Come fare l'Autolettura del Contatore Gas con Italgas?

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono le Migliori Offerte Luce e Gas di Oggi?

Confronta ora e Risparmia oltre 317 € all'anno o parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Autolettura Italgas
Addio conguagli salati e inaspettati, qui ti spieghiamo come effettuare l'autolettura e condividerla con Italgas.

Vuoi comunicare la lettura del contatore del gas direttamente a Italgas e non sai come fare? Qui trovi tutte le informazioni che ti servono per capire come, quando e perché farlo. Conoscere i propri consumi e fornirli al distributore è il primo passo per risparmiare.


A prescindere dal contatore che possiedi, fare l'autolettura è un'operazione che può fare la differenza tra spreco e risparmio. Infatti, compiere quest'operazione periodicamente e al momento giusto, ti permette di essere un consumatore consapevole e di evitare onerose sorprese in bolletta e conguagli.

Se vuoi comunicare a Italgas i tuoi consumi reali, qui ti spieghiamo come fare passo dopo passo.

Italgas Autolettura: ecco come farla anche Online

Comunicare con una cadenza stabilita la lettura del proprio contatore gas al distributore ti dà la possibilità di pagare ciò che realmente consumi. Infatti, questo aggiornamento, fatto correttamente e quando è richiesto, attesta il reale gas impiegato e riduce gli errori in bolletta e, di conseguenza, i conguagli.

Italgas: informazioni sul Gruppo Italgas, società di Snam, è considerato uno dei principali distributori di gas in Italia con i suoi 5,9 milioni di contatori. Ultimamente si è aperto anche ad attività di efficientamento energetico e ai servizi idrici integrati, oltre che a dedicarsi alla metanizzazione della Sardegna.

In generale, l'autolettura si può comunicare sia al tuo fornitore che al tuo distributore. In questo caso, però, vediamo insieme i passaggi per condividerla con Italgas. 

Qual è la differenza tra fornitore e distributore? Il proprietario dei contatori della tua abitazione è il distributore, invece, l'azienda che ti invia la bolletta e si occupa della vendita e della stipulazione di contratti di energia e gas è il fornitore.

Come prima cosa bisogna capire dove si trova il contatore. Di solito viene installato all'esterno in balcone, ai confini della proprietà o in un armadietto o vano comune del condominio. Se invece si trova all'interno dell'abitazione potrebbe essere in garage, in cantina, in cucina o all'ingresso.

Come leggere la lettura del consumo gas?

Appena hai individuato l'ubicazione del contatore, è importante capire di quale si tratta per procedere con il rilevamento. Nel 2013 è cominciata la sostituzione graduale dei dispositivi tradizionali e nel 2018 è stato calcolato che i contatori gas nelle case fossero per il 60% digitali. In base al modello, però, cambia il modo di prendere i dati. Vediamo insieme la differenza.

  • Contatore Tradizionale/Meccanico: ormai datato, si può trovare solo in vecchie abitazioni. Per fare la lettura basta segnare le cifre nelle caselle nere. Quelle dopo la virgola, nelle caselle rosse, non influiscono sulla lettura.
  • Contatore Elettronico/Digitale: più comune del precedente, ti permette di effettuare la lettura leggendo direttamente i dati di consumo presenti sul display. Per prendere nota del consumo, espresso sempre in metri cubi (m3) dovrai premere più volte il pulsante accanto al display (l'ordine dei dati visualizzati cambia in base al modello di contatore). Se il contatore è uno Smart Meter, in alcuni casi puoi controllare i tuoi consumi direttamente dal tuo smartphone.

Contatore Meter di Italgas Il modello di contatore elettronico di Italgas Meter ti consente di visualizzare sia i consumi che altri dati molto importanti. Premi "i" per vedere il menu e trovare i consumi, il codice PDR e altre informazioni sullo stato del contatore. I vantaggi di possedere questo tipo di contatore sono la sua precisione (si aggiorna ogni 15 minuti), la possibilità di fare il telecontrollo e telelettura e, infine, di poter tenere sotto controllo il contatore gas.

Ora che sai dov'è il tuo contatore e quale tipo è, puoi procedere con l'autolettura. Ecco tutti i passaggi per comunicarla a Italgas (o al tuo fornitore):

  1. Nel caso di invio al Fornitore: prendi l'ultima bolletta, verifica lo stato della lettura (se stimata o meno) e leggi quando è consigliato fare la lettura con il tuo fornitore (di solito 10 giorni prima dell'emissione della bolletta);
  2. A seconda del modello di contatore, leggi le cifre riportate nelle caselle nere (contatore meccanico) o premi il pulsante di accensione per vedere sul display il consumo effettuato fino a quell'esatto momento (elettronico). Scrivi il numero e scatta una foto;
  3. Prima di accedere al portale MyItalgas o contattare il Servizio clienti, segnati per sicurezza il PDR o tieni vicino l'ultima bolletta del gas per avere a portata di mano le informazioni che possono richiederti;
  4. Collegati al portale MyItalgas, dovrai indicare il consumo di gas e condividere la foto sul portale nella sezione dedicata alla lettura oppure fai la segnalazione al Servizio Clienti (di Italgas o del tuo fornitore);
  5. Nel momento in cui arriva la nuova bolletta, controlla che la lettura sia stata aggiornata. In caso di differenze o problemi ti consigliamo di rivolgerti al fornitore o direttamente al Servizio Clienti Italgas.

Non leggi le cifre sul contatore? Ecco come fare. Se quando effettui l'autolettura non riesci a vedere le cifre sul contatore, hai dei problemi allo schermo e ti consigliamo di metterti in contatto con Italgas e prenotare un appuntamento con un tecnico specializzato.

Italgas è il distributore principale in Italia e un tempo era collegato a Eni, motivo per cui molte persone associano queste due società, anche se sono ben distinte. Eni ti manda la bolletta del gas? Ecco come dare la lettura del gas Eni?

Come e Quando Comunicare la lettura a Italgas

Per essere sicuri che la bolletta sia sempre aggiornata, bisogna comunicare la lettura al tuo fornitore una volta al mese o ogni due in base alla fatturazione, prima che la bolletta venga emessa. Infatti, il fornitore consiglia di inviarla almeno dieci giorni prima della data dell'emissione, puoi controllare la bolletta per sapere il periodo indicato per l'autolettura.

Il discorso sulle tempistiche cambia quando devi inviare il consumo a Italgas, tenuto alla lettura dei contatori domestici una volta all'anno con consumi fino a 500 Smc/anno o due volte per consumi tra 501 e 5.000 Smc all'anno.
A volte il cliente riceve una comunicazione da Italgas stessa quando è necessario inviare la lettura dei consumi direttamente al distributore, perché il periodo cambia in base al comune.

Quando hai raccolto le informazioni che ti servono, allora invia l'autolettura tramite i contatti messi a disposizione da Italgas. Il distributore, con la sua piattaforma MyItalgas, dà la possibilità ai suoi clienti di condividere la lettura in modo veloce direttamente condividendo nella sezione Letture la foto del contatore. Questo attesta che il contatore, in quell'esatto momento, ha registrato i consumi indicati. In alternativa, puoi contattare il Servizio Clienti Italgas e parlare con un operatore.

Perché fare l'autolettura con Italgas

Condividere con il tuo fornitore l'autolettura con regolarità ti permette di trovare nella tua bolletta gas i consumi effettivi, quindi, di pagare quello che hai realmente consumato.

Compiere e svolgere nei tempi indicati nella bolletta quest'operazione riduce notevolmente le possibilità di errore da parte del distributore e del fornitore ed evita, di conseguenza, un addebito basato su una stima forfettaria calcolata sulle ultime letture comunicate.

Differenza tra Consumi Rilevati, Stimati e Fatturati
Consumi Rilevati Consumi Stimati Consumi Fatturati
Il consumo effettuato in un lasso di tempo determinato, di solito quello che intercorre tra una lettura e l'altra. Stima calcolata in base ai dati storici sui consumi raccolti sul cliente. Il consumo che viene addebitato nella bolletta.

Cosa succede se non fai l'autolettura e non si comunicano i consumi a Italgas

Quando non si ha il tempo di fare la lettura o addirittura non si sa come e quando compiere quest'operazione può capitare che i consumi addebitati siano inferiori a quelli effettivi e ricevere un salato conguaglio che arriva una volta l'anno quando distributore manda il suo tecnico a fare l'annuale lettura programmata. In teoria alcuni contatori gas elettronici dovrebbero essere letti a distanza ma purtroppo non è sempre così.
In questo caso aumentano le probabilità di non riuscire a saldare in tempo la fattura e rischiare un distacco per morosità. Se dovesse accadere, oltre all'importo del conguaglio dovrai pagare anche il costo del taglio colonna, se necessario.

Quando invece i consumi stimati sono superiori a quelli reali, sarà cura del fornitore scalare dalle successive bollette l'importo in più che hai pagato in precedenza.

Autolettura gas e Trasloco in una nuova Casa

Il contatore di un abitazione rimane lì anche nel momento in cui stai lasciando la casa in cui vivi e rimane in funzione se non non invii la disdetta. In questo caso, per evitare problemi nella gestione dei pagamenti, ti consigliamo di effettuare un'ultima autolettura e comunicarla al proprietario o al nuovo inquilino, che dovrà fare la voltura della bolletta.

La stessa operazione sarebbe utile compierla quando arrivi nella tua nuova casa per conoscere con esattezza qual l'effettivo consumo nella nuova dimora, se il contatore è ancora attivo o quando devi sostituire il contatore.
Se invece il contatore è stato chiuso, dovrai procedere con un subentro e non è necessario comunicare l'autolettura.

Numero Verde e tutti i Contatti Italgas

Italgas mette a disposizione diversi canali online e telefonici per dare la possibilità ai suoi clienti di mettersi in contatto in caso di bisogno. Noi abbiamo raccolto i principali per agevolarti nella ricerca, altrimenti visita la pagina dedicata: Italgas Numero Verde.

Contatti del Servizio Clienti Italgas
Canale Contatto
Area Clienti Italgas Login My Italgas
Pronto Intervento Italgas 800.900.999
Fax Italgas 02 37030091
Servizio Clienti Italgas 800.915.150

FAQ sulla Lettura Gas con Italgas

Hai ancora qualche dubbio? Qui puoi leggere la risposta alle domande più frequenti.

Domande Frequenti quando vuoi fare l'autolettura con Italgas

Come comunicare la lettura del contatore gas?

Se hai un contatore elettronico non è obbligatorio fare la comunicazione al distributore ma è consigliata, consulta le letture rilevate sul portale MyItalgas. Se la lettura della tua bolletta risulta stimata, puoi contattare il fornitore o andare sul portale MyItalgas nella sezione "Letture" per inviare la foto del contatore ed effettuare così la lettura.

Quando fare l'autolettura Italgas?

Per sapere qual è il periodo corretto per inviare l'autolettura a Italgas ti basta andare su MyItalgas e verificare tu stesso, oppure quando ricevi una comunicazione da Italgas. Se invece fai l'autolettura con il fornitore il lasso di tempo da considerare è 10 giorni prima dell'emissione della bolletta da parte della Società di Vendita.

Come faccio a parlare con un operatore Italgas?

Per metterti in contatto con Italgas puoi chiamare il Servizio Clienti al numero 800 915150 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00.

Come leggere i consumi sul contatore?

Per leggere i consumi del contatore ti basta guardare il display, premere il pulsante più volte e segnare le cifre presenti. Leggi sempre il manuale d'istruzioni del contatore per essere sicuro di aver effettuato l'autolettura correttamente.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche