Impianto Fotovoltaico: Costo, Pannello con Accumulo, offerte

tariffe edison gas

Ricevi un Preventivo Gratuito per l'Installazione del Fotovoltaico

Compila il form per ricevere un preventivo dai migliori fornitori di pannelli fotovoltaici.

L'installazione di pannelli solari è un investimento ammortizzabile in tempi brevi. In più, il fotovoltaico migliora l'efficienza energetica della casa, garantendoti un risparmio economico e l'aumento del valore del tuo immobile.

offerte

Tutto su prezzi, installazione ed offerte

Molti fornitori di luce e gas hanno ampliato il portafogli offerte, includendo servizi di installazione e manutenzione di pannelli solari. Vediamo insieme i dettagli delle offerte, dall'installazione, agli incentivi fino al prezzo del fotovoltaico chiavi in mano.

Kit fotovoltaico: un mercato in crescita

I pannelli solari sono una valida alternativa all'utilizzo delle fonti energetiche più comuni nonché dannose per l'ambiente. Infatti, l'impiego di energie rinnovabili non è solo una best practice per diminuire l'uso dei combustibili fossili, ma anche e soprattutto un modo per abbassare la bolletta dell'energia elettrica. Motivo per cui molti fornitori prevedono offerte per l'installazione domestica del fotovoltaico, seguendo il cliente in tutte le fasi di realizzazione dell'impianto.

offerte pannelli solari

Come scegliere l'impianto fotovoltaico

Perché installare un impianto fotovoltaico domestico?

Un impianto fotovoltaico consente di produrre l'energia elettrica dal sole. L'elettricità prodotta può essere utilizzata direttamente, in questo caso si parla di autoconsumo, mentre quella prodotta in eccesso può essere venduta ed immessa nuovamente nella rete di distribuzone. Consumando l'energia elettrica autoprodotta, la quantità prelevata dalla rete e dunque il consumo elettrico sarà inferiore garantendo la riduzione della spesa in bolletta.

Prezzi impianto fotovoltaico per la casa

Il prezzo dei pannelli solari non sarà l'unico costo da considerare. Tieni presente che oltre all'acquisto delle componenti ci sarà il costo di progettazione, trasporto ed installazione. Motivo per cui molte delle offerte prevedono un'installazione chiavi in mano. Cosa significa? Che il prezzo include tutte le prestazioni necessarie affinché l'opera sia pronta all'uso da parte del cliente. 
Ovviamente il costo dei pannelli fotovoltaici varia a seconda della grandezza della casa e rispetto alla potenza desiderata.

Costi di un impianto fotovoltaico
Nucleo familiare Potenza impianto Prezzi indicativi chiavi in mano
Da 2 a tre persone 3 kW 6500 - 8500 €
Da 3 a 4 persone 6 kW 9000 - 12000 €
Da 4 a 6 persone 9 kW 10.000 - 18.000 €

Va però ricordata l'esistenza delle detrazioni fiscali sull'acquisto di un impianto fotovoltaico che dà la possibilità di detrarre dalla dichiarazione dei redditi il 50% delle spese d'installazione. La spesa detraibile riguarda sia i materiali che le spese sostenute per la manodopera. 

 

Come installare un impianto fotovoltaico

Il fotovoltaico ci permette di sfruttare l'energia solare e di convertirla in energia elettrica.
L'impianto fotovoltaico è composto dai moduli fotovoltaici, che captano la radiazione solare, dall'inverter, che converte l'energia da continua in alternata per poterla usare in casa, dal quadro di controllo e dai sistemi di monitoraggio.
Il dimensionamento dell'impianto deve essere effettuato da un tecnico esperto del settore.
Ad oggi gli impianti connessi alle utenze domestiche sono volti a coprire il fabbisogno dell'utenza stessa. In genere la potenza per le installazioni domestiche è di 3 kW oppure 6 kW. La potenza, a volte indicata in kWp, kW di picco, esprime la potenza massima che possono erogare i pannelli.

  • I principali vantaggi di un impianto fotovoltaico sono:
  • L'autoproduzione di energia elettrica
    La corrente viene prodotta in sede, con un risparmio sui costi di trasporto
  • Il risparmio nella bolletta della luce
    il consumo elettrico prelevato dalla rete e quindi il consumo fatturato nella bolletta della luce sarà inferiore
  • La sostenibilità ambientale
    l'energia solare è una fonte rinnovabile

Quali sono le offerte per il fotovoltaico domestico?

Il servizio chiavi in mano per l'installazione dell'impianto fotovoltaico, prevede:

  • progettazione impianto; 
  • installazione dei pannelli solari
  • la gestione della pratica di connessione, per allacciare e connettere l'impianto alla rete elettrica di distribuzione
  • assistenza per le pratiche autorizzative
  • la richiesta per le agevolazioni: l'incentivo scambio sul posto o della detrazione fiscale per ristrutturazione edilizia

La fornitura dell'impianto è completa, dai pannelli fotovoltaici all'inverter, dal quadro fino ai cavi ed ai connettori. In abbinamento all'impianto fotovoltaico è possibile aggiungere delle batterie per immagazzinare l'energia ed usarla in un secondo momento (vedi paragrafo fotovoltaico con accumulo). Inoltre l'impianto beneficia sempre di un'apposita garanzia dei prodotti e dei componenti elettrici.

Il fotovoltaico con Enel Energia, ENGIE, Iren

Enel X Fotovoltaico

Enel X, la società del gruppo Enel per le offerte dedicate agli impianti fotovoltaici, caldaie e climatizzatori, propone due tipologie di offerta.

  1. Fotovoltaico Offerta Premium
    L'offerta di Enel X prevede un impianto fotovoltaico da 3 kW  a 6.500€ iva inclusa. 
  2. Fotovoltaico Offerta Start:
    L'offerta di Enel X prevede un impianto fotovoltaico da 3 kW a 5.500€ iva inclusa. L'offerta Start nasce per offrire soluzioni con elevati standard a prezzi vantaggiosi.

Fotovoltaico con ENGIE

ENGIE propone un approccio al fotovoltaico innovativo e digitale. Grazie alla progettazione in remoto con tecnologia satellitare, il cliente può rapidamente ottenere, gratis e senza bisogno di sopralluoghi preliminari, tre diversi progetti realizzati su misura per il proprio tetto, corredati di tutte le informazioni tecniche ed economiche necessarie per effettuare la scelta migliore. ENGIE utilizza le migliori marche sul mercato e garantisce una completa assistenza post vendita, incluso un sistema di monitoraggio dell'energia prodotta. 

Tutte le soluzioni proposte da Engie sono progettate su misura e con l'intento di ottimizzare il rapporto qualità/prezzo: un impianto da 3kW viene generalemente proposto a partire da 5.500€ (iva inclusa). 

  Offerta Contatti
fotovoltaico engie

Fotovoltaico per la casa

  • Un impianto standard da 3 kW a meno di 5.500 € iva inclusa
  • Finanziamento fino a 10 anni a tassi competitivi
  • Avanzato sistema di monitoraggio dell'impianto
Maggiori info»
Scopri di più

Fotovoltaico con Iren

Iren Energia Solare è l'offerta Iren che porta la tua casa verso un futuro sostenibile grazie ai pannelli fotovoltaici con accumulatori e inverter, che permettono di gestire al meglio l’energia e risparmiare in bolletta. L'offerta include sopralluogo e progettazione, gestione degli adempimenti amministrativi e burocratici, assistenza per accesso al finanziamento ed alle detrazioni fiscali, assistenza post vendita e garanzia su tutta la componentistica.

Confronta le varie offerte di energia elettrica dei fornitori, con il filtro puoi selezionare quelle con energia proveniente da fonte rinnovabile.

Un impianto fotovoltaico domestico con batterie di accumulo

Un impianto fotovoltaico consente di produrre energia elettrica attraverso la radiazione solare. I moduli fotovoltaici convertono l'energia solare in corrente elettrica solo durante il giorno. In realtà il consumo di energia spesso avviene proprio nelle ore serali e notturne, quando non c'è l'irraggiamento del sole.
L'energia prodotta può essere utilizzata immediatamente oppure può essere immessa nella rete elettrica nazionale. Un'altra opzione è quella di immagazzinare l'energia in sistemi di accumulo, ossia batterie ricaricabili, per poi utilizzarla quando necessario.

Ai tempi del conto energia, il vecchio sistema di agevolazione, tutta la produzione era incentivata e l'immissione di energia elettrica in rete veniva pagata generosamente. Al giorno d'oggi non è più così e l'impianto fotovoltaico si deve dimensionare in base ai propri consumi. L'eccedenza di produzione immessa in rete viene ancora retribuita ma queste entrate sarebbero tassate e il gioco non è più così conveniente come prima.
Per evitare di immettere energia in rete possiamo pensare di installare apposite batterie di accumulo.

Il sistema di accumulo per l'impianto fotovoltaico: integrato o esterno?

inverter

Inverter con accumulo

Sul mercato esistono diverse soluzioni tecniche per il sistema di accumulo dell'energia. La differenza principale è tra queste due opzioni:

  1. Inverter con batteria integrata
    Una sola scatola contiene l'inverter (dispositivo necessario a trasformare la corrente da continua in alternata) e una batteria al litio integrata. Il sistema è compatto con un minimo ingombro e facile da installare.
  2. Sistema componibile con batterie esterne
    Il sistema di accumulo è esterno e collegato al fotovoltaico, c'è la possibilità di scegliere tra differenti tecnologie e capacità di accumulo.
    In questo secondo caso c'è quindi maggiore flessibilità per la configurazione e il dimensionamento potrà essere più preciso in base al profilo dei consumi del cliente.

Il sistema componibile, se ben configurato, può comportare un risparmio più consistente rispetto al primo. Per il progetto dell'impianto componibile sarà necesssario affidarsi ad un tecnico più competente rispetto alla soluzione all-in-one.

Convengono le batterie al piombo o al lito per l'accumulo di un impianto fotovoltaico?

Le batterie al piombo sono più economiche e più ingombranti rispetto a quelle al litio. Fino a qualche tempo fa era necessario uno studio e in alcuni casi era più conveniente utilizzare le batterie al piombo.
Attualmente la differenza di prezzo tra le due tipologie è diminuita di molto e si preferiscono quasi sempre quelle al litio. Il costo di una batteria al piombo-gel è del 30% in meno rispetto ad una soluzione al litio di uguali prestazioni.
Una batteria al piombo inoltre è più soggetta ad incidenti di percorso che ne limitano l'efficienza e quindi la manutenzione potrebbe essere più costosa. Anche la garanzia del prodotto al piombo è di circa 2-3 anni rispetto ad una media di 5-10 anni per quelle al litio, più affidabili.

I vantaggi di un impianto fotovoltaico con accumulo

Affiancare al fotovoltaico un sistema di accumulo sicuramente aumenta i costi di investimento. Tuttavia il beneficio economico che ne consegue spesso comporta un tempo di ritorno dell'investimento in tempi accettabili, anche di 5 anni.
Naturalmente i fattori da considerare per il rientro della spesa sono molti e bisogna valutare caso per caso la convenienza effettiva.
Le batterie di accumulo ad esempio dovranno essere dimensionate in base ai consumi elettrici: coloro che hanno consumi più bassi possono acquistare un accumulo più piccolo con una spesa inferiore.
Per attivare il contatore della luce con un'offerta conveniente con consumi bassi chiama lo 010.848.01.61 costo chiamata nazionale,   o fatti richiamare gratuitamente.

  • I principali vantaggi di un impianto fotovoltaico con accumulo sono:
  • Il consumo di kWh in bolletta diminuisce
    Una volta installato il fotovoltaico la spesa per la bolletta sarà minima, ma non pari a zero. Ci sono comunque delle spese fisse che vengono addebitate anche se il consumo è nullo.
  • Il prezzo dei sistemi di accumulo è in calo
    Il costo delle batterie è sceso molto negli ultimi anni, grazie anche all'industria delle auto elettriche che tende a sviluppare auto più efficienti e a basso costo.
  • L'installazione del fotovoltaico domestico gode del bonus al 50%
    Prorogato per tutto il 2018 la detrazione al 50% per le ristrutturazioni include anche il fotovoltaico domestico.

Quando conviene l'impianto fotovoltaico con accumulo?

L'impianto fotovoltaico domestico dovrà essere pensato in base ai consumi elettrici dell'utente. La taglia di un impianto in genere varia tra i 2 e i 6 kWp, anche se in alcuni casi può essere anche superiore.
In generale la convenienza di un fotovoltaico avviene quando riusciamo a massimizzare l'autoconsumo. Il risparmio economico è più elevato per coloro che consumano più elettricità prodotta sul posto. Un consiglio è quello di spostare il più possibile i consumi elettrici nelle ore diurne quando funziona il nostro impianto.

Per attivare il contatore della luceChiama lo 010.848.01.61 costo chiamata nazionale,   o fatti richiamare gratuitamente.

Elettrodomestici gestibili come lavastoviglie, lavatrici e asciugatrici possono essere avviate durante il giorno oppure possono essere programmate per l'avvio (una funzione che ormai hanno tutti gli apparecchi moderni).
Per questo motivo chi sceglie di adottare un impianto fotovoltaico in genere opta per l'acquisto di apparecchiature elettriche come:

Detto questo se la percentuale di autoconsumo è molto elevata senza l'accumulo, l'installazione delle batterie non risulta così conveniente.

Il sistema di batterie è utile quando l'utente ha comunque una percentuale dei suoi consumi la sera o la notte: in questo caso il beneficio dell'accumulo è fruttifero. I processi di ottimizzazione e miglioramento di un impianto prende il nome di Revamping Fotovoltaico.

Quant'è il risparmio di un impianto fotovoltaico con accumulo

Il risparmio del fotovoltaico con accumulo deriva dal fatto che il consumo prelevato dalla rete elettrica nazionale sarà minimo. Sull'energia prodotta da noi in loco non si paga né la spesa per il trasporto né gli oneri di sistema che gravano sulla bolletta dell'elettricità proveniente dalla rete. Questi oneri sono stabiliti dall'Autorità per l'energia e il gas e non cambiano da un fornitore all'altro.

Gli oneri di trasporto e di sistema arrivano a pesare per oltre il 50% del prezzo in euro al chilowattora che gli utenti pagano in bolletta.

Inoltre sui kwh che preleviamo dalla rete siamo tutti obbligati a pagare le imposte sull'energia elettrica: l'accisa e l'IVA.

Il fotovoltaico con accumulo per impianti stand-alone

Un impianto stand-alone è isolato dalla rete elettrica. Questa è la situazione di case costruite in montagna oppure lontano da zone abitate. Quando un'abitazione non è collegata alla rete elettrica il sistema di accumulo è indispensabile per poter utilizzare la corrente quando il fotovoltaico non riesce a produrre elettricità.
Un impianto del genere, chiamato anche off-grid, è completamente indipendente dalla rete e dai fornitori del mercato. L'utente quindi non riceve e non paga alcuna bolletta della luce.

Gli incentivi per il fotovoltaico per quest'anno

Durante il corso degli anni gli incentivi dedicati al fotovoltaico sono stati modificati per adeguarsi in base all'andamento del mercato. Il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) è la società che si occupa della gestione degli incentivi destinati alle fonti rinnovabili.
L'incentivo più famoso era il Conto Energia, a cui è stato possibile accedervi fino al 2013.
Attualmente le agevolazioni principali per gli impianti di piccola taglia sono due:

  1. la detrazione fiscale al 50%
  2. lo scambio sul posto

La detrazione fiscale al 50% per gli impianti fotovoltaici 2018

Il bonus casa per le ristrutturazioni consente la detrazione al 50% della spesa effettuata sia per l'acquisto sia per l'installazione dell'impianto fotovoltaico per usi domestici.
L'agevolazione è stata prorogata per tutto il 2018 sempre al 50% e consiste in una detrazione dall'Irpef spalmata per 10 anni.
La metà dell'investimento effettuato viene quindi restituito in 10 rate uguali, scalandolo dalle imposte.

Lo scambio sul posto per il fotovoltaico

Con lo strumento dello scambio sul posto si valorizza l'energia elettrica prodotta in eccesso che viene immessa in rete. Questa agevolazione è riservata agli utenti che hanno il consumo elettrico e la produzione di energia sottesi ad un unico punto di connessione.
A valle del contatore tradizionale, che tutti abbiamo nelle nostre case, viene installato un contatore bidirezionale.
Questo consente di misurare:

  • i kWh prodotti dal fotovoltaico non consumati dall'utenza e quindi immessi in rete
  • i kWh prelevati dalla rete esterna quando l'impianto non produce energia

Per il consumo prelevato dalla rete il cliente riceve la classica bolletta dal fornitore da lui scelto.
Per l'energia immessa invece il cliente riceve un contributo economico dal GSE, a titolo di "rimborso" delle bollette pagate. L'importo del rimborso è stabilito con una formula in base al Prezzo Unico Nazionale, il PUN di riferimento del mercato in Italia. Il cliente riceve il contributo su base semestrale con un conguaglio su base annuale.

Come funziona un impianto fotovoltaico connesso alla rete?

Un impianto fotovoltaico per un'utenza domestica produce energia elettrica che può essere consumata direttamente (autoconsumo) oppure immessa nella rete di distribuzione nazionale.
La casa rimane comunque sempre connessa alla rete in modo tale da avere elettricità anche quando l'impianto non produce, come ad esempio di notte.
Quando non è possibile l'allaccio alla rete, perché l'utenza è isolata, sarà necessario prevedere un impianto di accumulo con delle batterie per poter immagazzinare l'energia prodotta durante il giorno da utilizzare di notte. Questa tipologia di impianti, chiamata stand alone oppure off grid, è indipendente dalla rete.

fotovoltaico

Schema di un impianto fotovoltaico connesso alla rete

La produzione di elettricità dal fotovoltaico dipende da diversi elementi, i principali sono:

  • il comune dove si trova la casa
  • l'irraggiamento solare e le condizioni meteo
  • la tipologia e la potenza dell'impianto
  • l'orientamento dei moduli rispetto al sud