Quanto Costa una Caldaia a Condensazione? Prezzi e informazioni

confronto luce e gasconfronto luce gas

Quali sono i principali fornitori Luce e Gas di Oggi? e risparmia oltre 700€ su Luce e Gas, è Gratis!

Confronta ora e risparmia oltre 700€parla con un esperto prendendo un appuntamento telefonico.

Costo caldaia a condensazione.
Quanto costa una caldaia a condensazione e le relative operazioni di installazione, sostituzione e montaggio.

Qual è il prezzo di una caldaia a condensazione compreso di installazione e montaggio? Quanto costa la sostituzione di un modello vecchio? Tutte le info su quanto è possibile risparmiare con questi impianti, e quali sono le migliori marche (come Riello, Immergas, Vaillant).


Il costo di una caldaia a condensazione può andare dai € 500 fino a raggiungere e superare i € 2.000. Acquistare un apparecchio del genere può aiutare a risparmiare sulla bolletta del gas e ad aumentare l’efficienza dei consumi di acqua calda e riscaldamenti.

Oltre al costo relativo all’apparecchio vero e proprio, però, si aggiungono quelli legati a installazione, montaggio ed eventuale sostituzione del vecchio modello. Scopriamo allora quali sono gli investimenti collegati agli impianti di questo tipo, e quali sono le voci di spesa di cui è necessario tenere conto prima dell’acquisto.

Caldaia a condensazione prezzi con montaggio: fattori da considerare

I prezzi delle caldaie a condensazione, come anticipato, rientrano in un intervallo piuttosto ampio. Ciò ti permette di scegliere il modello più adatto alle tue necessità. Il costo di questi apparecchi dipende da alcuni fattori che è possibile sintetizzare di seguito:

  • Fattori che incidono sul prezzo delle caldaie a condensazione
  • Potenza: il costo di una caldaia a condensazione da 12 kW o 24 kW è diverso da quello di una da 30 kW. Maggiore è la potenza, e più la caldaia sarà in grado di riscaldare ambienti di dimensioni superiori;
  • Accessori: i modelli con più accessori tendono evidentemente a costare di più. Tra le componenti aggiuntive possono rientrare timer, display, sistemi di regolazione della potenza;
  • Brand: alcune marche, ad esempio quelle più conosciute e longeve, possono proporre costi superiori. La tendenza, da questo punto di vista, in ogni caso è quella di una certa omogeneità dei prezzi.

Il parametro della potenza è estremamente importante quando stai per scegliere una nuova caldaia. I modelli da 12 kW, sempre più rari su mercato, possono riscaldare solo ambienti piccoli e con pochi radiatori (senza peraltro fornire la produzione di acqua calda). Al contrario, i modelli a partire da 24 kW possono riscaldare gli ambienti e l’acqua, in stanze con metratura che supera anche abbondantemente i 100 metri quadrati.

Dopo la caldaia, scegli una offerta gas più conveniente! Le caldaie a condensazione possono aiutare a risparmiare sulla bolletta del gas. Un altro modo per farlo, è scegliere la tariffa giusta per le tue esigenze. Fallo subito! Prendi un appuntamento per parlare con un Esperto che, in modo del tutto gratuito e senza impegno, ti aiuterà nella scelta della offerta più adatta alle tue necessità.

Quanto costa l’installazione di una caldaia a condensazione?

Nell’articolo “Qual è il costo di una nuova caldaia a seconda della tipologia?”, illustriamo le diverse varianti di apparecchi dedicati al riscaldamento di ambienti e produzione di acqua calda per uso sanitario. Tra le altre, le caldaie a condensazione si dimostrano particolarmente efficienti, grazie al loro meccanismo di funzionamento.

In linea di massima, i costi di installazione di un apparecchio di questo tipo non differiscono di molto da quelli delle tradizionali caldaie a gas. Esistono, comunque, alcune voci di spesa collegate al modo in cui questi dispositivi operano. Tra gli altri, allora, vanno considerati:

  • Tubo di scarico: per funzionare correttamente, le caldaie a condensazione necessitano di un tubo di scarico capace di resistere ai vapori acidi prodotti dalla combustione del gas. I materiali utilizzati nei tubi delle caldaie tradizionali difficilmente possono sopportare queste emissioni. Pertanto, tale componente deve essere sostituita, oppure rivestita di materiale adeguato. Alcuni modelli di caldaia a condensazione vengono commercializzati insieme all’apposito tubo di scarico. Il costo di questo tipo di pezzi, in ogni caso, si aggira sui € 50 per metro lineare;
  • Tubo di raccolta: come suggerisce il nome, le caldaie a condensazione producono acqua di condensa che deve essere necessariamente espulsa e raccolta in uno scarico. Il tubo di raccolta, pertanto, è una componente vitale di questi apparecchi, e presenta un costo intorno ai € 100. Senza considerare il costo della caldaia in sé, si tratta spesso della spesa più ingente quando si va a installare un impianto di riscaldamento di questo tipo.

Quale marca di caldaia a condensazione scegliere? Sul mercato, sono diversi i brand che propongono modelli a condensazione a prezzi competitivi. Tra i più famosi rientrano Riello, Immergas, Vaillant, Ariston e molti altri. Nel nostro articolo dedicato alle migliori caldaie a condensazione trovi tutte le indicazioni che ti servono.

Quali sono i costi della sostituzione di una caldaia?

Nel momento in cui la tua vecchia caldaia (ad esempio un modello a gas) deve essere rimpiazzata, un apparecchio a condensazione si rivela un’ottima opzione. Quanto costa, però, il solo intervento di sostituzione?

È evidente che il costo dell’operazione cambia da caso a caso. Un esempio comune è lo scenario della sostituzione di una caldaia abbinata a un sistema di condutture con attacchi a muro già installati. In questa occasione, il costo dell’operazione può aggirarsi sui € 300, fino ad arrivare anche a superare i € 400, a seconda della complessità dei lavori. A questa cifra vanno sommati poi gli importi necessari all’eventuale acquisto di tubi di scarico e tubo di raccolta.

Ricorda di richiedere un preventivo a voci separate! Considerando la varietà di componenti che concorrono a formare il prezzo di installazione di una nuova caldaia, è sempre bene richiedere un preventivo a voci separate. In questo tipo di documento, i costi dell’apparecchio e quelli dell’installazione sono divisi, e ti consentono quindi di valutare al meglio l’entità dell’investimento.

Quanto si risparmia con una caldaia a condensazione?

Come visto, l’installazione di una caldaia a condensazione può comportare spese anche piuttosto ingenti. Vale la pena chiedersi, allora, se l’investimento effettuato porterà a una ricaduta economica positiva nel medio-lungo periodo.

Rispetto ai modelli più obsoleti, le caldaie di questo tipo possono far registrare una diminuzione di combustibile impiegato che si aggira sul 30%. Questo si traduce in minori consumi per il riscaldamento, e quindi in un possibile risparmio complessivo.

I costi di manutenzione di una caldaia a condensazione sono elevati? La manutenzione della caldaia è un’operazione estremamente importante, che se trascurata può portare anche a sanzioni per il mancato controllo. Nel caso delle caldaie a condensazione, il costo di questa operazione non differisce in maniera eccessiva da quello legato alle altre tipologie di apparecchi per il riscaldamento. Alcuni operatori offrono tariffe all-inclusive, comprendenti appunto sia il costo per la fornitura che quello per la manutenzione. Per maggiori informazioni, Prendi un appuntamento.

Conviene investire in una caldaia a condensazione?

Le caldaie a condensazione presentano di norma un costo iniziale più elevato rispetto a quelle tradizionali, per tutte le ragioni che abbiamo elencato in questo articolo. Il prezzo dei modelli con tecnologia meno sofisticata, infatti, può essere anche del 20% inferiore.

I modelli a condensazione, però, offrono un rendimento superiore, si adattano ai radiatori di superficie elevata e possono usufruire di bonus fiscali. In particolare, grazie all’Ecobonus è possibile ottenere una detrazione fino al 65%. Questo è il caso della sostituzione di impianti di riscaldamento con caldaie a condensazione classe A dotate di un sistema di termoregolazione evoluto.

In alternativa alla caldaia, infine, puoi sempre considerare l’acquisto di una pompa di calore. Puoi anche preferire la pompe di calore per termosifoni, che sfruttano gli impianti già presenti e utilizzati, magari, da un vecchio impianto.

aggiornato il

Ti potrebbe interessare anche