Che cos'è il Servizio di Maggior Tutela?

aggiornato il
min di lettura
mercato libero maggior tutelaRiduci luce gas

Conviene il Mercato Tutelato? Info sul prezzo di Maggior Tutela

Servizio gratuito attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

mercato libero maggior tutelaRiduci luce gas

Info sul prezzo di Maggior Tutela

Confronta le offerte sul comparatore o prendi un appuntamento per essere ricontattato. Servizio gratuito.

Il servizio di maggior tutela è il regime tariffario stabilito dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA, ex AEEGSI).

  • Servizio di Maggior Tutela o Mercato tutelato
  • Ne fanno parte tutti coloro che avevano una tariffa attiva ancor prima del 1999 e non hanno mai cambiato fornitore, anche dopo la liberalizzazione del mercato;
  • Condizioni economiche di fornitura regolate dall'ARERA;
  • Per l'elettricità, il fornitore coincide con il distributore locale;
  • Per il gas, tutti i fornitori possono proporre le tariffe di maggior tutela.

Breve riepilogo: la fine del tutelato in 1 minuto

Viene interrotta la fornitura? No, sono previsti dei servizi alternativi per chi non fa nulla.

  • 💡Data fine tutelato Luce: luglio 2024, coincide con l'inizio del Servizio a Tutele Graduali (STG).
    Se non scegli un fornitore nel libero l'utenza luce passa nel STG con un nuovo gestore.
    Il 10 gennaio si sono svolte le aste per stabilire il gestore del STG per ogni zona. Il 6 febbraio sono stati comunicati i risultati ufficiali.
  • 🔥Data fine tutelato Gas: gennaio 2024.
    Se non hai scelto un'offerta nel libero, vuol dire che sei rimasto con lo stesso gestore gas ma con un'altra offerta chiamata PLACET in deroga.

In entrambi i casi solo i clienti vulnerabili con determinati requisiti (come per esempio chi ha più di 75 anni, persone con disabilità ai fini della legge 104/92, i percettori di bonus energia) rimangono nel Servizio di Tutela della Vulnerabilità gas e nel mercato tutelato luce.

Con la liberalizzazione del mercato dell'energia (2007), il consumatore può scegliere il fornitore di energia elettrica o di gas che preferisce; tuttavia egli può decidere di non attivare un'offerta del mercato libero e continuare il rapporto di fornitura di energia elettrica o metano alle condizioni interamente regolate.

Le date ufficiali della fine del tutelato sono gennaio 2024 per il metano e luglio 2024 per la luce. Quindi per il mercato gas è già arrivata la scadenza. Scopri perché questa fine può diventare un'opportunità per i clienti

Vuoi capire se fai ancora parte del Servizio di Maggior Tutela Luce? Usa il nostro pratico tool:

Scopri se sei nel Mercato Libero della luce o nel Tutelato

  • A.F. Energia
  • A.G. Energia
  • A.S.M. Garbagnate Milanese Unipersonale
  • A2A Airport Energy
  • A2A Energia

Attenzione, seleziona il fornitore dal menù a tendina

Ci siamo quasi, stiamo cercando i dati

A chi è rivolto il Servizio di Maggior Tutela?

A luglio 2024 il Servizio di Maggior Tutela non esisterà più Cosa succederà agli attuali clienti domestici alla fine del mercato tutelato? Coloro che non effettuano una scelta passeranno nel Servizio a Tutele Graduali, con un nuovo fornitore scelto tramite un'asta.

Il Servizio di Maggior Tutela è attualmente rivolto solo alle utenze domestiche (tutti i clienti per la luce, solo gli utenti vulnerabili per il gas). Per PMI e microimprese è già stato chiuso

servizio maggior tutela
Scopri cos'è il Servizio di Maggior Tutela

Per ciascuna zona, il servizio di maggior tutela è affidato a un operatore, che per la luce fa parte dello stesso gruppo del distributore locale. Per l'elettricità il principale distributore in Italia è del gruppo Enel, ragione per cui Enel Servizio Elettrico Nazionale è il primo operatore della maggior tutela. Per scoprire chi si occupa della distribuzione dell'elettricità a casa tua, consulta il nostro elenco.

Per un approfondimento sul tema, leggi gli articoli dedicati: 

Quando finisce il Mercato Tutelato? Le date ufficiali

Il passaggio al mercato libero sarà obbligatorio con tempistiche diverse in base alla tipologia di utenza, per le PMI il passaggio è già avvenuto mentre per le famiglie è stato prorogato più volte.
Ecco le date previste con tutti i dettagli utili:

Fine mercato tutelato: data prevista per ogni tipologia di utenza - Aggiornato al 13 Aprile 2024
TIPO UTENZA REQUISITI* DATA FINE TUTELATO
AZIENDA (PMI) 💡 Tra 10 e 50 dipendenti e fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di €, oppure potenza impegnata del punto prelievo maggiore di 15 kW. gennaio 2021
CLIENTI DOMESTICI
💡 Energia Elettrica
Consumatori singoli, famiglie e associazioni. 1 luglio 2024
CLIENTI DOMESTICI
🔥 Gas
Consumatori singoli, famiglie e i condomini uso domestico. 1 gennaio 2024
MICROIMPRESE 💡 Le microimprese che non rientrano nei requisiti di cui sopra, con meno di 10 dipendenti e fatturato inferiore a 2 milioni di €. 1 aprile 2023

*Il servizio a tutele graduali sarà rivolto alle aziende (PMI) a partire da gennaio 2021 e alle microimprese da aprile 2023. Le caratteristiche e i requisiti di tali aziende sono definiti in accordo alla definizione comunitaria vigente in materia e riportati in tabella.

Per le piccole e medie imprese la fine della maggior tutela è quindi avvenuta a gennaio 2021. Per un passaggio progressivo al libero e per garantire la continuità della fornitura per le aziende è stato istituito il Servizio a Tutele Graduali (STG), leggi la guida per sapere come funziona. Lo stesso servizio è nato per le microimprese e i condomini

Tra i clienti domestici (vulnerabili e non), sempre più utenti scelgono il mercato libero grazie al progressivo miglioramento delle offerte presenti, il tasso di passaggio al mercato libero aumenta di anno in anno.

Se anche tu stai pensando di compiere questo grande passo, ti consigliamo la lettura del nostro articolo sulle migliori tariffe del mercato libero dedicate ai clienti del tutelato

Il mercato tutelato luce finisce davvero nel 2024?

Con il Decreto Energia di novembre 2023, e successive Delibere, il Governo ha confermato le date di gennaio 2024 per il gas e luglio 2024 per la luce. Il tutelato del metano è effettivamente finito con l'inizio del 2024. Per la luce, invece, la situazione è in divenire. 

Il 10 gennaio 2024 si sono tenute le aste per il Servizio a Tutele Graduali, da cui però sono stati esclusi i clienti domestici vulnerabili. Che ne sarà di loro? A quanto pare rimarranno nel regime tutelato. Ne abbiamo parlato con Antoine Arel, co-fondatore di Selectra Italia ed esperto del mercato energetico. Scopri di più nel nostro approfondimento: "La Fine del Tutelato Luce è vicina, ma non per tutti: perché?".

Nello stesso documento del MASE, si specifica anche che "i clienti domestici non vulnerabili continuano a essere riforniti di energia elettrica dal servizio di tutela" fino a luglio 2024.

Dopo la pubblicazione della Relazione ARERA 2023, è fuoriuscito un nuovo problema: che ne sarà dei lavoratori che operano nel mercato tutelato? Questo dubbio potrebbe creare degli ostacoli in fase di concorso per stabilire i fornitori che si occuperanno del Servizio a Tutele Graduali. La fine del mercato tutelato non sembra ancora essere una certezza

Chi sono i principali fornitori di maggior tutela?

In Italia per l'energia elettrica il gestore principale del tutelato è il gruppo Enel Servizio Elettrico Nazionale.

Così come il tasso di switching, il numero delle società di vendita di energia elettrica e gas è in aumento dal 2008. Secondo la relazione ARERA 2023 i fornitori di energia elettrica sono ben 807 e quelli del gas sono 512. La principale società di vendita di energia elettrica resta il gruppo Enel, con una quota di mercato pari al 37,5%; al secondo posto troviamo il gruppo Eni, con una quota del 4,5%, seguito da Edison con una quota del 4,1%. Per il gas invece il podio è completamente ribaltato, troviamo al primo posto il gruppo Eni con una quota del 20%, seguita da Edison con quota 13% ed infine il gruppo Enel con una percentuale dell'11%.

Non sai se sei nel Mercato Libero dell'Energia o nel Mercato Tutelato? Ci sono vari modi per scoprirlo facilmente, consulta la nostra guida 5 Modi per Capire se sei ancora nel Mercato Tutelato o nel Libero.

Conviene passare dal servizio di maggior tutela al libero mercato?

Sono più convenienti le tariffe del mercato libero o quelle di maggior tutela? Una risposta assoluta a tale domanda non esiste purtroppo; tutto dipende dall'utilizzo che si fa dell'energia elettrica e del gas e dei servizi accessori che vogliamo comprendere nel nostro rapporto di fornitura. In generale il mercato libero consente alle famiglie italiane di ridurre le spese di luce e gas. Oggi ogni famiglia italiana può risparmiare sulla bolletta cambiando operatore gratuitamente e scegliendo la tariffa di luce e gas che meglio si adatta alle proprie esigenze.

  • Perchè passare al mercato libero
  • Non essere vincolati agli aumenti di prezzo disposti dall'Autorità;
  • Possibilità di scegliere un prezzo bloccato per un determinato periodo di tempo;
  • Risparmiare grazie alle offerte più vantaggiose del mercato libero.

Per risparmiare in bolletta puoi passare al mercato libero e scegliere l'offerta luce e gas più conveniente del momento! Affidati ad un esperto di Selectra, chiamaci allo 02 8295 809702 8295 8097prendi un appuntamento per avere una consulenza gratuita e senza impegno.

Gli italiani che hanno deciso di passare dal servizio di maggior tutela al mercato libero sono sempre di più. Anche se la liberalizzazione del mercato (2007) ha messo in moto meccanismi virtuosi di concorrenza, è fondamentale che prima di decidere se passare al mercato libero consideriate in modo approfondito tutte le offerte disponibili sul vostro territorio, nonché tutti i pro e contro di questo passaggio.

Cosa sta accadendo nei primi mesi del 2024? L'ARERA ha pubblicato i nuovi prezzi luce per il mercato tutelato. Le notizie sembrano essere buone: le bollette dei clienti della maggior tutela subiranno un calo, anche se i prezzi rimangono alti rispetto ai valori pre-crisi. Perché questo accade? Leggi il nostro articolo dedicato all'aggiornamento ARERA del I trimestre 2024.

Le tariffe di maggior tutela e la loro evoluzione nel tempo

Le tariffe di maggior tutela sono soggette a una variazione periodica decisa dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas. La decisione in merito alle tariffe del mercato regolamentato è molto importante dato che influisce direttamente sulla domanda di energia elettrica e gas sul mercato libero.

Di seguito trovate l'evoluzione di anno in anno delle tariffe di maggior tutela di energia elettrica escluse le imposte, calcolate prendendo come campione il cliente domestico tipo (consumo 2700 kWh/anno), che vive in un'abitazione con una potenza impegnata fino di 3 kW e che ha sottoscritto una tariffa monoraria:

Andamento costo energia in bolletta
Anno€/annoVariazione %
Gennaio 2011348-
Gennaio 2012389+12%
Gennaio 2013433+11%
Gennaio 2014449+4%
Gennaio 2015438-2%
Gennaio 2016441+1%
Gennaio 2017436-1%
Gennaio 2018485+11%
Gennaio 2019511+6%
Gennaio 2020461-10%
Gennaio 2021470+2%
Gennaio 20221108+136%

Di seguito trovate l'evoluzione di anno in anno delle tariffe di maggior tutela del gas escluse le imposte, calcolate prendendo come campione il cliente domestico tipo nell'ambito tariffario Nord Orientale (consumo 1.400 m3/anno)

Andamento costo gas in bolletta
Anno€/annoVariazione %
Gennaio 2011660-
Gennaio 2012790+20%
Gennaio 2013867+10%
Gennaio 2014783+10%
Gennaio 2015728-7%
Gennaio 2016671-8%
Gennaio 2017651-3%
Gennaio 2018668+3%
Gennaio 2019766+15%
Gennaio 2020643-16%
Gennaio 2021596-7%
Gennaio 20221588+166%

Quali fornitori offrono il Servizio di Maggior Tutela?

Come detto in precedenza, per ciascuna area geografica, il servizio di maggior tutela è affidato ad un operatore, generalmente il distributore di zona. Se disideri attivare un'offerta con il Mercato Tutelato dovrai dunque scoprire qual è il distributore di zona. Per quanto riguarda la luce il principale distributore in Italia è Enel, ragione per cui Enel è il primo operatore del servizio di maggiore tutela. Ma ne esistono anche altri. Nella tabella che segue sono elencati alcuni dei fornitori di luce e gas con offerte al prezzo definito dall'Autorità.

FornitoreDistributoreArea geografica
enel tutelatoenel distribuzioneEnel è uno dei principali fornitori di energia elettrica.

È anche tra i maggiori distributori e possiede oltre il 90% della rete, sotto il nome di E-distribuzione.

acea tutelatoacea distribuzioneAcea distribuisce energia elettrica tramite la società Areti.

É il terzo operatore nazionale nella distribuzione di elettricità, attivo soprattutto a Roma e nel Lazio.

a2a bresciaa2a distribuzioneA2A con la società di distribuzione di luce e gas Unareti 

è presente nelle province di Milano Brescia e in altri 59 comuni,
distribuiti nell’hinterland milanese e nelle zone del Lago di Garda e della Valsabbia.

iren tutelatoiren distributoreIreti S.p.a. è la società del Gruppo Iren che gestisce in modo integrato e capillare

sul territorio nazionale
la distribuzione di energia elettrica, gas e acqua. 

hera maggior tutelahera distribuzioneInrete Distribuzione Energia S.p.A. è il distributore costituito da Hera

per l’attività di distribuzione del gas naturale e dell’energia elettrica
principalmente nell’ambito dell’Emilia Romagna con la distribuzione di gas in 137 comuni, a cui si aggiungono 3 in Toscana, e di energia elettrica in 29 comuni.

Quante famiglie sono passate dalla maggior tutela al mercato libero nel 2022?

Stando all'ultima relazione dell'Autorità pubblicata nel 2023, nel 2022 le famiglie nel mercato libero sono aumentate: nel corso dell'anno 1,8 milioni di utenti hanno lasciato il mercato regolamentato e hanno deciso di passare al mercato libero

Inoltre, sempre secondo la relazione dell'ARERA, il tasso di switching domestico, ovvero la quota di clienti che decidono di cambiare fornitore, è in aumento ormai dal 2008. Nel 2022, il tasso di switch è stato del: 

  • 17,9% per il settore elettrico (contro il 15,7% dello scorso anno); 
  • 15,4% per il settore gas (contro il 13,2% del 2021). 
 

Fonte: dati Autorità - Relazione annuale 2022

Ti potrebbe interessare anche