Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Cos'è il Sistema Informativo Integrato (SII)?

confronto luce e gas

Confronta le offerte e risparmia fino a 150€ all'anno!

Servizio gratuito e attivo  .

Confronta le offerte e risparmia fino a 150€ all'anno!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Confronta le offerte sul comparatore o compila il form per essere ricontattato.

Il Sistema Informativo Integrato contribuirà a migliorare tutte le procedure operative nel settore dell'energia elettrica e del gas, come ad esempio la voltura o il cambio di fornitore.
Come funzionerà il sistema e cosa cambierà per i consumatori finali?


Come funziona oggi il mercato della luce e del gas?

sistema informativo integrato

Che cos'è il sistema informativo integrato?

Con la fine dei monopoli dovuta alla liberalizzazione, il mercato della luce e del gas è stato suddiviso in diverse attività: generazione dell'energia, vendita all'ingrosso, trasmissione, distribuzione e misura ed infine la vendita al dettaglio.
Ognuna di queste attività, alcune in monopolio naturale altre liberalizzate, è gestita dalle società che operano nelle varie fasi della filiera.
L'ultima parte della filiera è quella più vicina ai clienti finali e riguarda le due attività di:

  • distribuzione e misura
    monopolio naturale: il distributore è diverso in base alla zona geografica e mantiene la gestione tecnica del servizio di fornitura (gestione contatori e rilevazione delle misure)
  • vendita al dettaglio
    attività liberalizzata: ogni cliente può scegliere il proprio fornitore, che gestisce solo la parte commerciale del servizio

Nel settore della luce e del gas sono più di 600 le imprese che operano e che devono scambiarsi tante informazioni con i vari distributori locali. Al fine di ottimizzare lo scambio di questo enorme flusso di informazioni è stato creato il Sistema Informativo Integrato.
In vista della fine del mercato tutelato con la completa liberalizzazione del mercato, prevista ad oggi per giugno 2018, il sistema è uno degli strumenti indispensabili per lo sviluppo della concorrenza dei settori dell'energia elettrica e del gas.

Lo scopo del Sistema Informativo Integrato è di gestire i flussi di informazioni tra i soggetti che partecipano nei mercati dell'energia elettrica e del gas.

Nel solo settore elettrico sono più di 44 milioni le transazioni all'anno nelle quali errori e incoerenze portano a disfunzioni e ritardi nei processi che si ripercuotono ovviamente sui clienti finali, come segnalato anche dal rapporto PIT 2016 di Cittadinanzattiva.

Cambia gestore e risparmia

010.848.01.61

Che cos'è il Sistema Informativo Integrato (SII)?

La nascita del sistema è previsto dalla legge del 13 agosto 2010, n. 129/10 in materia di energia, per migliorare l'attività delle imprese operanti del mercato. Le regole e le procedure del sistema sono state definite dall'Autorità per l'energia e il gas. L'avviamento del sistema è iniziato già nel 2011, con la consultazione delle proposte per i processi e la gestione dello stesso, diventando operativo dal 1° giugno 2016.

Il Sistema Informativo Integrato (SII) è stato istituito presso l'Acquirente Unico, l'ente che si occupa di garantire la fornitura di energia elettrica ai clienti del mercato tutelato.

Il Sistema è basato sul Registro Centrale Ufficiale: la banca dati dei punti di prelievo (POD della luce e PDR del gas) e dei dati identificativi dei clienti finali.

Nella banca dati saranno contenute le informazioni su tutti i contatori esistenti, associati alle informazioni anagrafiche, contrattuali e tecniche, assicurando sempre la massima sicurezza per la tutela della privacy nella gestione dei dati trattati. Il nuovo sistema renderà più trasparente ed efficiente lo scambio di informazioni tra gli operatori.

  • Le principali finalità del Sistema Informativo Integrato sono:
  • creare un'uniformità verso tutti i fornitori (dati richiesti, stesse tempistiche e modalità)
  • semplificare i processi ed i costi a carico dei fornitori e quindi dei clienti
  • monitorare i processi critici, come il cambio fornitore e le volture, assicurando tempi certi e risultati affidabili (in futuro anche la misura dei consumi)

Cosa cambierà per i clienti finali?

Il cliente finale potrà solamente trarre beneficio dall'introduzione del Sistema Integrato. Le tempistiche per gestire il cambio del fornitore saranno più veloci e la procedura più semplice.
Le operazioni per il passaggio saranno svolte in modo centralizzato attraverso il Sistema gestito da un soggetto terzo rispetto agli operatori del mercato. 

Attualmente quando il cliente cambia fornitore si confronta solo con il nuovo fornitore scelto ed è quest'ultimo che si rivolge al singolo distributore. Quando il Sistema sarà operativo il nuovo fornitore dovrà rivolgersi al Sistema Integrato, dove potrà realizzare l'operazione in tempi certi e definiti. Il cambio fornitore, anche chiamato switching, avverrà in tre settimane.

In poche parole le modalità per il cliente finale rimangono le stesse di oggi, ma la procedura dietro l'operazione effettuata sarà gestita in maniera diversa e più efficiente.

Un altro esempio riguarda il fatto che per effettuare qualsiasi operazione di una fornitura è indispensabile che ci sia la corrispondenza tra il codice identificativo dell'utenza (POD della luce e PDR del gas) e i dati identificativi del cliente finale titolare di quel punto. Con il Sistema l'attività di verifica di questa corrispondenza, che nel caso in cui non ci sia, blocca il procedimento di un cambio o di voltura e crea ritardi, sarà molto più semplice e veloce.

L'accesso al SII per i clienti finali

A novembre 2017 con un progetto di legge sui maxi conguagli (legge Baldelli) è stato proposto l'accesso al SII anche ai clienti finali del mercato retail. Il testo, ancora da approvare, permetterebbe agli utenti di accedere ai propri dati riguardanti i consumi di luce e gas, senza oneri a loro carico. Le disposizioni saranno adottate entro gennaio del 2020 con apposite delibere dell'Autorità.
Gli utenti a cui non potranno essere recapitate maxi bollette sono i clienti domestici e le micro imprese. Un altro emendamento chiarisce che il pagamento dei corrispettivi di luce, gas e acqua si prescrive in due anni.