmiare in bolletta luce

Risparmiare in bolletta è possibile, basta solo fare attenzione alle scelte che si decide di prendere. È importante sapere quali accorgimenti e consigli seguire per non sprecare energia elettrica inutilmente.

...

Risparmiare in bolletta luce

Adottare buone abitudini è un primo passo per avvicinarsi al risparmio energetico. Se vogliamo arrivare a fine mese  e risparmiare soldi, non dobbiamo solo soffermarci sui kWh che consumiamo mensilmente, ma anche sull'efficienza dei nostri elettrodomestici o alla manutenzione degli impianti. Nonché affidarsi all'offerta giusta quando si attiva un contatore di energia elettrica oppure valutare un cambio fornitore quando si sta pagando un prezzo della luce troppo alto.
In questo articolo trovi tutti i consigli utili di cui potresti aver bisogno per abbassare la bolletta.

Info risparmio

010.848.01.61

Prima di procedere alla lettura del nostro articolo, ti consigliamo il video dedicato ai 5 consigli su come risparmiare in bolletta luce:

 

Abbassare gli sprechi di consumo in casa

...

Non lasciare i dispositivi in stand-by!

Fattore importante per risparmiare in bolletta luce è ridurre al minimo gli sprechi. Quante volte hai lasciato vari dispositivi elettronici in stand by per molte ore? Questo è un errore da non fare, perchè lo stand by non solo surriscalda l'ambiente, ma provoca consumi altissimi di energia elettrica.

Ti consigliamo quindi di spegnere sempre gli elettrodomestici e i dispositivi elettronici, quando finisci di utilizzarli. Inoltre, lasciare gli elettronici sempre connessi alla rete elettrica potrebbe provocare uno sbalzo di tensione causato da un temporale, con il rischio quindi di fulminare l'apparecchio in questione.

Ricordati anche di spegnere sempre le luci quando non sei in casa e adottare ulteriori accorgimenti, come:

  1. impostare la lavatrice ad una temperatura inferiore a 60°;
  2. non posizionare il frigorifero vicino a fonti di calore;
  3. impostare la funzione "sleep" al televisore, in modo che si spenga in maniera automatica e non corri il rischio di addormentarti con l'apparecchio acceso.

Classe degli elettrodomestici

...

Ogni dettaglio può fare la differenza, anche la scelta degli elettrodomestici. Il nostro consiglio è quello di scegliere degli apparecchi con alta efficienza energetica, in modo da garantirti alte prestazioni, senza consumare eccessiva energia elettrica. Come fare ciò?

Prima di acquistare un elettrodomestico, verifica l'etichetta adesiva colorata, in cui sarà indicato quanto è efficiente quell'apparecchio. Per risparmiare energia elettrica è meglio acquistare elettrodomestici di classe A. Spesso quelli più efficienti costano di più, in quanto utilizzano tecnologie più moderne, però ti permettono di risparmiare in futuro sulle bollette della luce.

Efficienza energetica della casa

...

Lampadine a LED

Se si sono bruciate le lampadine e devi acquistarle nuove, il nostro consiglio è di affidarti sulle nuove tecnologie a LED: il costo inziale è leggermente maggiore rispetto alle lampadine normali, però ti garantiscono un risparmio notevole a fine mese. Inoltre è meglio comprare una lampadina grande, anzichè due piccole della stessa potenza, perchè ha la stessa efficienza ma consuma meno.

Ricorda anche di pulire sempre le lampadine, perchè la polvere può ridurre fino al 10% il loro potere di illuminazione. Se sei interessato ad attivare un'offerta di luce che ti offra anche un pacchetto di lampadine LED, contatta il numero 010.848.01.61.

Scegliere il fotovoltaico

Una delle alternative più impegnative è iniziare a produrre energia autonomamente. L'installazione di un impianto fotovoltaico può essere una soluzione per risparmiare e contribuire alla salvaguardia ambientale. Il costo iniziale è molto alto: sono circa 5 mila € (da cui vanno detratti però gli incentivi fiscali) per un impianto da 3 kW, che però si dovrebbe ammortizzare in meno di 10 anni. Non dimenticare però che puoi sempre richiedere il bonus fiscale per gli interventi di efficientamento energetico, meglio conosciute come Ecobonus.

Pompe di calore

Le pompe di calore sono dei macchinari che trasferiscono energia termica da un ambiente più freddo ad uno più caldo: fanno cioè il contrario di quanto non avvenga solitamente in natura. Con le pompe di calore è possibile sia riscaldare l'ambiente che raffreddarlo grazie allo sfruttamento di energie rinnovabili: quindi si possono usare tutto l'anno e garantiscono un importante risparmio. Inoltre, per l'installazione di questi tipi di impianto puoi usufruire di detrazioni fiscali del 65%.

La scelta del gestore

Quando si sceglie un’offerta per la fornitura di luce, il primo obiettivo è quello di risparmiare, senza però rinunciare ad un servizio di qualità: questo è possibile, ma è necessario capire bene quali sono le tue esigenze reali e la tipologia di consumo. Prima di affidarti ad un nuovo fornitore, ti consigliamo di prendere in considerazione i seguenti punti:

  1. Residente o non residente: per i clienti domestici dal1° gennaio 2017 sono state eliminate le tariffe D2 e D3 ed è stata introdotta un'unica tariffa TD per i servizi di rete. Questo cosa significa? Sia che si tratti di prima casa (contratto residente) che di seconda casa (contratto non residente) ti verrà comunque applicata la tariffa TD. Con la riforma, il costo non aumenta più in base al consumo, come accadeva precedentemente, però rimane comunque la differenza tra clienti residenti e non residenti. I residenti, infatti, pagano il costo in quota energia in €/kW, mentre i non residenti vanno incontro alla spesa non solo in quota energia, ma anche in quota fissa.
  2. Monoraria o bioraria: questo grande dilemma che sempre ci ronza in testa. È più vantaggiosa una tariffa monoraria o una bioraria? Dipende. Per fare la scelta giusta ti consigliamo di prendere in considerazione quanto segue: se trascorrete tutta la giornata in casa, sarà più vantaggiosa una tariffa monoraria perché vi garantisce lo stesso prezzo della luce 24 su 24; se passate tutta la giornata al lavoro e siete a casa solo il weekend, una tariffa bioraria ti permetterà di risparmiare nelle ore serali, la domenica e i festivi. Se sei interessato ad attivare un'offerta di energia elettrica, contatta il numero 010.848.01.61 e un operatore ti guiderà nella scelta migliore per te.
  3. Offerte con prezzo bloccato o indicizzato: le offerte di luce che puoi trovare sul mercato sono numerose, per questo è importante capire fin da subito quale tipo di tariffa si adatta meglio alla tua famiglia. Le offerte infatti possono avere il prezzo bloccato (per 12, 24 o 36 mesi dal momento dell’attivazione) oppure indicizzato, cioè variabile in base all’andamento del mercato (questo è ad esempio il caso del prezzo dell’energia elettrica nel Servizio di Maggior Tutela). Se preferisci rimanere al riparo da eventuali aumenti del prezzo della materia energia, ti consigliamo una tariffa a prezzo fisso, se invece preferisci seguire l’andamento del mercato energetico sarà meglio per te attivare un’offerta a prezzo indicizzato.
  4. Servizio clienti efficiente: questo è uno dei punti principali su cui soffermarci, perché la qualità del servizio è di fondamentale importanza. Affidati ad un gestore che possa essere contattato non solo tramite sportello sul territorio, ma che abbia anche un numero verde a cui rivolgerti in caso di necessità, un indirizzo email e un’area clienti riservata a cui accedere tramite App scaricabile da smartphone.
  5. Tariffe con domiciliazione bancaria e bolletta web: le offerte web sono famose per essere tra le più vantaggiose sul mercato, perché prevedono il pagamento delle fatture della luce tramite RID bancario e la ricezione tramite email. Questo sistema, oltre ad essere vantaggioso poiché ti permette di risparmiare i costi legati al bollettino postale (che sono di circa 12€ l’anno) è anche comodo perchè puoi gestire le tue utenze direttamente da casa, senza doverti recare agli uffici postali per il pagamento delle fatture. Altro vantaggio della bolletta web è che sei sempre sicuro di riceverla!

Regolare al meglio lo scaldabagno ed il condizionatore

Il consiglio finale che ti diamo per risparmiare nelle bollette dell'energia elettrica è di regolare nel modo corretto lo scaldabagno e il condizionatore, così da non consumare inutilmente energia elettrica.

La temperatura corretta a cui impostare il boiler è di  40°C per il periodo estivo 60°C nelle stagioni invernali; mentre il condizionatore va impostato ad una temperatura compresa tra i 20 e i 25°C, in modo da rinfrescare l'ambiente ma senza esagerare.

Proteggere la bolletta dalle variazioni dei prezzi all'ingrosso

Info risparmio in bolletta

010.848.01.61

Il prezzo pagato in bolletta è influenzato dall'incontro tra la domanda e l'offerta sui mercati. Ciò significa che può essere soggetto ad aumenti o a ribassi, prevedibili o meno.
E' possibile proteggere la bolletta dai rincari scegliendo un'offerta con il prezzo bloccato. Ecco riassunti i principali vantaggi e svantaggi delle tariffe a prezzo bloccato luce e gas:

  • Prezzo garantito e al riparo da aumenti
  • Previsione di spesa certa, calcolata sui consumi del cliente: ti consigliamo quindi di effettuare sempre l’autolettura
  • Non c’è la possibilità di usufruire dei ribassi del mercato energetico

Diversi fornitori propongono offerte con il prezzo della componente energia fisso in aggiunta ad altre agevolazioni, quali sconti sulle quote fisse o premi fedeltà. Il tutto sta nel saper scegliere la più adatta alle proprie esigenze di consumo oltre che di prezzo.
Contattando un nostro consulente al numero 010.848.01.61 otterrai una consulenza gratuita ed una guida imparziale per scegliere la migliore tariffa luce e metterti al riparo dai rincari della bolletta del prossimo autunno.

Aggiornato il