Accensione Riscaldamento 2020: Genova anticipa al 14 ottobre, Firenze l'1 novembre. Tutte le altre città

Accensione riscaldamenti Genova e Firenze 2020: orari, periodo di funzionamento, temperature previste.
Accensione riscaldamenti Genova e Firenze 2020: tutto su orari, periodo di funzionamento, temperature previste e altre info utili.

L’arrivo dei primi freddi e del brutto tempo porta con sé anche l’accensione dei riscaldamenti. Ecco le date di accensione per il 2020 di Genova e Firenze.


L’accensione del riscaldamento a Genova e Firenze per il 2020 sceglie due strade differenti. Sebbene entrambe le città facciano parte della zona climatica D, nel capoluogo ligure si è scelto di partire il 14 ottobre. In terra toscana, invece, l’avvio è previsto per il prossimo 1° novembre.

Tutte le date di accensione del riscaldamento in Italia Come di consueto, l’avvio del riscaldamento in Italia è diviso per fasce climatiche, cui corrisponde un diverso periodo temporale e differenti orari di funzionamento. Per scoprire nel dettaglio il calendario di accensione del riscaldamento centralizzato, puoi leggere il nostro speciale: “Accensione Riscaldamento (Centralizzato) 2020: tutte le Città e le Regioni”.

Accensione riscaldamento Genova e Firenze 2020: zona climatica D

In Italia, il calendario di accensione dei riscaldamenti viene regolato in base alle c.d. zone climatiche. Ce ne sono sei in tutto, identificate con le lettere dell’alfabeto A-F. Le diverse zone si differenziano tra di loro per l’aumento dei Gradi-Giorno (spesso abbreviati in “GG” o “g-g“). Si tratta di una unità di misura che segnala il clima medio di un Comune, indipendentemente dalla latitudine, dalla regione di appartenenza o da altri fattori geografici.

Scendendo nel dettaglio, Genova ha 1.435 GG, mentre Firenze ha 1.821 GG. Questi dati fanno rientrare le due importanti città nella fascia climatica D, che include tutti i Comuni compresi in un intervallo che va da 1.401 GG a 2.100 GG. La zona D prevede l’accensione dei termosifoni (sia quelli in alluminio che in ghisa) a partire dal 1° novembre di ogni anno, con spegnimento al 15 aprile. Le ore giornaliere di funzionamento, quelle in cui puoi usare le valvole termostatiche per regolare il calore, sono pari a 12. Un dato, questo, secondo come quantità solo a quello della fascia E (ferma a 14) e della fascia F (dove non sono previste limitazioni per tutto l’anno).

Oltre a Firenze e Genova, sono tante altre le città importanti che rientrano nella zona climatica D. Eccone alcune:

Accensione riscaldamento 2020 Zona D*: 1 novembre - 15 aprile (12 ore al giorno)
PROVINCE DELLA ZONA D
Genova (GE) La Spezia (SP)
Firenze (FI) Livorno (LI)
Roma Avellino (AV)
Siena (SI) Terni (TR)
Foggia (FG) Pescara (PE)
Vibo Valentia (VV) Matera (MT)

*La zona D include comuni appartenenti a un’ampia zona geografica, che va dal centro-nord fino al sud. Per leggere l’elenco completo delle città convolte, puoi consultare l'Allegato A del D.P.R. 412/1993..

La fascia climatica immediatamente più fredda, quella E, include invece città come Milano, Bergamo, Reggio Emilia e Rimini. Per saperne di più, puoi leggere il nostro approfondimento: “Accensione del Riscaldamento a Milano: quando è possibile? Le Date e l'Orario di accensione".

Accensione riscaldamento Genova 2020: l’anticipo al 14 ottobre

Il calendario di accensione riscaldamenti 2020 in Italia Genova non è l'unica città che accende i riscaldamenti a ottobre: anche Milano e alti importanti centri urbani avviano i riscaldamenti in questo periodo. Per approfondire le procedure di accensione dei riscaldamenti nei vari Comuni, leggi l'articolo: "Accensione Riscaldamento 2020: si parte il 15 Ottobre da Milano!"

Le normative nazionali in materia di accensione riscaldamento e fasce climatiche sono principalmente tre:

  • Il DPR n. 412/1993 (e successive modifiche);
  • La Legge n. 10/1991 (e successive modifiche);
  • Il DPR 74/2013.

A queste, però, vanno aggiunti anche provvedimenti di carattere più specifico, come:

  • Delibere delle assemblee condominiali;
  • Provvedimenti comunali.

Alle norme riguardanti il periodo di accensione degli impianti di riscaldamento, pertanto, possono derogare i sindaci in caso di condizioni meteorologiche avverse o altri eventi straordinari. E questo è quanto avvenuto proprio a Genova. Con un comunicato del 13 ottobre 2020 apparso sul sito ufficiale del Comune, è stato chiarito che quest’anno il periodo di funzionamento dei riscaldamenti è stato anticipato al 14 ottobre. I motivi di questa decisione si leggono nel comunicato:

“Prendendo atto che le misure correlate al contenimento del Covid-19 prevedono che i cittadini debbano trascorrere molto più tempo nelle proprie abitazioni, per garantire un adeguato livello di comfort e considerando che l’attuale situazione climatica non permette di assicurare il mantenimento di temperature confortevoli all’interno degli edifici, è stata emessa un’ordinanza del sindaco che autorizza l’accensione degli impianti di riscaldamento a servizio degli edifici siti nel territorio comunale per 18 giorni da domani, mercoledì 14 ottobre, per sei 6 ore giornaliere a regime normale (temperature negli ambienti: 20° con 2° di tolleranza).”

Comune di Genova, Impianti di riscaldamento, da domani 14 ottobre autorizzata l'accensione

Con un’ordinanza del sindaco Marco Bucci, allora, è stato stabilito che la data di accensione dei riscaldamenti a Genova non seguirà quanto previso dalla disciplina delle zone climatiche, anticipando di 18 giorni la data prestabilita. Anche l’orario di riscaldamento è stato modificato. Non 12 ore al giorno, come previsto dal 1° novembre, ma sei ore giornaliere.

Riscaldamento Firenze 2020: si inizia il 1° novembre

L’accensione del riscaldamento a Firenze nel 2020 segue le linee guida stabilite dai vari riferimenti normativi. Dal 1° novembre, sarà possibile accendere gli impianti termici in ambienti privati e pubblici per 12 ore al giorno. Nel caso di edifici adibiti ad attività artigianali, industriali e assimilabili, le temperature consigliate di riscaldamento si attestano su 18° gradi (più 2 di tolleranza). Per tutti gli altri edifici, si va sui 20° gradi (più 2 di tolleranza).

Accensione riscaldamento: come risparmiare in bolletta?

Le dritte giuste per risparmiare sul riscaldamento Se la spesa in bolletta è alta e sei in cerca di soluzioni per rimediare, leggi la nostra guida completa: “Come risparmiare sul riscaldamento domestico: elettrico e a gas”.

Con l’inizio dell’accensione dei riscaldamenti a Genova, Firenze e tante altre città italiane, il problema rimane uno solo: come risparmiare in bolletta? Nei mesi invernali può essere piuttosto complesso, ma le soluzioni non mancano. Gli interventi per l’aumento dell’efficienza energetica domestica possono beneficiare anche del Superbonus al 110%, che consente di migliorare gli edifici rendendoli più ecosostenibili ed efficienti.

E per ulteriori consigli e opportunità di risparmio, chiama lo 010 848 01 61, oppure fatti richiamare. Un esperto energia ti illustrerà le offerte più convenienti per la tua abitazione. Il servizio è totalmente gratuito.

aggiornato il