Trader Energia Elettrica: chi sono e cosa fanno?

confronto luce e gasconfronto luce gas

Confronta e risparmia oltre 200€ su Luce e Gas, è Gratis!

Confronta ora le migliori offerte del mercato o, se preferisci, parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Trader del Mercato Elettrico: Chi sono?
Come intervengono i Trader nel mercato dell'energia in Italia?

I Trader dell'energia sono tutti quei soggetti che, all'interno del mercato energetico, comprano, vendono o scambiano energia elettrica per colmare le richieste del mercato stesso, in continua mutazione.


Attraverso lo scambio e la compravendita di energia, i trader riescono a gestire e soddisfare l'intera richiesta energetica del mercato nazionale, aggiornata costantemente, 24 ore su 24, 365 giorni l'anno.

Cosa fanno e chi sono i Trader Energia?

Significato Trader Energia: definiamo trader energetico una entità (privata o soggetto giuridico) che opera all'interno del Mercato dell'Energia, comprando, vendendo o scambiando energia elettrica.

Gli operatori del mercato energetico, anche definiti trader, sono i principali protagonisti del mercato elettrico, svolgendo l'importante attività di compravendita e scambio di energia elettrica per soddisfare le esigenze del mercato italiano.

Anche un soggetto privato, previa iscrizione, può accedere al mercato come trader, tuttavia esistono una serie di vincoli che risultano di fatto gestibili solo da grandi operatori oppure da aziende specializzate in campo energetico. Questi soggetti affrontano infatti grandi spese e rischi sostenuti, investendo sul risparmio ottenuto per l’acquisto dell’energia all’ingrosso e nell'eventuale guadagno sulla vendita effettuata a terzi.

Le società di trading energia sono un numero considerevole all'interno del mercato italiano, arrivate ad agosto 2021 a ben 283. All'interno di questo mercato sono presenti ad oggi fornitori del mercato libero (come Eni, Enel Energia, Sorgenia, Alpiq, il Gruppo Hera, ecc.), gruppi di acquisto, grossisti e cooperative.

La relazione ARERA del 2020 ha reso nota la classifica dei primi 10 trader per vendita di energia elettrica, la quale vede in top 3 in ordine Enel, con 85.723 GWh venduti, Edison (14.165 GWh) e A2A (13.211 GWh):

Primi 10 gruppi per vendita energia elettrica 2020
Clienti Domestici + Non Domestici
Gruppo Vendita energetica in GWh Posizione 2019
1. Enel 85.723
2. Edison 14.165
3. A2A 13.211
4. Hera 12.302
5. Axpo Group 10.984
6. Eni 10.263
7. Acea 6.599 10°
8. E.ON 6.524
9. Duferco 5.176 11°
10. Alperia 5.031 12°

Consulta l'elenco completo degli operatori nel mercato energeticoSe vuoi saperne di più sui protagonisti del mercato italiano dell'energia puoi consultare l'elenco completo degli operatori ammessi al mercato, aggiornato al 25 agosto 2021.

Come diventare Trader di Energia Elettrica?

Come abbiamo anticipato, per diventare trader energetici ed operare quindi nel mercato dell'energia il Gestore dei Mercati Energetici (GME) ha imposto degli specifici requisiti.

Possono partecipare al mercato dell'energia quei soggetti con i seguenti requisiti:

  • Requisiti di capacità: soggetti dotati di adeguata professionalità e competenza nell'uso di sistemi telematici e dei sistemi di sicurezza ad essi relativi;
  • Requisiti di onorabilità:
    • Soggetti che non siano stati condannati, con sentenza definitiva, per il delitto di aggiotaggio (speculazione), per uno dei delitti contro l’inviolabilità di segretezza delle comunicazioni informatiche e/o telematiche, ovvero per il delitto di frode informatica;
    • Soggetti che non siano stati esclusi, precedentemente, dal mercato elettrico.

In aggiunta a ciò, ogni operatore del mercato dovrà essere in grado di gestire le spese di gestione e di acquisto della materia prima necessarie a partecipare al mercato stesso.

Tali soggetti, una volta soddisfatti i requisiti di cui sopra, per entrare di diritto nell'elenco trader energia elettrica e aderire al mercato dovranno:

  • Presentare una domanda di ammissione secondo il modello definito in allegato alla Disciplina del mercato elettrico;
  • Sottoscrivere un contratto di adesione, redatto secondo il modello definito dalla Disciplina del mercato elettrico, con il quale il contraente dichiara di conoscere e di accettare, senza alcuna condizione o riserva, la Disciplina del mercato elettrico.

Cosa fa il GME?Il Gestore Mercati Energetici (GME) è la società per azioni del gruppo GSE, responsabile di organizzazione e gestione economica del mercato elettrico, dei mercati per l’ambiente, dei mercati del gas e della gestione della piattaforma dei conti energia.

Come funziona il mercato elettrico italiano?

Fino a qualche anno fa il fornitore coincideva con il produttore unico nazionale, riconoscibile con il nome di Enel (poi divenuto Gruppo Enel, suddiviso in E-Distribuzione, Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale). Per cui, gli unici scambi all’ingrosso che avvenivano erano limitati alla sola stipula di contratti con l'estero per importare ed esportare energia elettrica. Con l’introduzione nel 1998 di un regime di concorrenza nella generazione e vendita ai clienti finali, è stato necessario creare una fase intermedia in cui i diversi attori (produttori, grossisti, traders, industrie) potessero scambiarsi grandi quantitativi di energia.

Il mercato elettrico italiano, composto dalla vendita di energia elettrica all'ingrosso (gestito dal GME) e dal mercato finale dell'energia, è presente dalla fine degli anni Novanta grazie all'entrata in vigore del Decreto Bersani (Dlgs 79/99), attraverso il quale è stata avviata la liberalizzazione dell'intero settore elettrico, così come previsto dalla direttiva comunitaria europea (Direttiva 96/92/CE) per la creazione di un mercato interno dell'energia libero e competitivo.

Come funziona il Mercato Elettrico?
Come funziona il Mercato Elettrico Italiano: l'infografica Selectra!

La Borsa Elettrica non è un mercato obbligatorio: le parti in gioco possono anche concludere contratti di compravendita energetica al di fuori della piattaforma, attraverso contratti bilaterali, definiti in gergo OTC (Over the Counter).

Il mercato energetico si divide in due macro aree:

  • Mercato a termine: accordi bilaterali tra operatori del settore per la compravendita di energia elettrica da immettere nella rete, registrati sulla Piattaforma Conti Energia (PCE);
  • Mercato a pronti, riconducibile ad una vera e propria Borsa Elettrica, poiché non si tratta di una contrattazione tra due parti, ma l'interlocutore dell'operatore è il mercato stesso, quindi il prezzo si forma sulla base di domanda e offerta.
    Il Mercato a pronti a sua volta si suddivide in:
    • Mercato infragiornaliero: produttori e grossisti della materia prima (energia elettrica) possono sfruttare 7 sessioni al giorno di compravendita;
    • Mercato del Giorno Prima: operatori del settore e clienti finali idonei possono vendere e acquistare energia elettrica per il giorno successivo.

Italia nel mercato infragiornaliero UE dell'EnergiaA partire da settembre 2021 l'Italia entra di diritto al mercato XBID. Cosa comporta questa apertura per le nostre bollette? Scopri i dettagli nella nostra news "L'Italia nel Mercato Infragiornaliero dell'Energia Europea".

Associazioni di Trader: AIGET

Per salvaguardare i propri interessi e trovare un percorso comune, condividendo scelte e innovazioni scientifiche, molti degli operatori si riuniscono in associazioni o gruppi di interesse, e la più nota tra queste è certamente AIGET, l'Associazione Italiana di Grossisti di Energia e Trader.

L'AIGET è un'associazione di stampo privato e racchiude in sé grossisti, venditori, trader e shipper del settore energetico, contando tra le sue fila oltre 50 associati tra grandi brand dell'energia e piccoli fornitori locali, i quali condividono tra loro lo scambio di informazioni di tipo economico, tecnico e informatico. L'associazione è a tutti gli effetti una entità rappresentativa degli interessi di gruppi di acquisto e singoli fornitori del mercato libero.

Il parere di Selectra Grazie alla presenza dei Trader Energia nel mercato elettrico italiano è possibile garantire che il fabbisogno energetico del paese sia soddisfatto, in un contesto di libero mercato in grado di permettere a tutti i clienti finali di scegliere l'operatore con la tariffa luce più adatta alle proprie esigenze di consumo. Se vuoi scoprire le offerte luce e gas più vantaggiose del momento puoi chiamare senza impegno il numero 02 8295 809702 8295 8097, un esperto di Selectra ti aiuterà a scegliere quella più adatta alle tue abitudini di consumo.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche