Per info su attivazione luce e gas

010 848 01 61 Richiamata gratuita

Caldaia a Condensazione: Costo e Funzionamento

manutenzione caldaia

Info Manutenzione e Installazione Caldaia

Preventivo Gratuito e servizio attivo  .

abbassare bolletta

Info Manutenzione Caldaia e Risparmio Bolletta

Lascia il tuo numero se cerchi info per la manutenzione della caldaia oppure compila il form per ricevere un preventivo Gratuito sull'installazione caldaia.

La caldaia a condensazione permette alle famiglie di risparmiare sul consumo del gas metano, oltre a ridurre le emissioni di sostanze nocive nell’ambiente. Vediamo insieme quali sono i vantaggi e i difetti di una caldaia a condensazione e quali sono le differenze tra questo tipo di impianto e una caldaia tradizionale.

Le caldaie a condensazione sono quelle che permettono di ottimizzare al meglio i consumi, attraverso lo sfruttamento del calore dei fumi prodotti dalla combustione (di gas metano, GPL o gasolio) e del vapore acqueo che i fumi stessi contengono. In questo modo si sfrutta una risorsa di calore in più, rispetto alle caldaie tradizionali in cui si disperde. Le caldaie a condensazione sono quasi sempre caldaie murali.


Come funziona la Caldaia a Condensazione?

caldaia a condensazione
Funzionamento Caldaia a Condensazione

La base di partenza di una caldaia a condensazione è quella di una caldaia tradizionale, che riscalda l’acqua che circola nell’impianto, bruciando gas metano. La differenza fondamentale deriva dal fatto che si sfrutta il calore che proviene dai fumi di scarico, il quale normalmente viene disperso nell’ambiente insieme agli scarti della combustione. Per sfruttare completamente il calore dei fumi di scarico, è di fondamentale importanza che questi vengano in contatto con superfici più fredde, così da poter trasmettere il loro calore e raffreddarsi. Per fare in modo che questo avvenga, l’acqua di ritorno dall’impianto di riscaldamento deve essere convogliata in tubi e fatta passare in uno scambiatore di calore a contatto diretto con i fumi di scarico. Ovviamente maggiore è la differenza di temperatura tra l’acqua e i fiumi di scarico, più grande sarà la quantità di calore che queste si possono scambiare.

Caldaia a Condensazione: quando conviene?

La caldaia a condensazione conviene quando l’acqua di ritorno dal sistema di radiatori ha una temperatura inferiore ai 50 gradi: in questo modo si garantisce una grande differenza di temperatura tra l’acqua e i fumi di scarico e l’impianto funziona correttamente. Per questo motivo la caldaia a condensazione è perfetta da abbinare ad impianti che lavorano a bassa temperatura.

Di fondamentale importanza è anche la frequenza con cui si utilizza questa caldaia: è sconsigliato installare un impianto di questo tipo in una seconda casa, perché i costi di acquisto e mantenimento sono maggiori rispetto a quelli di un sistema tradizionale e verrebbero ammortizzati in tempi molto più lunghi. Installare la caldaia a condensazione è quindi troppo dispendioso se i consumi per il riscaldamento sono ridotti, mentre sarebbe un'ottima soluzione valutare il cambio fornitore e passare ad un'offerta che premia i consumi bassi, chiamando il numero 010.848.01.61. È inoltre consigliabile il sistema di caldaia a condensazione per un impianto di riscaldamento a pavimento oppure a parete, perché le grandi superfici di scambio termico permettono di mantenere più basse le temperature di mandata, ideali per il corretto funzionamento del sistema a condensazione.

Quanto pesa il riscaldamento in bolletta? Specialmente in inverno, il riscaldamento pesa in modo grave sulle bollette del gas delle famiglie italiane. Se vivi in un appartamento, verifica se ti conviene rimanere con un impianto autonomo o è più conveniente il riscaldamento centralizzato.

Requisiti per Installare una Caldaia a Condensazione

Tutte le info su installazione caldaiaChiama lo 010 848 01 61   per ottenere maggiori informazioni o utilizza il servizio di richiamata gratuita.

Tutte le caldaie a condensazione sono a camera stagna, quindi possono essere installate anche all’interno di spazi abitati. Di solito però è comunque preferibile installare questo tipo di impianti all’esterno, sia per ragioni di sicurezza che per motivi di spazio, visto che solitamente occupano delle superfici molto grandi. D’altra parte è anche vero che una caldaia montata all’esterno deve resistere alle intemperie, al gelo e alla polvere: questo influisce sul prezzo, infatti sono in genere più costose di quelle da interni.

Bisogna tenere presente che a differenza di una caldaia tradizionale, quella a condensazione ha bisogno di un sistema di scarico delle acque di condensa, e quindi di una tubazione supplementare.

Caldaia a Condensazione Prezzi: quanto costa?

L’acquisto e l’installazione di una caldaia a condensazione ha un costo più alto rispetto a quello di una caldaia tradizionale. Esistono modelli e tipi diversi di caldaie, però solitamente una caldaia a condensazione ha un prezzo che può arrivare ad essere il doppio rispetto a quello di una caldaia tradizionale: il prezzo infatti si aggira indicativamente tra 600 e 900€. È però possibile richiedere degli incentivi fiscali, per poter ammortizzare i costi dell’impianto: le detrazioni fiscali sono destinate al miglioramento dell'efficienza energetica. Sommando quindi le detrazioni fiscali al 65% al risparmio sul gas, si può valutare con precisione il tempo necessario per ammortizzare il costo di una caldaia a condensazione.

Hai letto il libretto della caldaia? Nel 2014 è stato introdotto un nuovo Decreto che regola il modello del nuovo libretto delle caldaie: si tratta di un modello unico uguale per tutti gli impianti termici, quindi non solo per le caldaie ma anche per pompe di calore, pannelli solari e condizionatori.

Vantaggi e svantaggi della caldaia a condensazione

I principali vantaggi delle migliori caldaie a condensazione sono:

  • Basse emissioni inquinanti: un bruciatore a premiscelazione permette di ridurre al minimo i consumi di gas e l’emissione di sostanze nocive, come l'anidride carbonica
  • Costi ridotti di gestione: il sistema di combustione delle caldaie a condensazione ha un rendimento costante durante tutto il funzionamento dell’apparecchio, assicurando risparmi energetici impossibili da ottenere con sistemi tradizionali
  • Affidabilità dell'impianto
  • Vantaggio strutturale: chi installa un impianto di questo tipo può avere deroghe rispetto all’obbligo di collegamenti a camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione sopra il tetto.Vengono infatti installati dei condotti orizzontali di evacuazione che sono più facili da realizzare rispetto alle canne fumarie a tetto
  • Possono essere combinate con l’azione di un sistema solare termico per la produzione di sola acqua calda sanitaria. 

Tra gli svantaggi, invece, troviamo:

  • Spese per il riscaldamento alte in corrispondenza di bassi consumi: la convenienza dipende infatti dall’uso intensivo e continuativo del riscaldamento, mentre per un uso saltuario e discontinuo è consigliabile una caldaia tradizionale
  • Prima di essere immesse sul mercato, le caldaie a condensazione devono essere sottoposte a verifica da parte di un organismo certificato e, dopo la commercializzazione, devono essere sottoposte a sorveglianza periodica della produzione da parte dello stesso organismo (si tratta dell'IMQ, cioè il più importante ente di certificazione italiano nell’attività di valutazione di sicurezza, qualità e sostenibilità)
  • Le caldaie a condensazione devono essere sottoposte ad una manutenzione regolare.