Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Quando accendere il condizionatore in estate?

abbassare bolletta

Riduci i Consumi e Risparmia fino a 150€ all'anno!

Servizio gratuito e attivo  .

abbassare bolletta

Riduci i Consumi e Risparmia fino a 150€ all'anno!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Confronta le offerte sul comparatore o compila il form per essere ricontattato.

Il condizionatore è un bene prezioso per combattere il caldo estivo, però bisogna accenderlo con moderazione se non vogliamo ricevere bollette salatissime a fine mese!

 

Il caldo afoso dell'estate è difficile da combattere senza condizionatore o climatizzatore, anche se bisogna imparare a usare questi strumenti con moderazione e in modo intelligente, per evitare di consumare troppa energia elettrica. L’obiettivo del condizionator split e dei condizionatori portatili è quello di rinfrescare l’ambiente e ridurre l’umidità, però bisogna sapere quando accenderlo per evitare di sprecare inutilmente energia elettrica e pagare bollette altissime a fine estate.

Ma quando conviene accenderlo? Vediamo insieme alcuni consigli utili per gestire al meglio la temperatura in casa durante l'estate.

Risparmia in bolletta

010.848.01.61

Quando è meglio accendere il condizionatore?

Prima di tutto va detto che non ci sono delle regole fisse per tutti, perché l’accensione e lo spegnimento del condizionatore dipendono anche dalle esigenze della famiglia che vive nella casa. Diciamo però che ci sono delle norme comuni che è bene seguire per cercare di non consumare troppa energia, nell'intento di raffreddare l’ambiente d'estate.

La prima regola da seguire è che la differenza termica tra l'interno e l'esterno dell'abitazione non deve superare i 7 ed 8°C. Quindi, ti consigliamo di non impostare il condizionatore ad una temperatura troppo bassa, poiché può essere dannoso per la salute...e per il tuo portafoglio!

  • In estate, la cosa più sensata è impostare la temperatura del condizionatore tra i 20 e i 25°C, per rinfrescare l’ambiente senza esagerare.

Quando accendere il condizionatore?

La seconda regola è non tenere acceso il condizionatore tutto il giorno. Lasciare acceso il climatizzatore per tutto il giorno, anche quando non sei in casa, è uno spreco inutile di energia: impara quindi ad impostare l’accensione e lo spegnimento dell’impianto in modo che il condizionatore inizi a rinfrescare l’ambiente poco prima del tuo ritorno a casa e si spenga poco dopo che sei uscito. Non esistono quindi orari stabiliti in cui è meglio accendere il condizionatore, ma tutto dipende dalle esigenze della tua famiglia. Ad ogni modo ti consigliamo di non mantenere acceso il condizionatore durante tutta la notte perchè potrebbe essere dannoso per la salute: anche in questo caso puoi programmare lo spegnimento dopo un paio d’ore che sei andato a letto e impostare l’accensione un’ora prima della sveglia. Risparmiare energia è possibile, basta solo fare attenzione agli orari in cui accendi il condizionatore.

Consigli per rinfrescare la casa in modo intelligente

A volte per rinfrescare la casa in modo intelligente e poco dispendioso non è sufficiente accendere il condizionatore solo nelle ore stabilite, ma occorre anche seguire qualche piccolo accorgimento:

  1. Posizionare il condizionatore in una zona fresca della casa: contrariamente a quanto si possa pensare, l’impianto di raffreddamento deve essere sempre posizionato nella parte più fresca della casa (possibilmente orientata a nord o nord-ovest), per limitare il consumo di energia.
  2. Tenere il termostato lontano da fonti di calore: per evitare di sprecare inutilmente energia, è consigliato posizionare il termostato in una zona fresca della casa o comunque lontano da fonti di calore, come ad esempio gli elettrodomestici. In questo modo si evita di falsare la temperatura della stanza.
  3. Fare attenzione alle dispersioni d’aria fredda: impara ad usare le tapparelle in modo intelligente, mantenendole abbassate nelle ore più calde della giornata in modo da evitare che entri in casa il calore esterno. Stessa cosa vale per le finestre: ti consigliamo di tenerle chiuse nelle ore più calde della giornata e anche nei momenti in cui decidiamo di accendere il condizionatore. In questo modo l’aria fredda rimarrà all’interno della casa e quella calda all’esterno.
  4. È bene evitare di accendere il condizionatore nelle stanze in cui non passiamo molto tempo: eviteremo così di sprecare energia elettrica inutilmente.
  5. Abbinare un ventilatore da soffitto al condizionatore: per sprecare meno energia si può pensare di posizionare sul soffitto un ventilatore a pale che si possa utilizzare alternativamente con il condizionatore.