Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Impianto fotovoltaico da 3 kW: quanto produce?

tariffe edison gas

Ricevi un Preventivo Gratuito per l'Installazione del Fotovoltaico

Compila il form per ricevere un preventivo dai migliori fornitori di pannelli fotovoltaici.

Hai installato o vuoi installare un impianto fotovoltaico da 3kW? Ecco quanta energia elettrica produce un impianto di questa tipologia e le sue caratteristiche.

Quanto produce un impianto da 3kW?

L'impianto fotovoltaico è in grado di produrre energia elettrica sfruttando l'energia che proviene dal sole.
Un impianto da 3 kW di picco in genere è sufficiente per l'autoconsumo in una singola abitazione.
Ma quanta energia elettrica viene prodotta al giorno mediamente?
Il solare, così come le altre fonti di energia rinnovabili, sono intermittenti e non prevedibili poiché dipendono da condizioni esterne che non possiamo regolare.
La produzione dipende dalle condizioni meteorologiche, tuttavia è possibile effettuare una stima abbastanza attendibile sulla produzione media giornaliera in un dato comune.


Un impianto fotovoltaico da 3 kW di picco di potenza

Prima di tutto è necessario capire la differenza tra kilowatt (kW) e kilowattora (kWh), due grandezze completamente diverse. La prima, il kW rappresenta la potenza, mentre il kWh esprime un'energia, ossia la potenza erogata nel tempo. Con i kWh possiamo misurare quindi l'energia elettrica prodotta per un certo periodo di tempo.
La potenza del contatore dell'energia elettrica domestico da 3 kW indica il limite massimo che possiamo prelevare dalla rete. La potenza del contatore non ha nulla a che fare con l'impianto fotovoltaico che rimane indipendente dal contatore. Per l'installazione di un nuovo contatore della luce dovrai fare la richiesta per un allacciamento, se invece si tratta di una riattivazione l'operazione da fare è un subentro, per maggiori info chiama lo 010.848.01.61  .
Nel fotovoltaico i 3 kW, a volte indicati anche come kWp (kW di picco), esprimono la potenza massima che possono erogare i pannelli. La potenza prodotta dai pannelli non è costante nel tempo, bensì dipende da numerose variabili.
Il kW di picco di un impianto corrisponde alla potenza nominale erogata in condizioni ottimali:

  • con un irraggiamento solare di 1000 Watt/mq
  • una temperatura delle celle pari a 25°C
  • con il sole perfettamente perpendicolare alla superficie dei pannelli

Nella realtà queste condizioni non si verificano quasi mai, per cui la potenza realmente prodotta dai pannelli varia continuamente nel tempo. Nel corso di una giornata la potenza avrà una curva a campana e sarà più o meno irregolare in base alla nuvolosità.
Il dimensionamento dell'impianto deve essere effettuato da un tecnico specializzato e deve tener conto delle esigenze personali e delle variabili tecniche, come lo spazio disponibile per l'installazione ecc.

I fattori che incidono sulla produzione di energia da fotovoltaico

Come è facile immaginare la produzione di elettricità di un impianto dipende da molti fattori, i principali sono:

  • la zona geografica dove si trova la casa
  • la stagione dell'anno
  • l'irraggiamento solare e le condizioni meteorologiche
  • l'inclinazione dei pannelli rispetto all'orizzontale
  • l'orientamento dei pannelli rispetto al sud
  • il tipo di impianto e il suo rendimento

Il primo fattore da considerare è sicuramente il luogo di installazione, un impianto installato nel Sud d'Italia ha un rendimento medio più elevato rispetto ad un impianto con le stesse caratteristiche situato al Nord. Per ciascuna località esiste un valore statistico, che, in base alla radiazione solare di quella zona, esprime quanti kWh saranno prodotti mediamente in un anno per ogni kW di potenza installata.

D'altra parte una temperatura elevata eccessiva è controproducente per la produzione di energia. Quando la temperatura di funzionamento è alta, le celle fotovoltaiche si surriscaldano e producono meno energia.
Nelle caratteristiche tecniche di ogni pannello è indicato il coefficiente di temperatura. Se ad esempio il coefficiente è 0,4, questo significa che ogni grado in più, rispetto alle condizioni standard fissate a 25°C, diminuisce le prestazioni delle celle dello 0,4%.
Le caratteristiche tecniche dell'impianto, come la prestazione dei pannelli e l'efficienza dell'inverter, possono influire notevolmente sulla produzione.

Un altro elemento è la stagione dell'anno, in una giornata assolata primaverile la produzione è più alta rispetto ad un giorno buio e piovoso d'inverno. L'altezza massima del sole all'orizzonte è molto diversa tra le stagioni, l'angolo di inclinazione massimo in estate è oltre il triplo di quello che abbiamo in inverno. Per ogni comune è indicata la radiazione media giornaliera e mensile in kWh al metro quadro.
In genere per calcolare le stime di produzione si tiene conto delle medie annuali del comune dove viene installato l'impianto.
Per informazioni sulle offerte di energia elettrica e gas chiama lo 010.848.01.61  ed un nostro consulente ti aiuterà nella scelta della tariffa più adatta alle tue esigenze.

La produzione di energia di un impianto fotovoltaico da 3 kW

Come anticipato, la produzione di energia elettrica dipende da molti elementi ed è necessario un preciso calcolo per un singolo impianto.
Nonostante tutte le variabili da considerare, possiamo comunque effettuare una stima della produzione media, con dati empirici e statistici.
L'elettricità prodotta dall'impianto può essere consumata direttamente, immessa nella rete nazionale oppure immagazzinata con delle apposite batterie di accumulo.
Nella tabella sono indicati dei valori medi per la radiazione solare annua su superficie orizzontale.

Dati medi di radiazione solare e produzione annua per kWp
regione Lombardia Lazio Sicilia
Radiazione solare annua (kWh/m2) 1252 1467 1724
Produzione annua per kilowatt picco (kWh/kWp) 932 1087 1266